Coppa bruno Passalacqua, le pagelle di Paganico – Pitigliano: Contorni sugli scudi; Sorini inesauribile

Paganico: 

Francioli 6: attento sui vari tentativi dalla distanza degli avversari, respinge con i piedi sul tiro ravvicinato di Lucarelli. Forse leggermente in ritardo sul gol di Bianchi, mentre sul secondo può poco.
Pippi 5,5: non spinge e non supporta l’azione come vorrebbe. Dalle sue parte spingono poco le ali sinistre del Pitigliano, per questo ci si aspettava qualcosa in più in fase propositiva.
Pieri 5,5: spinge con continuità sulla fascia sinistra ma è costantemente puntato e salto da Sorini e Contorni. Prestazione opaca del numero 3 bianconero.
Marzocchi 6: lotte e corre su tutti i palloni lasciando le briciole agli avversari. Unico positivo della difesa bianconera.
Pazzini 5,5: le palle aeree sono tutte sue, va in difficoltà quando gli avversari duettano bene in velocità. Mengoni gli leva la soddisfazione del gol al volo di destro.
Avola 5,5: in difficoltà in mezzo al campo, perde tanti palloni dando il là alle ripartenze avversararie. Da rivedere.
Fabbrini Matteo 6: corre per tutto il tempo che rimane in campo. Rimedia un cartellino giallo che lo condiziona un po’ ma lui non demorde e sfodera una prestazione generosa e di sostanza (dal 19’st Riccardo Rubegni 6,5: che impatto che numero 16 classe 2002. Si crea 3 occasioni nitide per segnare ma non le sfrutta. Nel mezzo tanti spunti e iniziative interessanti. Non male per un ragazzo di 16 anni alle prime apparizioni con la Juniores)
Pineschi 5: lo si vede veramente poco durante tutta la gara. (dal 42’st Maggi: Sv)
Muja 5: tocca pochissimi palloni da trequartista, la musica cambia quando viene retrocesso a mezz’ala ma la prestazione è stata molto molto sottotono da parte del capitano.
Del Principe 6,5: trova il gol dell’1-0 momentaneo, sempre proposito si danna l’anima su ogni pallone cercando di tramutarli in occasioni pericolose. Con Fabbrini si trova a meraviglia.
Fabbrini Riccardo 6: tante belle giocate a smarcare i compagni, nel primo tempo convenziona l’assist dell’1-0 e un tiro dai 35 metri che sbatte sul palo. Nella ripresa cala fisicamente e sparisce un po’ dai radar.
Allenatore Cavaliere 5,5: la sua squadra trova il vantaggio e sfiora il raddoppio poi subisce la rimonta del Pitigliano. Ora non si può più sbagliare con le prossime due partite fondamentali per passare il turno.

Pitigliano:

Mengoni 6,5: attento e concentrato. Sul gol può poco, sul palo è fortunato e graziato. Sempre puntuale quando viene chiamato in causa; bravo anche in uscita a protezione della difesa.
Nucci 5,5: se prendiamo come mezzo di paragone l’altro terzino Sorini lui offre una prestazione nulla in zona offensiva. In difesa corre però 0 rischi.
Guidotti 6: attento in difesa, sempre presente sulle palle aeree assiste alla perfezione Dozi in copertura.
Ennached 5,5: molto discontinuo, alterna buone giocate ad altre poco precise ed inefficaci. 
Dozi 6,5: centrale tutto fare, dimostra di possedere ottima qualità con il suo piede mancino lanciando spesso in verticale per lo scatto dei compagni. Concentrato e solido in difesa.
Bianchi 6,5: splendida la girata che vale il pari. Da lì la sua prestazione lievita andando a meritarsi la sufficienza piena.
Sorini 7: motorino sulla fascia destra, nessuno riesce a contenerlo nemmeno i crampi che lo affliggono. Sforza cross a ripetizione. Autentica spina nel fianco della difesa bianconera.
Doganieri 6: l’edizione passata ci aveva deliziato con ottime giocate. In questa partita gioca molto di prima, massimo a due tocchi senza strafare. Utile anche in fase d’interdizione.
Contorni 7: che partita del numero 9 gialloblù. Non segna, ma delizia il pubblico con giocate di fino e continui dribbling a lasciare sul posto gli avversari. Suo lo spunto sulla destra a far secchi due uomini per poi sfornare l’assist per il 2-1 finale.
Lucarelli 5,5: si impegna come un forsennato, corre per 90 minuti dettando molto bene i passaggi ma si divora almeno un paio di occasioni da rete, errori che alla fine però non si rivelano gravi. 
Guza 6,5: capitano a tutto campo, la sua posizione di partenza sarebbe dietro le punte ma lo ritroviamo spesso sulle fase ed anche in ripiegamento. Sfiora il gol di testa nella prima frazione, nella seconda invece timbra il cartellino con un gol da rapinatore d’area di rigore.
Allenatore Baldoni 6,5: la sua squadra si intende a meraviglia e lui non opta per nessun cambio per non andare ad intaccare i meccanismi. Ottima prova, qualche fase di sofferenza che ci può stare, ma i tre punti arrivano ed adesso è al comando del girone. 

 

3 Comments
  1. IlPagellone 2 anni ago
    Reply

    scusa ma i voti arrivano fino a 7??
    perché i numeri non corrispondono al commento. Uno a caso da un lato: Marzocchi. Commento corretto ma voto 6 sarebbe solo la sufficienza invece voto giusto 8. uno a caso dall’altra parte Contorni commento corretto voto giusto 9.
    se proprio ti senti di salire in cattedra e dare dei “voti” dai quelli giusti altrimenti limitati al commento

    • Yuri Galgani 2 anni ago
      Reply

      Perché, tra tutti, non la fate finita!
      I voti sono soggettivi, punto e basta.
      Se non vi piacciono, pace.
      Chi l’ha detto che i voti dati da Balestracci siano sbagliati e i tuoi e quelli che vorrebbero dare gli altri, invece, siano corretti?
      Balestracci non sale in cattedra, fa solo il suo lavoro, che consiste nel raccontare la partita e poi nel giudicare i giocatori.
      Che problema c’è?
      In ogni caso, i voti adottati dovrebbero tenere conto di una fascia compresa tra il 4 e l’8, più o meno come fa normalmente La Gazzetta dello Sport.
      Per dare voti più bassi o più alti di tali soglie è necessario che un giocatore faccia qualcosa di eccezionale in positivo o in negativo.

      • IlPagellone 2 anni ago
        Reply

        Credo che non ci sia da inalberarsi così tanto per una critica “parziale” anche perché non siete depositari della verità assoluta e se non accettate altri commenti che non siano per voi lusinghieri togliete proprio la possibilità di postarli.
        In fondo è stato solo detto che a fronte di “giudizi” molto belli sulla prestazione di questo o quel calciatore il voto numerico assegnato non sembra andare di pari passo.
        Insomma Galgani se a scuola il tuo professore di Italiano ti avesse detto che hai fatto un tema meraviglioso ma poi ti dava 6 non penso saresti stato contento.
        Buon lavoro

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
post-image
Grosseto Calcio Notizie Grosseto Calcio Primo piano Serie D

Us Grosseto-Follonica Gavorrano, interviene Fabrizio Rossi: “Rammaricato per l’orario del recupero. Penalizzati i tifosi e il club biancorosso”

Grosseto Dopo l’ufficializzazione della data e dell’orario del recupero di Grosseto-Follonica Gavorrano, oltre alla presa di posizione del copresidente biancorosso, Simone Ceri, è arrivata quella dell’assessore comunale grossetano, Fabrizio...
Gs

GRATIS
VIEW