Il Gavorrano vince 4 a 2 a Bastia e sale sesto in classifica

Bastia. Prosegue la striscia di vittorie dell’U.S. Gavorrano che nel recupero del 31° turno del girone E di serie D espugna il campo del Bastia Umbra con 4-2, grazie alle doppiette di Andrea Jukic e Alberto Gomes, che dimostrano l’ottimo stato di salute dei rossoblù maremmani, che salgono a 53 punti e agguantano il Ghiviborgo al sesto posto e si portano a due punti dalle quarte in graduatoria. Una curiosità: prima della gara di andata del 23 dicembre il Ghivizzano era primo in classifica, con 19 punti in più del Gavorrano, tredicesimo.

Il sesto successo in trasferta della stagione è maturato tra il recupero del primo tempo e i primi sette minuti della ripresa. La formazione umbra, che ha giocato per 40′ in inferiorità numerica per l’espulsione di Trinchese, è riuscita a rifarsi sotto, prima con un calcio di rigore, poi con il secondo gol di giornata di Tascini su angolo. Il Gavorrano, che ha perso per un cartellino rosso Cerretelli al 73′, non si è scomposto e in pieno recupero grazie al rigore di Gomes ha chiuso definitivamente i conti. 

Ad aprire le danze, nel corso del recupero del primo tempo, è stato Andrea Jukic, bravo a riprendere e a mettere in rete la deviazione del portiere Bruno sul tiro a botta sicura di Gomes. L’attaccante romano (salito a sette reti, tre nelle ultime due gare) ha fatto il bis in apertura di ripresa anticipando di testa in tuffo l’avversario sul cross dalla sinistra di Grifoni. E sempre di testa è arrivato il terzo gol: a firmarlo Alberto Gomes che ha raccolto il preciso suggerimento di Giulio Grifoni dalla sinistra. Sul 3-0 il Bastia Umbra, in nemmeno dieci minuti, ha riaperto la gara con Tascini con un calcio di rigore, nato da una punizione laterale, e con un calcio d’angolo. In pieno recupero Bracciali viene steso in area: l’arbitro non ha esitazioni a concedere il penalty che Gomes (arrivato a nove reti) trasforma. 

Per Conti e compagni, arrivati a 29 punti nel girone di ritorno, si tratta insomma di altri tre punti strameritati. 

«E’ stata una bella vittoria – commenta il mister Marco Cacitti – Fino al 3-0 abbiamo dominato dal punto di vista tecnico, con un bel gioco fatto di scambi veloci e gran palleggio. Sulle fasce laterali la squadra ha continuamente messo in difficoltà un avversario che cercava punti salvezza. Dopo il 3-0 e con l’uomo in più ci siamo rilassati permettendo al Bastia di rifarsi sotto con due calci piazzati. Nonostante la perdita di Cerretelli il Gavorrano ha comunque tenuto bene e nel finale ha arrotondato grazie ad un rigore battuto con freddezza da Gomes. E’ una vittoria importante, che ci dà nuova forza per la trasferta di Viareggio. Unico rammarico l’espulsione di Cerretelli, che era già squalificato per domenica prossima per somma di ammonizioni e che quindi perderemo per qualche settimana».

«Gran bella vittoria – esulta il direttore generale Filippo Vetrini – Dopo aver dominato la gara ed essere arrivati sul 3-0, però abbiamo rischiato di farci raggiungere. Bravi comunque a riprendersi e a concludere con il quarto gol».

Bastia 1924-Us Gavorrano 2-4

BASTIA (4-3-3): Bruno; Rosignoli, Bagnai, Santerano, Bolkoko (dal 19′ s.t. Mazzone); Boldini, Conti, Trinchese; Belli, Taschini, Bura. A disp. Kikkri, Bazzuchi, Mazzone, Massarucci, Giordani, Qoku, Arshinov, Santapaola, Cioffi. All. Marco Bonura. 

GAVORRANO (3-4-2-1): Salvalaggio; Scognamiglio (dal 1′ s.t. Ferrante), Placido, Bruni; Mastino (dal 40′ s.t. Bracciali), Conti, Berardi, Cerretelli; Gomes, Grifoni (dal 45′ s.t. Capozzi); Jukic (dal 36′ s.t. Costanzo). A disp. Alexandroae, Pardera, Lamioni, Carlotti, Brunacci. All. Marco Cacitti.

ARBITRO: Porcheddu di Oristano (assistenti Persichini e Daljit di Macerata).

RETI: nel p.t. al 46′ Jukic; nel s.t.al 3′ Jukic, al 7′ Gomes, al 12′  Tascini (rigore), 21′ Tascini, al 47′ Gomes (rigore).

NOTE: espulsi Trinchese al 33′ p.t. (doppia ammonizione) e Cerretelli al 28′ s.t. ; ammoniti Tascini, Scognamiglio, Grifoni.

La nuova classifica: Pianese 60; Ponsacco 57; Seravezza Pozzi 56; San Donato e Montevarchi  55; Gavorrano e Ghivizzano 53; Tuttocuoio 50; Prato 46; Trestina 44; Cannara 43; Sangiovannese 41; Aglianese 40;  Bastia 37; Scandicci, Viareggio  e  Real Forte Querceta 34; Sinalunghese 29; San Gimignano 28; Massese 15.

2 Comments
  1. Andrea Tiezzi
    Andrea Tiezzi 6 mesi ago
    Reply

    Col confronto diretto in casa con la pianese chissà……

  2. Sandro Pilozzi
    Sandro Pilozzi 6 mesi ago
    Reply

    Complimenti

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news