Grosseto, amichevole in famiglia: Zotti ha sempre il piede caldo

GROSSETO – Una punizione di Pietro Zotti illumina la partitella in famiglia del giovedì. Pomeriggio uggioso a tratti piove e il Grosseto si trasferisce sul terreno del Palazzoli per svolgere la partitella infrasettimanale. A disposizione ci sono praticamente tutti, a parte lavora solo il giovane Migliaccio. In campo Orlandi schiera due formazioni dove titolari e riserve si mescolano, anche i moduli per una volta sono diversi. C’è il 4-3-3, visto anche nella seduta del giorno precedente, che ricalca anche lo schieramento della Virtus Flaminia (prossima avversaria del Grifone). Fra le ipotetiche riserve ci sono Gagno, Peana, Ciolli, Digiorgio, Schettino; Battaglia, Lauria, Cremonini; Nappello, Torri e Zotti. Con la pettorina e disposti col 3-5-2 figurano Lanzano; Ungaro, Baylon, Maciucca; Libutti, Olivieri, Nichele, Vaccaro, Lavopa; Di Gennaro, Patierno.

Sfida piacevole, di intensità ed equilibrata. Unico acuto nel primo tempo è stato quello di Zotti che ha replicato la medesima punizione realizzata due settimane fa col Budoni (il gol del 1-0), dall’altro lato Di Gennaro a sciupato il pari facendosi respingere il tiro da Gagno in uscita disperata. Nella ripresa Orlandi ha rivoluzionato entrambi gli schieramenti. Tante le indicazioni emerse in vista della sfida domenica: possibili novità rispetto all’undici che domenica ha vinto a Castiadas.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news