Basket serie C, la Sanitaria Ortopedica travolge il Castelfiorentino

Sanitaria Ortopedica Grosseto-Castelfiorentino 62-39

SANITARIA ORTOPEDICA: Chiara Camarri 15, Giulia Camarri 4, Valentina Simonelli, Elena Furi 21, Federica Simonelli, Tamberi 2, Bellocchio 2, Scurti, Cazzuola 13, Benedetti 6. All. David Furi.

CASTELFIORENTINO: Baldinotti 5, Iovenitti, Niccollini 4, Ferradini 5, Ulivieri 16, Tortorelli, Fiorentino, Bongini, Meloni, Lucchesi 9.

ARBITRO: Giacomo Posarelli di Grosseto.

PARZIALI: 12-8, 23-16; 37-29.

Travolgente affermazione della Sanitaria Ortopedica Grosseto nella gara d’apertura del girone di ritorno del campionato di serie C. Le ragazze di David Furi rifilano ventitré punti al Manetti Castelfiorentino (62-39 il finale), che è comunque stato in partita fino agli ultimi dieci minuti. Le ospiti sono andate al riposo in svantaggio di sette punti, che sono diventati otto al 30’. Solo nell’ultimo periodo, trascinata dai canestri di Chiara Cazzuola (inarrestabile negli ultimi 7 minuti di gara dopo un inizio altalenante) ed Elena Furi (ancora una volta la migliore in casa grossetana con 21 punti), la Gea ha preso il largo con ottimi tiri ed una  difesa super per ha permesso di firmare un parziale di 25-10, che ha impreziosito di grande spessore. Nel primo tempo straordinaria la prestazione di Chiara Camarri, ritrovata completamente, mentre in difesa hanno giganteggiato Sarah Tamberi e Francesca Benedetti. Tutta la squadra si è insomma espressa ai massimi livelli. Adesso però occorrerà recuperare le energie mentali e fisiche per ripresentarsi al top mercoledì prossimo nel recupero di Altopascio. A dar manforte al gruppo ci sarà anche la capitana Marta Nalesso.

Visibilmente soddisfatto coach David Furi: «Era una gara piena di insidie, contro un avversario reduce dal successo con il Baloncesto. All’inizio la squadra era un po’ contratta, non riuscivamo a togliercele di dosso. Tutto è filato liscio però nel finale. Le ragazze si sono rilassate e, con una serie di belle giocate, sono riuscite ad allungare».

«La chiave del successo è anche la nostra difesa – aggiunge Furi – abbiamo difeso tanto bene per quaranta minuti. Lo dimostra il fatto che il Castelfiorentino si è fermato a 39 punti. Per tutta la gara li abbiamo costretti a tirare al limite dei 24 secondi. E con il nostro passetto abbiamo costruito una bella vittoria».

Nella foto: Chiara Camarri, autrice di 15 punti.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW