Fc Grosseto: i numeri da una domenica da incubo

Una foto di Fc Grosseto-Valdinievole Montecatini

di Angelo Lombardi

Grosseto. Con l’Fc Grosseto che perde anche sul terreno di gioco del Real Forte Querceta la situazione in classifica diventa sempre più difficile.

Ecco i numeri della domenica biancorossa:

0: come il numero delle vittorie in questa stagione

1: come i punti in classifica della compagine di mister Sanna

2: come il numero di tecnici sostituiti da inizio stagione

3 : come le sconfitte consecutive in campionato e come le reti realizzate

4: come il voto della prestazione della squadra di ieri

5: come il numero delle volte che da inizio campionato tecnici o giocatori hanno dichiarato nelle varie conferenze nei giorni che precedono la partita “Scendiamo in campo per vincere”. Nella speciale classifica troviamo l’allenatore Agovino (2), Sanna (2) e Lisai (1)

-7 : come la media inglese in classifica

8: come le reti subite

10: come il voto da dare ai tifosi che hanno seguito anche ieri la squadra in quel di Forte dei Marmi

28 Comments
  1. Sesto 3 anni ago
    Reply

    Magari si trattasse di un incubo circoscritto alla domenica appena trascorsa! Il vero incubo è quello che stiamo vivendo dall’estate 2015, anche se fino a tre mesi fa non si era messa a fuoco con esattezza la drammaticità della situazione.

    • attilio regolo 3 anni ago
      Reply

      Bene, Sesto, e che si fa allora? Si continua a piangerci addosso fino all’eutanasia o si cerca fra tutti di dare una mano per sopravvivere?

      • Sesto 3 anni ago
        Reply

        Come ho detto altre volte, io non ho né propongo soluzioni miracolistiche, diciamo che non è compito mio. Sono però profondamente convinto che l’eventuale sopravvivenza passa giocoforza attraverso l’uscita di scena dell’attuale Proprietà, diversamente…il nulla.

  2. Bailon 3 anni ago
    Reply

    Attilio ci vuole un progetto alternativo a Pincione. E’ così difficile da capire?

    • Yuri Galgani 3 anni ago
      Reply

      Bailon,
      scusa, ma quelli che hanno offerto 500 mila euro per rilevare la società, cosa erano?
      Pincione non ha voluto neppure sapere chi fossero…
      Esistevano altre due strade percorribili, molto realistiche, ma non c’è stato né il tempo né il modo di svilupparle, anche perché il club biancorosso ha deciso di andare avanti (dopo non aver presentato la domanda di ripescaggio in Lega Pro), proclamando un campionato a vincere…

      • Sesto 3 anni ago
        Reply

        Ecco, alla luce di tutto questo sarebbe veramente interessante conoscere le esatte motivazioni e piu’ ancora gli obiettivi (allo stato indecifrabili) del Sig. Pincione. Per me il mistero è assoluto.

        • Yuri Galgani 3 anni ago
          Reply

          Chiaramente, le due strade percorribili delle quali ho fatto cenno non avevano nulla a che fare con l’Fc Grosseto.

          • ser 3 anni ago

            Yuri, l’alternativa che invoca Bailon è il ritorno di Camilli, come ha affermato in altra sede

          • Bailon 3 anni ago

            Ceri Presidente e Camilli sponsor, il progetto ce lo abbiamo già in casa. Così tornerebbe anche la banchina

  3. sportivo 3 anni ago
    Reply

    meglio eutanasia

  4. Antonio 3 anni ago
    Reply

    Aggiungerei: 11 come gli spettatori che ci saranno domenica prossima allo Zecchini contro la Sanremese….

    • Rampante 3 anni ago
      Reply

      No, 11 come i fenomeni che vagheggiano il ritorno della pecora sulle nostre maglie.

      • Andrea 3 anni ago
        Reply

        13…come gli euro risparmiati da quella parte di “tisoseria organizzata???” Ieri con gli accrediti in tribuna ahahahah

      • Sly78 3 anni ago
        Reply

        Concordo….meglio in terza categoria che tornare sotto Camilli!!
        Prima ci porta a fare i Play-Off per la A…..poi ci ha fatto sparire del tutto…portando via anche il fischio del treno…palloni…pulmini…stia a Viterbeeeeee!!

    • Corrado 3 anni ago
      Reply

      😀

  5. attilio regolo 3 anni ago
    Reply

    A questo punto visto che domenica allo Zecchini incontreremo la squadra di Sanremo, se non giunge prima l’eutanasia augurata da “sportivo”, non ci resta che tentare di defibrillare il cuore e riavviare il respiro riascoltando su Youtube il ” vincero’ ” di Pavarotti dal “nessun dorma” della Turandot di Puccini.

    • Sesto 3 anni ago
      Reply

      Per rimanere in ambito canoro, ho la sensazione che i motivi che aleggeranno domenica prossima sullo Zecchini saranno due successi degli Abba di un bel po’ di tempo fa (fine anni 70 salvo il vero): MAMMA MIA e WATERLOO…

  6. Grifo65 3 anni ago
    Reply

    Gioca giuèèèèèè.

  7. Castiglionese Docg 3 anni ago
    Reply

    Cari grossetani avete fatto morire il Circolo Pattinatori scuola di tanti campioni vedi su tutti i fratelli Mariotti, avete fatto morire il Bbc che era la punta di diamante del movimento sportivo cittadino con giocatori in Nazionale e in giro per l’Italia, e ora farete morire anche il calcio!
    Tanti discorsi! Ma poi all’atto pratico se non viene gente da fuori a mettere i soldi si va poco lontano! Sarà stato un pecoraio però di ritorno da Padova i 7000 allo Zecchini chi li ha più rivisti? Tutti sulla nave del vincitore! Tanto l’ingresso era gratis! Il problema è uno chi ha i soldi comanda, o meglio chi investe vuole dettare le regole ed avere certezze! Voi grossetani invece volete comandare senza i soldi! E senza quelli si prende quel che passa il convento che sia Camilli o Pincione o Anzidei o Amarugi! Senza darmi contro per questo post rispondete a questa mia semplice domanda: “perché chi può dovrebbe investire nello sport a Grosseto?”
    Spiegatemi questo e forse cambierò idea!

    • Grossetano doc 3 anni ago
      Reply

      Castiglionese…. Parole Sante…

    • ser 3 anni ago
      Reply

      Sottoscrivo ogni virgola

    • grifos 3 anni ago
      Reply

      Tutto giusto è la pura e semplice realtà….ieri a Forte dei Marmi un’ora e mezza di viaggio eravamo 25….poi c è chi scrive qui almeno due post di ctitica al giorno però allo stadio col cavolo prima perchè la lega pro con Camilli non va bene e poi Pincione non va bene:la scusa è sempre buona…Poi ci sono dei club che fanno i comunicati di protesta ma in trasferta niente…questo per dire che Pincione è pessimo ma anche io,che amo il grifo,qui non investirei nemmeno un centesimo…

      • Grifo65 3 anni ago
        Reply

        Yuri, sai dirmi nulla su dei possibili punti di penalizzazione?

        • Yuri Galgani 3 anni ago
          Reply

          Buongiorno, Grifo65.
          No, non posso confermarti quanto mi chiedi.
          Posso solo dirti che per il caso Palumbo sono stati sentiti alcuni ex-tesserati del Grosseto.

  8. kikko 3 anni ago
    Reply

    Castiglionese, ti posso assicurare che nel calcio ormai nessuno investe per guadagnare.
    Spesso si entra nel calcio per altri interessi economici; forse pincione credeva di comprare Milan o Inter, invece ha preso una società da ricostruire totalmente ed è riuscito a peggiorare la situazione partendo dal fatto che ha acquisito gratuitamente il nome di Grosseto! Alle stesse condizioni basta poco, credimi, per non naufragare, ma è ovvio che devi investire, non sopravvivere!

  9. Portavecchia 3 anni ago
    Reply

    Voglio rispondere a Castiglionese docg che fa una analisi cruda ma reale.Perché uno da fuori deve investire nello sport a Grosseto?Ad oggi tutti quelli che hanno investito nello sport in genere non hanno ricevuto niente o poco dal territorio.In primis mancano le strutture: il palazzetto non è nemmeno agibile, la piscina non da 50 m, lo stadio risale al 60 fatto per le olimpiadi e adeguato per la serie b ( soldi buttati diranno).L’ imprenditore anche da fuori puo’ investire nello sport ma deve avere un ritorno vero in termini economici.E qui entra in gioco l’ amministrazione.Non facciamo i puristi nessuno fa niente x niente.Se percorriamo questa strada possiamo costruire qualcosa se no si va avanti come abbiamo fatto in questi anni nello speranza che un ” matto” si fermi in Maremma

  10. Antonio 3 anni ago
    Reply

    Il vero problema è che quando un matto si ferma in maremma ad investire, viene fatto di tutto per mandarlo via; io ho l’impressione che i treni passino una volta sola, e il nostro ce lo siamo giocati qualche mese fa. Oh, poi se se ne fermerà un altro, ben venga, ma cerchiamo di non ripetere gli errori di sempre.

    • Maledettamente MAREMMANO 3 anni ago
      Reply

      Antonio apri un autogrill vedrai che la voglia te la levi

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW