Qui Giana: statistiche, condizione, il punto sul prossimo avversario del Gavorrano

Gorgonzola – «Da noi alla Giana tutto è un po’ strano». Queste le parole di Cesare Albè (in foto), storico allenatore della Giana Erminio, formazione lombarda che guida da quasi 25 anni e che domani affronterà il Gavorrano nella penultima giornata del campionato di Serie C. In un’intervista rilasciata qualche mese fa a quotidiano.net, il tecnico ha descritto la sua squadra come una piccola realtà sportiva cresciuta nel tempo, ma che ha custodito gli stessi valori degli anni dilettantistici. La storia recente si trasforma dalla stagione 2011/12, quando tre promozioni consecutive consentono ai biancazzurri di raggiungere la Serie C. 

Nonostante i 2 punti ottenuti nelle ultime 5 e la vittoria che manca da più di un mese (3-0 all’Olbia), alla quarta stagione in categoria la Giana si trova ancora una volta sopra la quota salvezza. Non solo, perchè con due partite da giocare i lombardi possono ancora ambire ad un posto nei play-off, già disputati lo scorso anno ma persi al secondo turno per mano del Pordenone.

A livello tattico, il modulo preferito da Albè risulta essere un classico 4-4-2, schema non confermato solamente in 7 occasioni in questa stagione. Davanti, l’esperienza del bomber Salvatore Bruno, spesso schierato in tandem con Perna, garantisce qualità al reparto offensivo, che è il terzo più prolifico del campionato con [54] marcature. A 38 anni, l’attaccante napoletano (domani assente per infortunio, e probabilmente sostituito da Okyere, nda.) è il miglior realizzatore della squadra con 12 reti. Effettivamente, la Giana è tra le squadre con età media più alta del torneo, pari a 27,0 anni. Se l’attacco è uno dei maggiori punti di forza dei biancazzurri, al contrario, con [52] gol subiti la retroguardia dei lombardi è tra le più perforate del campionato. Un fattore di cui il Gavorrano dovrà tener conto in vista della sfida – per i minerari, decisiva – di domani. Tra i padroni di casa, oltre al già citato Bruno, mancherà anche il difensore Simone Perico, alle prese con una lieve ricaduta dopo un problema all’adduttore.

Venendo ai trascorsi coi maremmani, la vittoriosa partita di andata (3-0) resta per il Gavorrano l’unico precedente ufficiale contro la Giana Erminio. Allo Zecchini furono decisivi una doppietta di Brega ed il gol di Gemignani. Anche il dato che riguarda gli ex è piuttosto scarno se non si fa riferimento al Grosseto Calcio. Gli unici incroci si sono visti infatti con la casacca biancorossa, con la quale ricordiamo il terzino sinistro Valerio Foglio nella stagione 2012/13.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW