Connect with us

Grosseto Calcio

Esclusiva Gs – Serboli (Green Grass): “Riporteremo il manto dello Zecchini agli antichi splendori. Ecco come”

Published

on

Arezzo Abbiamo raggiunto telefonicamente Maurizio Serboli della ditta Green Grass con sede proprio nel capoluogo aretino. Si tratta dell’azienda che è stata incaricata dal Comune di Grosseto di riportare agli antichi splendori il manto erboso dello Zecchini.


Allora, sig. Serboli, cosa può dirci della situazione del tappeto erboso del Carlo Zecchini di Grosseto?
<<Le rispondo iniziando con una premessa. Ebbene, il manto erboso dello Zecchini è professionale, tecnicamente è come quello dell’Olimpico di Roma. Dunque, parliamo di terreno ad alto calpestio, proprio perché l’erba che c’è lì a Grosseto è come quella utilizzata nei grandi stadi professionistici. Diciamo che ad essere stata sbagliata fino ad oggi è stata la gestione scelta per quel tipo di erba>>.

Può spiegarci chi siete e come intendete lavorare allo Zecchini?
<<Beh, Green Grass, l’azienda che rappresento, è affiliata a Lnd Toscana, la quale serve tutte le società sportive. Quando veniamo chiamati come consulenti per un manto erboso, redigiamo un piano operativo cucito e adattato su misura alle esigenze delle singole società sportive, dall’uso per gli allenamenti o a quello per le partite ufficiali o per entrambi. Il processo di consulenza e intervento dura sempre un anno e sarà così anche allo Zecchini, dove insegneremo alla società di atletica, che ha in gestione lo stadio, come gestire e curare il manto erboso di tale struttura. Il lungo affiancamento aiuterà chi gestisce a imparare al meglio la nostra metodologia d’intervento in modo da essere totalmente autonomo. Tuttavia, se sarà necessario, alla scadenza dell’affiancamento prorogheremo di un anno il tutto. Mi permetta di dire una cosa apparentemente banale, ma importantissima: se il tappeto erboso è e sarà gestito bene, può e potrà reggere tantissime ore di gioco proprio perché è di tipo ad alto calpestio>>.

La gente si aspettava interventi molto impattanti, soste forzate e cose del genere. In realtà, anche dopo quanto spiegatoci dall’assessore allo Sport Rossi e dal sindaco Vivarelli Colonna, abbiamo compreso che non succederà niente di tutto ciò. Quando e come vedremo rifiorire il manto dello Zecchini?
<<Esatto, nessun intervento impattante, ma solo l’applicazione di giuste metodologie d’intervento. In ogni caso, è chiaro che, vista la stagione, il manto dello Zecchini andrà incontro all’inerbimento invernale con il conseguente regresso della gramigna. Noi interverremo seminando un manto erboso invernale che non andrà mai in competizione con la gramigna. Ho e abbiamo visto le immagini del manto erboso dello Zecchini durante l’inverno e quel colore marrone sembra e sembrava quasi irreale. D’altronde, abbiamo centinaia di campi che seguiamo in tutta la Toscana e con noi non succede niente del genere. Dalle vostre parti mi viene in mente il campo di Massa Valpiana. Vada a vedere quel manto erboso e poi ne riparliamo. Lo ribadisco, l’alternanza di gramigna nella bella stagione e di erba invernale garantirà allo Zecchini un manto verde tutto l’anno>>.

Qualcuno, però, già pensa che si tratterà di fare spese importanti…
<<Mi creda, l’importo di spesa è irrisorio rispetto al risultato che otterremo. Si tratta solo di giusta conoscenza abbinata alla corretta tecnica. Noti bene: queste manutenzioni vengono fatte ovunque durante tutto l’anno senza mai fermare le attività sportive!>>.

Quindi, non ci saranno lunghe soste forzate?
<<Con la nostra metodologia, c’è la necessità, una volta all’anno, di fare il cambio della composizione floristica. In altre parole, il terreno avrà bisogno solo di quindici giorni di fermo. Abbiamo già individuato il periodo giusto, ovvero a novembre, quando il Grosseto giocherà due settimane fuori. Il 7 novembre i tifosi grossetani vedranno la loro squadra giocare su un campo quasi marrone, ma quando dopo due settimane e poco più il Grifone tornerà in casa, il manto erboso sarà verde. Lo vedrà e lo vedranno tutti>>.

 

Giornalista pubblicista dal 2010, è uno degli editori/fondatori della testata giornalistica on-line Grossetosport, all'interno della quale ricopre il ruolo di direttore responsabile. E' altresì il responsabile dei campionati di Promozione e Seconda Categoria, nonché un esperto di calciomercato.

Advertisement
1 Comment

1 Comment

  1. Giorgio Mangiapane

    27 Ott 2018 at 11:17

    Chissa’ad averci pensato qualche anno prima!!!!!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 

 

Advertisement




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi