Figc: spariscono le compartecipazioni, riforma dei campionati e date del calciomercato

Importanti decisioni, prese dal Consiglio federale Figc, che si è svolto Roma.

Quella che è destinata a lasciare maggiormente il segno, sicuramente è l’abrogazione delle compartecipazioni tra società: dalla prossima finestra di mercato, quindi, non sarà più possibile acquistare giocatori in comproprietà: “Resta –ha specificato Abete – la possibilità di rinnovare di un anno quelle ancora in essere, ma l’istituto viene meno e rimane in piedi fino ad esaurimento”.
“Molte volte – ha chiarito ancora il presidente federale – sono state sollevate questioni a livello di opinione pubblica e problematiche fiscali e si era evidenziata l’atipicità di questo istituto sul versante normativo europeo e anche su quello fiscale. Sappiamo che non tutte le società erano favorevoli, anche se la maggioranza era d’accordo. Abbiamo pensato di abrogare questo istituto direttamente, anche se il presidente Lotito ha evidenziato che la posizione della Lega di A non era univoca. Non è stata una proposta della Lega, ma è una proposta diretta da parte della Figc. Nei prossimi mesi appronteremo anche un censimento della situazione in essere”.

Inoltre per giovedì prossimo, come già annunciato, il presidente Abete ha convocato una riunione fra tutte le Componenti interne per discutere del progetto di riforma dei Campionati. In questa ottica, il Consiglio ha approvato una norma transitoria in base alla quale le modifiche dell’ordinamento dei Campionati nonché i criteri di promozione e retrocessione, deliberati entro il 30 settembre prossimo, andranno in vigore nella stagione sportiva 2015/2016 (art. 50 delle NOIF). “Si tratta – ha spiegato il numero uno della Federcalcio – della ripresa di un confronto già avviato dove non esistono situazioni di preclusione da parte di nessuna componente, restando ferma la volontà da parte di tutti di diminuire il numero di società di appartenenza ai campionati.

Sono inoltre stati stabiliti i criteri per i ripescaggi nei Campionati Professionistici stagione sportiva 2014/2015
Per il settore professionistico, i criteri e le procedure prendono come sempre in considerazione tre voci:

– classifica finale dell’ultimo campionato (50%);

– tradizione sportiva della città (25%);

– numero medio degli spettatori dalla stagione 2008/2009 alla stagione 2012/2013 (25%).

Anche per il settore dilettantistico, il Consiglio federale ha approvato la norma per la graduatoria 2014/2015 dei ripescaggi per le società provenienti dal Campionato Interregionale.

Rimangono immutate le norme che riguardano il tesseramento dei calciatori extracomunitari in ambito professionistico per la stagione sportiva 2014/2015, infatti il Consiglio ha confermato anche per la prossima stagione sportiva la disciplina attualmente in vigore.

Nella stessa riunione il consiglio federale ha anche fissato i termini di tesseramento in ambito professionistico per la stagione sportiva 2014/2015 e le date per la campagna trasferimenti nei casi di cessione di contratto di calciatori professionisti:

queste le finestre di mercato per la stagione 2014-15:

– da martedì 1° luglio 2014 a lunedì 1° settembre 2014 (ore 23);
– da lunedì 5 gennaio 2015 a lunedì 2 febbraio 2015 (ore 23).

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW