Serie D: Grosseto sfida all’Argentina, ma il big match è Sanremese-Gavorrano

Grosseto-Montemurlo 2 a 1, l'ingresso in campo delle squadre

Grosseto. A parere di chi parla le partite della settimana scorsa hanno inevitabilmente certificato che il Grosseto (13), non potrà ambire a nulla di più di un ruolo da comprimaria nell’attuale campionato di serie D; è vero che dal primo di dicembre si riaprirà il mercato per i dilettanti, ma è anche vero che un pareggio a Viareggio (con il forte rischio di uscire sconfitti) e la sonora sconfitta in coppa Italia ad Albano Laziale, non possono lasciare spazio a voli pindarici di recupero su chi ti sta davanti. Inoltre, qualora si riuscisse a fare un recupero stile Juventus dello scorso anno in serie A (e non mi sembra che il Grosseto abbia le caratteristiche di una “Juventus” del girone), ritengo che al massimo potremo arrivare, un po’ come l’Olbia dello scorso anno, ad una qualificazione ai play off, facendo riemergere tutte le incognite con il balletto della domanda di ripescaggio che ci ha accompagnato la scorsa estate e che si è conclusa con un nulla di fatto. La partita di domenica prossima allo Zecchini, avrà comunque una certa importanza proprio in vista dell’apertura del mercato; sia chi vorrà rimanere, sia chi deciderà di andarsene (o verrà ceduto dalla società), dovranno cercare di mettersi in luce per ottenere i propri obbiettivi. Contro avremo l’Argentina (15) di Arma di Taggia, squadra da annoverare tra le sorprese del campionato. Le (poche) notizie sulla squadra ligure le possiamo estrapolare dal sito www.argentinaarma.it, dove possiamo leggere “Argentina Arma è una gloriosa società di calcio nata nel 1928 con una storia importante fatta di vittorie e una costante attenzione al futuro,grazie alla presenza di una scuola calcio tra le piu’ rinomate,che ha sfornato giovani campioni e tanti, preparati, professionisti del pallone.
Argentina Arma è una delle piu’ antiche società di calcio a livello regionale ed anche nazionale che ha attraversato indenne tutto il ventesimo secolo grazie alla passione dei propri tesserati.” La speranza, comunque, è quella di vedere un buon Grosseto che riesca ad imporre il proprio gioco e, alla fine, esca vittorioso dal campo.
Il programma della giornata continua con Fezzanese (11) – Viareggio (14), che come Ghivizzano (7) – Ponsacco (11) metterà in palio importanti punti salvezza; sicuramente avvantaggiato il Ligorna (16) che riceverà lo Sporting Recco (10) impegnato a riconquistare quei punti che lo porterebbero fuori dalla zona a rischio retrocessione, mentre scontro al vertice si preannuncia Valdinievole Montecatini (19) che riceverà una delle capoliste, la Lavagnese (23).
Si prosegue con le partite in programma con un altro match clou, quello tra Real Forte Querceta (19) che riceverà un’altra capolista, la Massese (23); partita delicata, invece, per una squadra di coda, il Sestri Levante (7) che riceverà il Jolly Montemurlo (16), squadra che naviga nelle zone tranquille della classifica; altro incontro interessante vedrà coinvolto il Savona (21), ripresosi in pieno dopo un inizio a dir poco zoppicante, che riceverà il Finale (19), una delle squadre rivelazione della stagione.
Conclude il programma di domenica l’ultima capolista, il Gavorrano (23), che dopo essere stata raggiunta a domicilio domenica scorsa nel finale dell’incontro, farà visita all’Unione Sanremo (20) nell’incontro che, a giudicare dalla somma dei punti che le squadre hanno fino a qui ottenuto, può essere indicato come il vero e proprio incontro di cartello della giornata

2 Comments
  1. Sesto 3 anni ago
    Reply

    Eh…che ricordi di gioventù contro l’Argentina…ero un ragazzo, giugno 1978, Buenos Aires: Italia-Argentina 1 a 0 con grande goal di “cabeza blanca” Bettega.

  2. Boby 3 anni ago
    Reply

    Sesto,che simpaticone che sei.queste battute le può fare anche mia nipote.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news