Vigilia di Pro Livorno Sorgenti-Us Grosseto. Mister Miano: “Partita difficile, un vero banco di prova. Ho varie soluzioni per sostituire Molinari e Andreotti”

mister Miano

Grosseto Vediamo cosa ha dichiarato a Gs l’allenatore biancorosso, Sebastiano Miano, alla vigilia di Pro Livorno Sorgenti-Us Grosseto. La partita più importante dell’intero girone A di Eccellenza regionale, visto che domani, per la 7ª giornata di campionato, si affronteranno le prime due della classifica. Il Grosseto, dall’alto dei suoi 16 punti, andrà a sfidare al Magnozzi di Livorno la seconda in classifica, una formazione neo-promossa, ma con un progetto serio alle spalle. Al Grifone mancheranno tre giocatori: gli infortunati Del Nero e Andreotti e lo squalificato Molinari.

Allora, Seba, domani scontro al vertice…
<<Sì, partita difficile contro una squadra che sta molto bene sia fisicamente che mentalmente>>.

A inizio stagione, credo che ben pochi potessero immaginare una Pro Livorno tanto competitiva, no?
<<Questo non lo so. Posso dirti però che la loro classifica non è casuale. Giocano insieme da molti anni e lo scorso anno hanno vinto il campionato di Promozione. In quel gruppo, il loro mister Niccolai, uno davvero bravo, ha fatto arrivare pochi innesti mirati, gente di categoria e i risultati sono quelli che stiamo vedendo. Corrono, giocano bene, vincono, insomma, sono forti>>.

Il Grosseto quanto è motivato?
<<Direi tanto. I miei ragazzi si sono preparati bene. C’è tanta voglia di far parlare il campo, perché sarà un banco di prova importante non solo per i labronici, ma anche per noi. Uscire positivamente dal Magnozzi ci darà una prima risposta sul nostro reale valore>>.

Peccato, però, che il Grifone non possa disporre di Andreotti e Molinari in attacco. Una prima punta come Andreotti non ha uguali nella tua rosa. Sarai costretto a rivedere lo schieramento offensivo, magari mettendo tre fantasisti come ha fatto Mancini con l’Italia…
<<È vero, ma ho gli uomini per sopperire a tali assenze. Non sto a dirti quale soluzione adotterò, ma chiaramente in settimana ho provato varie soluzioni. Disporre di elementi forti come Pirone, che domenica è entrato e ha fatto bene, Camilli, Pierangioli e Boccardi renderà il mio compito più agevole. Sarà una sfida difficile, ne siamo consapevoli>>.

Per concludere, situazione assenti e infortunati?
<<Gli assenti saranno tre: Molinari, Andreotti e Del Nero. Il primo, come sai, è squalificato, mentre gli altri due hanno a che fare con degli infortuni. Andreotti non sappiamo ancora quando rientrerà, ma non ha più dolore e questa è una buona notizia. Del Nero, invece, ha un lieve risentimento alla coscia e non l’ho convocato. Per il resto, tutti disponibili>>.

2 Comments
  1. Stefanos 11 mesi ago
    Reply

    Noi abbiamo vinto 5 partite con le attuali ultime 5 della classifica e pareggiato in casa con l’unica squadra di alta classifica. Loro hanno vinto fuori casa con squadre di alta classifica e sempre vinto ampiamente in casa. Sicuramente partita difficile per noi. Detto questo siamo forti e con un allenatore che sa il fatto suo quindi credo che abbiamo le carte in regola per far bene..

    • Yuri Galgani 11 mesi ago
      Reply

      Analisi ineccepibile.
      Peccato solo che questo confronto arrivi ora con il Grosseto privo di Molinari e Andreotti.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news