Alla scoperta dell’universo Virtus Maremma con Antonio Senserini

Grosseto. Dopo due anni dalla nascita della Virtus Maremma abbiamo deciso di fare un tour esplorativo della società con il coordinatore, Antonio Senserini.

Allora soddisfatto di come sta procedendo il progetto?

“Direi di si. Siamo cresciuti sia in termini di risultati che di ragazzi e soprattutto con la qualità dei nostri allenatori. Mi preme subito dire che la Virtus Maremma è il settore giovanile del Comune di Roccastrada che racchiude le squadre di Ribolla, Alta Maremma, Roccastrada e Sticciano. Il nostro obiettivo è quello di coprire un vasto territorio e di essere di aiuto alla comunità. Non è un caso che abbiamo importanti collaborazioni con l’Avis, l’Auser e tutte le Pro Loco. Poi non possiamo certamente dimenticare il supporto dell’amministrazione comunale che ci mette a disposizione impianti e palestre per lo svolgimento dell’attività”.

Come è strutturata la vostra organizzazione per coprire un territorio così vasto?

“Abbiamo un servizio capillare che attraverso i nostri pulmini ci permette di portare i bambini al campo e che va anche al di fuori dei confini comunali. Mi preme anche specificare che il nostro servizio è esteso anche alle famiglie che magari viste le problematiche economiche di questi anni non possono permetterselo. In questi casi interveniamo direttamente come società anche perchè il nostro è anche un dovere morale e sociale”.

Prima mi parlavi di qualità dei vostri allenatori, cosa intendevi dire?

“Grazie all’accordo che abbiamo con la Fiorentina, e siamo gli unici nella nostra provincia. Mi spiego meglio: i continui interscambi con i  nostri tecnici ci permette ogni anno di fare un salto di qualità notevole nelle tecniche di insegnamento dai più piccoli della scuola calcio fino agli allievi. Crediamo molto in questo contesto e sono sicuro che solamente con la qualità di un ottimo allenatore si può far crescere un settore giovanile”.

Quali sono gli obiettivi che vi siete prefissati per il futuro?

“Sicuramente quello di avere almeno una squadra nei campionati regionali. Quest’anno ci siamo andati vicini, ma spero e penso che il prossimo anno sia la volta buona. Il nostro scopo non è quello di dover vincere per forza, ma tentare di farlo con il massimo divertimento possibile”.

Sono già aperte le iscrizioni per la prossima stagione?

“Al momento ci sono le preiscrizioni, per cui chiunque vuole prenotarsi lo può fare già da oggi, mentre i corsi ricordo che inizieranno dal mese di settembre a seconda delle varie categorie”.  

 

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news