Connect with us

Calcio

Il punto dopo la 19′ giornata in Prima Categoria: Albinia schiacciasassi, playoff ridotti a tre squadre?

Published

on

LE BIG TUTTE A SEGNO, PLAYOFF CIRCOSCRITTI A TRE SQUADRE? La 19esima giornata in Prima Categoria lascia tutto invariato in vetta alla classifica, con le posizioni delle prime quattro squadre che si stanno via via cristallizzando. L’Albinia, nonostante le tante assenze soprattutto a centrocampo, sbanca anche il campo di Torrenieri aggiungendo un’altra tacca alla propria straordinaria stagione con una macchina in cui via via possono cambiare gli interpreti (ieri mister Tommasi, giocoforza, ha dovuto schierare contemporaneamente tutti i suoi quattro attaccanti, che hanno risposto con una prova di sacrificio encomiabile, così come era successo con il Pienza) ma il risultato rimane sempre lo stesso. Il Pienza, da grande squadra come si è via via rivelata in questa annata, reagisce subito alla sconfitta nello scontro diretto infliggendo un tennistico 6 a 1 al malcapitato Sorano e rafforzando la seconda posizione: in questo momento la forbice eviterebbe ai ragazzi di Benanchi il primo turno di playoff, particolare da non sottovalutare: questo perché l’Amiata, pur disputando sempre una annata di livello, ha rallentato il cammino, e squadre come Fonte Belverde e Aurora Pitigliano (che comunque si dimostra in salute e fa festa, vincendo il secondo derby consecutivo) ancora non riescono ad accorciare la classifica. Appare già una semifinale di playoff scritta, seppur manchino ancora tante giornate, quella tra Scarlino e Massa Valpiana, appaiate in classifica e protagoniste di un’annata con moltissime similitudini: potenziale illimitato, attacchi atomici, qualche ko inatteso che non ha permesso loro non di essere in scia all’Albinia perché la marcia dei rossoblù è veramente qualcosa di incredibile, ma quantomeno di contendere la piazza d’onore al Pienza. C’è ancora comunque tempo anche per ribaltare queste gerarchie, intanto le due squadre si godono i successi con il Gracciano, con Colato che abbatte la soglia dei venti gol stagionali (chapeau!) e nella difficile trasferta del Maracanà, per tre punti che possono davvero essere un grande trampolino per Monterisi e compagni. In coda, il Caldana è vivo e ci crede, un vero e proprio peccato i tre punti sfumati nei minuti di recupero a San Casciano dei Bagni, mentre l’avventura di Larini a Manciano inizia con un ko di misura nel derby: sarà importante ora ripartire subito cercando di far diventare un fattore importante il “Niccolai”. Per il Sorano, decimato dalle squalifiche, la trasferta di Pienza non poteva arrivare in un momento peggiore: il primo step per i ragazzi di Gaggi sarà quello di distanziare il Gracciano per evitare l’ultimo posto in classifica.

 

 

 

Advertisement




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi