Esclusiva Gs – Ceri a Pincione: “Mille proclami, ma niente Lega Pro. Se ve ne andrete, non mi mancherete”

Simone Ceri

Grosseto Riceviamo e pubblichiamo integralmente la lettera aperta inviata dal presidente dell’Ac Roselle al massimo esponenente biancorosso, Max Pincione. Come leggerete, le parole di Ceri non sono solo quelle di dirigente calcistico, ma anche e soprattutto di grossetano nonché tifosissimo del Grifone.

Invio questa mia lettera non solo da presidente dell’Ac Roselle, ma anche da cittadino grossetano oltre che tifoso. Egregio presidente, leggo le motivazioni della rinuncia al ripescaggio e vedo che il fatto che il Comune ci abbia concesso la possibilità di giocare allo stadio l’ha infastidita. Le specifico che ne avremmo fatto volentieri a meno, ma non disponiamo di un impianto idoneo a giocare: pensi, paghiamo anche l’affitto! Qui finisce il mio appunto da presidente e comincia quello da tifoso. Credo che una persona che non si emoziona e non ha passione non debba fare calcio, tantomeno in una realtà piccola come la nostra. Le regole del business possono funzionare a Roma, Bologna o Venezia, ma non qui, non in Maremma, non da noi. Credo anche che al momento di fare le sue valutazioni prima dell’acquisto della società, un occhio ai bilanci dell’Us Grosseto lo abbia buttato, scorgendo magari cifre a 6 zeri alla voce sponsorizzazioni: ecco per il 95 per cento provenivano da una sola azienda. Ma ciò che mi rende nervoso sono i proclami fatti e rifatti mille volte, è l’aver più volte constatato l’ostentazione di una ricchezza principesca, di una potenza economica mondiale, planetaria… ma incapace (forse per scelta?) di mettere assieme 320mila euro di contributo per il ripescaggio in Lega Pro ed averne 750mila poi di contributo dalla stessa lega. La scelta sarebbe stata legittima se avesse avuto la capacità di essere sincero con la piazza. <<Secondi dietro ai campioni d’Italia, si riparte dalla Serie D, proviamo a vincere il prossimo anno>>. Tutto qui, sarebbe bastato questo e Grosseto avrebbe capito e accettato.

Invece, in due mesi avete chiesto una tassa milionaria per limitare le aspiranti al ripescaggio, poi avete detto che i soldi li avrebbero dovuti mettere banca, Comune e imprenditori locali, poi che il ripescaggio era pronto. Infine che, di fatto, non fate domanda per punizione. Grosseto, la nostra città e non la sua, è generosa ma non ama farsi prendere in giro. Tira tira la corda si strappa e magari ci si trova di fronte a situazioni poco piacevoli. Perché se ho fame, ma non voglio chiederti da mangiare resisto, ma se mi offri un panino e poi me lo togli, irridendomi, una brutta reazione ci può anche scappare. Credo che come metafora calzi a pennello. Non so cosa succederà ora, magari dovrò trovare un altro campo all’Ac Roselle, ma pazienza. A proposito, lo stadio, affidato alle vostre cure fino al 28 agosto, è in condizioni disastrose: il campo in stato di abbandono, erba alta, incolta, così come il Palazzoli.  Fossi amministratore vi direi di rimettere a posto tutto in tempi ristrettissimi; non si può pensare che debbano essere i cittadini grossetani a pagare le negligenze altrui . Non mi soffermo sulla storia dell’Academy, della grande importanza che avrebbe rivestito il settore giovanile per il Grosseto, delle mille fregature che i fornitori grossetani vi avrebbero appioppato, Comune compreso, che arriva addirittura a chiedervi l’affitto. Come ultima cosa mi permetto di darle un consiglio: i tifosi meritano rispetto, che non si dà portando una manciata di biglietti ai cancelli, ma capendo che a loro bastano due parole sincere per seguire ancora la loro squadra, per amarti di più.  Chi ha sacrificato tempo, soldi e affetti per seguirvi sempre fino anche in Sardegna merita una riverenza e non menzogne. Se lo faccia dire da un tifoso, del Grosseto. Insomma, e parlo per me, se ve ne andate non mi mancherete affatto.

Simone Ceri

31 Comments
  1. Manna da KL 3 anni ago
    Reply

    Nemmeno a me

  2. grifonelcuore 3 anni ago
    Reply

    Anche a me non manchera neanche un pochino…

  3. grifos 3 anni ago
    Reply

    Grande Simone tutto sacrosanto…..se ne vadano e basta,naturalmente saldando tutto quello che c’e da saldare….e i maremmani 1912 cosa dicono?

  4. bianco&rosso 3 anni ago
    Reply

    Ha veramente espresso tutto quello che si è detto in decine di post..nulla da aggiungere…magari alla prima di campionato a cui il presidente assisterà le colpe cadranno sui tifosi…manca solo questo…

  5. Angelo K 3 anni ago
    Reply

    Concordo tutto quello detto da Simone Ceri E rimango avvilito per come siamo trattati noi Tifosi

  6. SKIZZO 3 anni ago
    Reply

    Simone,
    condivido in pieno.
    Il punto però è un altro: con queste dichiarazioni, leggittime e condivisibili, state facendo il loro gioco.
    Vedrai che non giocheremo neanche in Serie D, se ne andranno prima.
    L’indifferenza è la miglior arma contro questa gente…
    Amo sognare: Fam. Ceri + Piero Camilli al timone del nostro GRIFONE!

  7. Fabio 3 anni ago
    Reply

    Si, ma io non rivorrei “quel” marchio sulle maglie.

  8. Sammy 3 anni ago
    Reply

    Belle parole, scritte col cuore e col cervelo.

    Adesso caro Pincione è finita, si è rotto qualcosa e non lo puoi negare. Non si va da nessuna parte, meglio che cerchi di vendere, faresti più bella figura

  9. Antonio Strati 3 anni ago
    Reply

    Il problema e che um compratore c’era, ms lui non ha neanche voluto saperr chi era.

  10. Ricca 3 anni ago
    Reply

    Concordo con quello scritto!

  11. Grifone nato 3 anni ago
    Reply

    Ragazzi, tutto vero quello che dite…. Ma è anche vero che chi di meglio non ha con la sua moglie dorma…., non credo che allo stato attuale ci siano imprenditori in fila per comprare il Grosseto…. Cerchiamo di fare questo campionato al meglio e vediamo cosa si presenterà in futuro….

    • Nostalgia Canaglia 3 anni ago
      Reply

      Diamine, sono d’accordo: facciamo questo campionato e vediamo che succede!
      Il mio dubbio però è se questi il campionato lo vogliono fare davvero o se ci fanno lo scherzetto di sparire dalla sera alla mattina… Tanta fiducia non me la ispirano, a questo punto.

  12. Argentario 3 anni ago
    Reply

    Grande Simone ho detto Arrivederci Zecchini e invece ci verrò a vedere il Roselle . .. e aggiungo…Barbini Paparozzi Luzzetti 3 brave persone 3 bravi imprenditori. …3 indizi fanno una prova…

    • Fabio 3 anni ago
      Reply

      Per me c’è solo il Grosseto, tutto il resto non conta, specie con “quel”marchio sulle maglie.
      Andate a vedere anche la Castrense !
      SOLO BIANCOROSSO
      SOLO GRIFONE

      • Rampante 3 anni ago
        Reply

        Concordo Fabio. Solo Grifone!

  13. Massimo Caramelli 3 anni ago
    Reply

    Semplicemente le parole di un grande. Le parole che tutti avremmo voluto dire. Caro Pincione impara e vai.

  14. Fabio 3 anni ago
    Reply

    2 volte ho scritto e 2 volte mi avete bannato! Premesso che a me di Pincione non importa nulla e conta solo una maglia, non volete che parli in riferimento alla vecchia proprietà e il marchio che appare su certe maglie. Mi dispiace dirlo, ma i miei sospetti ho paura che siano più che fondati. Infine, e questo mi dispiace molto di più, è evidente che questo sito è molto di parte e non è certo per la libertà di espressione. A malincuore, ma prendo atto e non potrò più considerarlo attendibile. Credo che questo importi a pochi, ma ricordate che la libertà di parola e l’imparzialità è la base dei giornalisti seri.

    • Yuri Galgani 3 anni ago
      Reply

      Fabio,
      ci sono stati quasi 90 messaggi approvati per gli ultimi due articoli e diversi non passati perché non pubblicabili.
      Quali sarebbero i tuoi post bannati?
      Io qui ne ho letti 2 e 2 ne ho approvati.
      Se mi dici quali altri non hai visto approvati, dimmelo e provvederò a pubblicarli personalmente, perché, credimi, non abbiamo nulla da nascondere.

      • Fabio 3 anni ago
        Reply

        Ok, chiedo scusa, ma il ritardo mi aveva insospettito. Meglio così e del resto mi pareva molto strano. Mi scuso di nuovo! Mi dispiace avervi giudicato male.

        • Yuri Galgani 3 anni ago
          Reply

          Nessun problema!

  15. sportivo 3 anni ago
    Reply

    Bravo Simone.

  16. sportivo 3 anni ago
    Reply

    bravo simone sempre presente

  17. sportivo 3 anni ago
    Reply

    simone coplimenti veri…fai un altro sforzo prendilo tu il Grosseto ed insienme ci divertiremo….

    • torello 69 3 anni ago
      Reply

      Complimenti Simone, non ho parole x il tuo intervento, sei un grande. Attento ora perche’ potrebbero partire le querele ne tuoi confronti. Se non fanno partire la squadra in campionato tanto meglio, questi signori si devono fare da parte,

    • Rampante 3 anni ago
      Reply

      Ti ci divertirai te e qualcun altro a disputare i campionatini. Su fate i bravi, il Grosseto è un’altra cosa.

  18. Giulio 3 anni ago
    Reply

    Complimenti per le parole di Simone. Corrette e contestuali. Ho sentito, invece, altri addetti ai lavori…no comment…

  19. Grifo65 3 anni ago
    Reply

    Simone lo sai ti stimo non solo perchè sei un amico, ma perchè sei anche una brava persona. Sei un Grande!!!! Questi signori non ci rappresentano!!!! Vadano a fare calcio in città che meritano la loro presenza! Noi abbiamo l’anima del contadino, scarpe grosse e cervello fino! Aria pulita grazie!!!!

  20. Mazzolatore 3 anni ago
    Reply

    Che dire, Simone Ceri ha sintetizzato alla grande lo stato d’animo che i veri tifosi del Grosseto provano in questo momento. Chapeau!

  21. Grifoni nato 3 anni ago
    Reply

    Sig. Presidente Ceri, lei parla di cuore, ma quando ha deciso di sponsorizzare il Roselle con la ILCO, il suo cuore dov’era? Non devo certo ricordarlo io a nessuno di voi che il Grosseto ha rischiato di sparire perché una persona ha deciso unilateralmente che il calcio a Grosseto doveva sparire. Sui soldi nessuno ci sputa sopra. E se il presidente Pincione ha deciso di non investire così tanti soldi (i suoi) c’è da prendere atto e rispettare la sua decisione.

    • ser 3 anni ago
      Reply

      Risposta molto logica che condivido.

    • nino 3 anni ago
      Reply

      Cosa diavolo c’entra il cuore con la sponsorizzazione? Gli slogan, però, sono di ottima fattura!

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW