Roselle, tra cali di tensione e molti infortuni

Angelini, esulta dopo un gol

ROSELLE. È un periodo non certamente felice quello che sta attraversando il Roselle di mister De Masi.
La squadra termale ha rallentato il passo nelle ultime domeniche con due pareggi consecutivi; in casa contro il San Donato e domenica in quel di Certaldo.
Due stop che hanno consentito allo Sporting Cecina di portarsi a meno quattro.
Niente di grave ci mancherebbe, in una stagione che al momento è stata pressoché perfetta.
Unico neo forse è quello riguardante uno spirito battagliero che forse negli ultimi incontri è venuto meno e che è stato il marchio di fabbrica dei termali nella prima parte di stagione.
Certo rimane impensabile tenere il ritmo infernale del girone di andata in cui Consonni e compagni hanno fatto veramente molto bene.

Altro capitolo è quello riguardante gli infortuni. Domenica alla lista si è aggiunto anche Guazzini che ha riportato la frattura di tre dita della mano e che quindi farà compagnia ai vari Kacka (per lui stagione finita), Vento (guaio alla caviglia), Boni (frattura ad un piede), Colorno e Raito.
Inoltre non ci si può dimenticare che Faenzi non ha esordito con la maglia dei termali per problemi legati al suo tesseramento.

Prossimo turno casalingo contro il Donoratico e sarà una partita dove sbagliare è severamente vietato.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW