Connect with us

Calcio

Scuole calcio: la mappa del calcio provinciale, solo l’Invicta è “Elite”, nove sono riconosciute e le altre…

Grosseto. Nell’ultimo comunicato provinciale ufficiale Figc sono state censite le Scuole calcio della nostra provincia e suddivise in basi a criteri specifici.
L’unica di “Elite” è l’Invicta Grosseto del presidente Paolo Brogelli, che anche per questa stagione, conferma la sua eccellenza.
Ben nove sono invece quelle riconosciute, tra cui troviamo l’Albinia, l’Argentario, il Gavorrano, il SauroRispescia, la Nuova Grosseto, l’Orbetello, il Massa Valpiana, la Virtus Maremma e la Giovanile Amiata.
Un gradino più in basso ci sono quindi i centri calcistici di base ed infine coloro che non hanno presentato o redatto parzialmente il modulo di censimento e quindi al momento non c’è nessuna qualifica.

 

DELEGAZIONE PROVINCIALE: GROSSETO
Scuole di calcio “ELITE”

GR INVICTA CALCIO GIOVANI

Scuole calcio RICONOSCIUTE:
ALBINIA U.S.D.
ARGENTARIO S.S.D.
GAVORRANO S.R.L. U.S.
GIOVANILE AMIATA A.C.D.
MASSAVALPIANA
N. GROSSETO BARBANELLA ASD.P.
ORBETELLO A.S.D. U.S.
SAURORISPESCIA
VIRTUS MAREMMA

Centri calcistici di BASE:
CAPALBIO CALCIO
GROSSETO
GIOVANICALCIATORI GROSSETO A.D.
MANCIANO U.S.D.
MARINA CALCIO
REAL FOLLONICA
POL. SCANSANO

Società che non hanno presentato o redatto parzialmente il modulo di censimento*:
ATLETICO GROSSETO 2015
AURORA PITIGLIANO U.S.D.
BRACCAGNI U.S.D.
LA BORACIFERA A.S.D.
PAGANICO U.S.D.
ROSELLE 2012
SCARLINO CALCIO
ORBETELLO SCALO

Questi dati ci devono far riflettere e devono spingere l’intero movimento calcistico provinciale a migliorarsi aumentando la propria qualità che in futuro porterebbe sicuramente a risultati più confortanti.

*Si precisa che all’interno di questo gruppo fanno parte anche società che non hanno presentato il censimento, ma che lo hanno fatto on-line e devono presentare la documentazione cartacea.

Giornalista pubblicista dal 2010, è uno degli editori/fondatori della testata giornalistica on-line Grossetosport, all'interno della quale ricopre il ruolo di direttore responsabile. E' altresì il responsabile dei campionati di Promozione e Seconda Categoria, nonché un esperto di calciomercato.

Advertisement
2 Comments
0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

ma cosa è la scuola calcio elite.nessuno lo sa.a grosseto c’è solo l’invicta una squadra che nel settore giovanile scolastico non ha nemmeno una squadra nei campionati regionali ,gli juniores regionali il campionato a cui loro partecipano non fa parte del settore scolastico, la dice lunga sulla crisi del calcio che attanaglia la provincia di grosseto e che a parer mio si sta acuendo in questi ultimi anni.

Per essere riconosciute come “Scuola Calcio Elite” bisogna presentare una domanda ed avere i seguenti requisiti:
-ogni squadra deve essere affidata ad una persona adeguatamente formata e qualificata (ossia,oltre ai 4
tecnici previsti, ogni squadra deve essere affidata ad una persona che abbia almeno partecipato con esito positivo al corso per Istruttore di Scuola di Calcio CONI-FIGCo al Corso Grassroots Livello-E);
-per le categorie Piccoli Amici e Primi Calci il criterio potrà essere considerato soddisfatto anche nel caso in cui l’incarico venga affidato a Preparatori Atletici di Settore Giovanile qualificati dal Settore Tecnico ed opportunamente tesserati per la società, oppure a Laureati in Scienze Motorie o a Diplomati ISEF.
Ed uno dei sottonotati requisiti, a scelta:
-realizzazione, nel corso della stagione sportiva, di una Convenzione con almeno un Istituto Scolastico;
-partecipazione ad attività ufficiale nelle categorie di base o giovanili con almeno una squadra composta da sole bambine o mista, bambini e bambine, con un numero minimo complessivo di 20 tesserate;
-sviluppo di un progetto di integrazione tra diversamente abili e giovani calciatori frequentanti la società, della durata minima di tre mesi, con frequenza minima bisettimanale;
-sviluppo di un progetto formativo continuativo realizzato attraverso la collaborazione con uno Psicologo dello Sport” di provata esperienza con specifica qualifica, iscritto al relativo albo professionale, quale esperto dello sviluppo delle relazioni umane.Il Progetto dovrà essere preventivamente validato dal Settore Giovanile e Scolastico;
-sviluppo di un progetto sociale legato al territorio di appartenenza scelto tra quelli proposti dal Settore Giovanile e Scolastico per il tramite del Coordinatore Federale Regionale SGS. Possono essere realizzati anche progetti diversi, purché vengano preventivamente validati dal Settore Giovanile e Scolastico e sia possibile certificarne l’attività.
Poi, durante l’anno, vengono effettuate le verifiche dalle delegazioni (preannunciate). Questo è quanto.

 

 




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x