Botta e risposta tra opposizione e Follonica Hockey sul pignoramento dei contributi spese della Final Eight di Coppa Italia.

Nella foto Massimo Pagnini

Grosseto. Pubblichiamo la nota prima dell’0pposizione del Comune di Follonica a firma del consigliere Daniele Pizzichi e poi la risposta della società Hockey FOLLONICA sul caso del pignoramento dei contributi destinati alle spese della Final Eight di Coppa Italia”

Pignorati i contributi destinati alle spese ” final eight Coppa Italia “ .

Tramite accesso agli atti ho potuto constatare che i contributi stanziati dal comune di Follonica che dovevano ricoprire parte delle spese  sostenute per la realizzazione  delle finali di coppa Italia di Hockey ,che si sono svolte dal 23 al 25 Febbraio  al palazzetto Armeni ,  sono stati pignorati dall’Agenzia delle entrate.

Dai documenti redatti dagli uffici comunali di competenza che mi sono stati forniti si legge appunto che un mandato di liquidazione che ammonta ad oltre 6.000 euro (seimila)  è stato “ interamente pagato alla agenzia delle entrate Riscossione  ( come richiesto dalla stessa agenzia ) per   inadempienza della società  A.S.D. Follonica Hockey 1952  , società presieduta dal sig. Simone Pagliuchi “

Ritengo che sia veramente inaccettabile che dei contributi pubblici siano oggetto di pignoramento da parte dell’agenzia delle entrate.

Se si danno contributi pubblici lo si fa per andare a finanziare la realizzazione di  manifestazioni sportive, come appunto la final eight,  evento a cui ho avuto il piacere di partecipare come spettatore e che ha portato molte presenze nella nostra città .

Richiedo spiegazioni urgenti al Sindaco in merito a ciò che è accaduto .

Dico al Sindaco che se dobbiamo dare dei contributi a società  sportive ci dobbiamo assicurare che i soldi dei cittadini Follonichesi  vadano a coprire le attività sportive dei ragazzi e a finanziare grandi manifestazioni  anche nell’ottica di promuove la città e attirare presenze ,e non deve assolutamente succedere che dei soldi pubblici vadano a coprire inadempienze maturate dalle società.

  Daniele Pizzichi – consigliere comunale

Questa la risposta: 

 
Ci troviamo ancora una volta a rispondere stupefatti ad attacchi che riteniamo ingiustificati e che non sembrano riconoscere il valore sociale e sportivo della nostra attività.

La vicenda è molto semplice:

  •   innanzitutto occorre rilevare che i costi per l’organizzazione della Final eight sono stati già interamente sostenuti con molti mesi di anticipo rispetto al contributo ( si tratta di un rimborso)
  • è poi accaduto che una nostra richiesta di rateizzazione di un piccolo residuo di iva si è accavallata alla erogazione del contributo per la organizzazione della Final Eight di Coppa Italia.
  • L’agenzia delle entrate, sembra per norme cogenti, ha il dovere di rivalersi su eventuali erogazioni di fondi pubblici, così le somme dovute sono state trattenute dal contributo.
  • Si tratta ovviamente di una semplice anticipazione di cassa: paghiamo subito ciò che avremmo rateizzato e pagato in un lasso di tempo più lungo; è di tutta evidenza che le somme trattenute dal contributo residueranno nelle casse della società che non dovrà ovviamente più pagare la rateizzazione.
  • Economicamente non cambia nulla ed il contributo va per intero a sostenere i costi della suddetta manifestazione ( peraltro, come detto, già sostenuti per intero dalla società )

Del tutto fuori luogo l’accenno alla attività giovanile che è un fiore all’occhiello della nostra società, più volte premiata con il “Trofeo Tiezzi” conferito dalla federazione al miglior settore giovanile italiano per numero di iscritti e risultati ottenuti.

E’ da rilevare che l’amministrazione comunale non eroga alcun contributo per l’effettuazione della attività giovanile, come invece da noi richiesto ed auspicato.

Gli unici contributi, salvo quelli per manifestazioni particolari quali la Final Ejght, sono quelli erogati a Follonica sport per la gestione degli impianti.

Invitiamo quindi gli esponenti politici, anziché attaccare le società sportive,

  • Ad adoperarsi per abolire norme vessatorie quali quella applicata dall’agenzia delle entrate
  • Ad adoperarsi per individuare forme di contribuzione e sostegno alle attività sportive giovanili

Invitiamo inoltre gli esponenti politici ad assistere alle finali nazionali giovanili che sono state assegnate alla nostra società e si svolgeranno nei giorni 25-25-27 maggio e 31 maggio-1-2-3 giugno

Parteciperanno 56 squadre giovanili provenienti da tutta Italia, tra cui le formazioni follonichese che hanno guadagnato la qualificazione, e sicuramente porteranno molte altre presenze nella nostra città

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW