Connect with us

Grosseto Calcio

Pincione risponde a Ciani su Facebook e la controrisposta non si lascia attendere

Published

on

Grosseto Questa interminabile estate calcistica sembra diventata un film con una voce narrante in sottofondo, uno di quelli dove la trama cambia a seconda del narratore di turno, chiamato a farci conoscere la propria verità. Oggi, ad esempio, dopo il comunicato del presidente Pincione, è arrivata una prima replica dell’assessore Rossi, che ha ribadito come l’Fc Grosseto non abbia pagato o non vi sia ancora prova di ciò. Oltretutto, crediamo che il Comune andrà avanti sulla linea dell’intransigenza delineata dagli ultimi accadimenti. Da segnalare, poi, la risposta di un certo Maximus Pincione al capo dei Maremmani 1912, Riccardo Ciani, attraverso un post scritto su Facebook, nella pagina ufficiale dell’Fc Grosseto. Ebbene, prendendo come vero e non un fake (ossia un falso) il profilo di Maximus Pincione, il presidente biancorosso ha risposto pubblicamente a uno dei tifosi più rappresentativi della Nord grossetana, uno che ormai (insieme ai suoi amici e ad altri gruppi di sostenitori) ha dichiarato il suo dissenso verso la proprietà dell’Fc Grosseto. Vediamo cosa si sono detti i due, attraverso il copia e incolla della conversazione nata a commento del suddetto comunicato societario.

Riccardo Ciani: <<Oh guarda, mancava solo che la colpa venisse data anche ai tifosi!! Ovvia valigie pronte??>>

Maximus Pincione: <<Ciani le valigie non me le faccio. io non mai dato colpa ai tifosi, tranne che, devi ammettere se l anno scorso ci sono stati episodi da parte di certi di voi che hanno un po condizionato l’ambiente. Adesso certi di voi mi bastonate perché il ripescaggio non ce stato, perché? come ho detto, la mancanza della convenzione e stato il catalista per non accedere al ripescaggio. niente più. come ho detto più volte, non pensavo mai che il vostro comune ci avrebbe negato questa convenzione. se vi piace quello che ti dico o no, non importa, perché questa e la santa verità. noi abbiamo la coscienza a posto. non capisco questo atteggiamento da parte di certi di voi. Vi mettete contro una proprietà a dispetto dei colori. anzi, io come tifoso nelle vostre scarpe andrei allo stadio a contestare la proprietà pero tifare per la squadra!!!! Sempre!!! vi sierre schierati per false verità forse sarebbe meglio che tifate Roselle? per l ultima volta , noi non abbiamo mai chiesto niente dalla città di Grosseto, tranne quello che ci e stato promesso per avviare la nostra avventura. ( che ieri ci e stato definitivamente negato dal vostro comune) dal quel giorno non e cambiato niente. non abbiamo mai detto che non vogliamo pagare, pero non vogliamo essere presi per fessi. un ultima osservazione su Ancona e altro, non era mai neanche a pensarci ad abbandonare la FC Grosseto. le dinamiche di quei incontri rimarranno fra le società. unica cosa che vi posso dire che al dil a del ripescaggio brutta figura non ve lho fatto fare. allora tifate Roselle. e se decidete di tornare allo Stadio un giorno, fatemelo sapere che io personalmente spolvererò i seggiolini!!!>>.

Riccardo Ciani dei Maremmani 1912

Riccardo Ciani dei Maremmani 1912

Riccardo Ciani: <<Come ho già detto, voi sarete anche i titolari di un marchio, ma i proprietari del Grosseto siamo noi, noi tifosi, noi cittadini e noi gente di Maremma!
Noi che per il grifone siamo disposti a sacrificare tutto senza guardare a parole lontane dal nostro vivere come budget o business.
A noi non importa quando scade una convenzione, a noi importa quando scade il tempo delle chiacchiere…quel tempo è scaduto e i fatti non ci sono stati!
Siete stati prima difesi, poi soppesati e infine trovati manchevoli…potrete un giorno pagare ciò che vi viene contestato, ma una cosa non si può comprare a questo mondo ed è la dignità di chi difende una maglia!

Mi dispiace…ma a me i seggiolini piacciono sporchi e polverosi>>.

Qua sotto, l’immagine della conversazione.

CLICCARE PER INGRANDIRE

Pincione-Ciani

Pincione-Ciani

Giornalista pubblicista, è appassionato di calcio e statistiche sportive. Vanta esperienze e collaborazioni col Guerin Sportivo (al tempo diretto da Marino Bartoletti), Telemaremma, Tv9, Calciotoscano.it, Biancorossi.it, Vivigrossetosport.it, Tuttob.com e Pianetab.com. All'inizio si è occupato principalmente di Serie B e di Lega Pro, poi anche di Serie D e di Eccellenza. È co-autore del libro Cento passi nella storia, scritto in occasione dei 100 anni dell'Us Grosseto. Da novembre 2014 è il vice-direttore di Grosseto Sport. Conduce la trasmissione web Il lunedì del Grifone ed è il commentatore delle partite dell'Us Grosseto su Gs Tv.

Advertisement
32 Comments

Commenti

32 risposte a “Pincione risponde a Ciani su Facebook e la controrisposta non si lascia attendere”

  1. attilio regolo ha detto:

    Mi sembrano evidenti il desiderio e la volonta’ del Presidente Pincione di ricucire i rapporti con alcune importanti componenti storiche della tifoseria grossetana che si sono disaffezionate a causa dei suoi altalenanti e irrispettosi comportamenti. Intanto anche se al momento solo sui social network una qualche forma di dialogo si e’ ripristinata.

  2. Grifo65 ha detto:

    Anche oggi un’altro giocatore è andato via! tanto per cambiare e tu Attilio guardi le prove di dialogo? Dialogo che non esiste e che non esisterà mai, dato il perdurare delle azioni della società, che continua a promettere, ma non mantenere. E’ arrivato il bonifico? sapete nulla? Sign. Pincione, via prima sulla stampa si rivolge a questi ragazzi dicendo che non cederà alle intimidazioni e che sa chi sono? Poi cerca un dialogo? Comunque non capisco perchè io mi stupisco. Meno chiacchiere e più fatti!!! come mai i giocatori del FC Grosseto stanno scappando? Come mai lo staf tecnico è scappato? Come mai i dottori che erano vicini al Grosseto sono scappati? Dove è la squadra competitiva che ha allestito per vincere il campionato? lo spieghi a quei 50/100 che verranno a vedere il suo progetto tradotto sul campo!!!! lo spieghi bene a quei duri che verranno perchè hanno gli occhi foderati di prosciutto. Lei non mi rappresenta! dovrebbe essere un’esempio, dato che è il Presidente e invece che messaggi fa passare? A Grosseto per noi tifosi è finito il tempo!!!!!

  3. abe ha detto:

    Se l’intento era quello di ricucire il rapporto coi tifosi, allora Maximus ha sbagliato le parole. Si prenda le sue responsabilità e chieda scusa a tifosi e città. Forse allora potrebbe esserci anche un riavvicinamento .anche se ne dubito fortemente. Personalmente con me hanno chiuso.
    Bene la controrisposta del Ciani!

  4. stefanos ha detto:

    Pincione paga al comune quello che devi. Finchè non paghi nessuno ascolterà quello che dici. I comunicati e le repliche al comune a noi interessano meno di zero. A noi interessano i fatti: primo paga quello che devi e secondo dimostra sul campo che vuoi davvero puntare a vincere il campionato. Poi se tu abbia ragione o meno o se che il comune ha promesso e non fatto a questo punto è del tutto irrilevante. Vedrai che se ci saranno i fatti poi arriverà tutto il resto, sostegno convenzione ecc. ecc.. Basta con le chiacchere inutili

  5. Massi ha detto:

    Ma questo lo conosce l’italiano? Allo stadio mi sa che non ci vai più te. E poi avresti anche rotto con il Roselle. Taglia l’erba!

  6. Giovanni1 ha detto:

    Perché cita sempre il Roselle? Cerca lo scontro mettendo gli uni contro gli altri? Ha sbagliato il modo di fare, forse alla fine darà alla colpa che non conosce bene l’italiano ed è stato frainteso (basta guardare come ha scritto!!!!!)

  7. CuoreBiancoRosso ha detto:

    Mentre alcuni di voi (tra l’altro i soliti) continuano a dare addosso all’FC Grosseto e lo stesso Comune non mi pare di cercare una soluzione ma risponde solo per dare smentite e manifestare la sua linea intransigente quando ci sono i comunicati della Società, i fatti stamani dicono che oltre 2.800.000 euro!!! saranno destinati ad una riqualificazione del campo di Roselle; il progetto più che una riqualificazione mi sembra tale da far impallidire il centro di Vinovo (e ve lo dice uno che l’ha frequentato). Tutti in questa vicenda dello Zecchini parlano di fare attenzione ai soldi pubblici, e questi non sono soldi pubblici di fatto destinati ad una attività imprenditoriale privata? Bene l’approvazione della variante, ma le spese di realizzazione del progetto perché a carico del Comune? Devo supporre che allora ogni tre anni ci sarà un bando per la gestione di quella struttura o sarà gestita senza limite dagli attuali imprenditori? Come mai il Sauro spende 500.000 euro di tasca propria per rifare un campo in un impianto di proprietà del Comune? Credo siano spunti legittimi sui quali riflettere…

    • Simone Ceri ha detto:

      Salve, La invito a leggere bene la notizia come nel paragrafo dedicato sul Giunco.net. “Interventi sociali privati Soc Sportiva Dilettantiscica Roselle 2012” dove privati significa con capitali privati. Per sua informazione, nel bando cui il Comune ha partecipato per ottenere fondi per il Territorio, inserire tra le opere una finanziata con denari privati consente al Comune stesso di avere alti punteggi per ottenere qualcosa. Non sia fazioso, la prego, sostenga Pincione ma eviti di parlare di cose che non c’entrano niente, oltretutto in modo tendenzioso.

      • CuoreBiancoRosso ha detto:

        “Sono oltre undici i milioni di Euro che saranno investiti nel grande progetto di riqualificazione urbana che la Giunta del Comune di Grosseto HA DELIBERATO DI RECENTE” … così si legge sul Giunco (poi parla di bandi, esiti di gara, etc). Dia perlomeno atto che la notizia, se le cose stanno come dice Lei e non ho alcun motivo di non crederLe, è stata pubblicata in modo non chiaro e non penso di essere stato l’unico a interpretarla in quel modo; il mio commento infatti aveva il fine di chiedere chiarezza su eventuali investimenti del Comune aldilà di chi possa io sostenere o meno e, mi perdoni se mi ritiene tendenzioso ma questo è il mio pensiero, tutte le attuali vicende mi sembrano ormai avvolte da una nube che non permette a cittadini e tifosi un sereno discernimento.

        • Simone Ceri ha detto:

          Troppa confusione, sono d’accordo con Lei. Se legge tutta la notizia trova nella parte di vari paragrafi scritta in neretto. Su Il Tirreno è ancora più chiaro e specifica anche i punti ottenuti (25).
          Cordialmente
          Ceri

          • CuoreBiancoRosso ha detto:

            Come si evince dalla nostra conversazione basterebbe (o sarebbe bastato) un po’ di dialogo con toni pacati per evitare tutto quello che si è verificato nelle ultime settimane. Buon lavoro a Lei e ai suoi ragazzi

    • Giovanni1 ha detto:

      Purtroppo i tuoi “spunti legittimi” nascono dalla mancata conoscenza del settore dilettantistico della tua città, non esiste solo il professionismo (e i grandi centri di allenamento Vinovo, Pinetina, Milanello ecc.), ma anche tante piccole realtà che permettono a molti ragazzi di raggiungere i professionisti grazie al lavoro svolto dalle tante piccole società dilettantistiche di provincia. Vorrei dare un contributo ad alcuni punti del tuo post:
      1 – i soldi che vengono spesi per la riqualificazione del campo del Roselle e del SauroRispescia sono soldi privati sborsati dalle stesse società avendo ottenuto un mutuo tramite il credito sportivo e che dovranno regolarmente restituire, il Comune in questo caso, essendo il proprietario ha solo dovuto mettere la firma come garante, non so quindi di quali soldi parli per la realizzazione del progetto;
      2 – la gestione dei campi sportivi comunali, dallo Zecchini a tutti gli altri (non esiste solo il calcio!) hanno una specifica normativa che deve essere rispettata da tutti, qualora le società al momento della gara nel presentare gli atti per l’affidamento della concessione dichiarano di effettuare delle migliorie (entro il periodo di gestione e che dovranno effettuare altrimenti perdono la concessione) potranno avere una gestione più lunga onde poter recuperare i costi dell’investimento;
      3 – Il SauroRispescia spende i soldi di tasca propria per riqualificare il campo per dare un servizio migliore alla collettività, è come se tu avessi una casa in affitto ma non fai mai le piccole manutenzioni come l’imbiancatura. Come diventa la casa con il passare degli anni? Per conoscenza anche la NuovaGrosseto ha speso diverse migliaia di euro per rifare l’illuminazione a led del campo.
      4 – E’ importante che ci siano queste società che investono a loro spese altrimenti basta vedere le condizioni in cui versa il campo sportivo al Casalone senza una gestione. Comunque sul sito del Comune si possono vedere quanti sono i campi sportivi di proprietà del Comune.

  8. ser ha detto:

    Siete sicuri che non sia un falso? Troppi errori per uno che può avvalersi di un addetto stampa e di avvocati e che invece si affida a facebook. Ha ragione il Sig. Ceri: sono soldi privati nei quali penso sia compreso anche l’acquisto/affitto dei terreni

    • Yuri Galgani ha detto:

      Sì, ragionevolmente sicuri.
      Gli errori, poi, ci stanno, proprio perché il presidente dopo l’intera vita passata negli Usa ha più padronanza dell’Inglese che non dell’Italiano.

  9. Solo Grosseto ha detto:

    penso che il sig. Ciani debba parlare a nome suo e del club che rappresenta e non a nome di tutti. perché leggo che ci sono anche tante altre persone che come me non la pensano come lui.

    • Grifo65 ha detto:

      Certo facendo le percentuali 80% via Pincione. 20% si Pincione! sologrosseto tu ti dissoci da quello che dice mi pare che basti!!!! finchè siamo in democrazia!!!!

      • Grifo65 ha detto:

        Noooo, sologrosseto, sei un multi nick? alla tua età!!!! viva la coerenza!!!! siete talmente pochi che siete una specie in estinzione (pro Pincione)!!! WWF aiuto!

  10. Riccardo Ciani ha detto:

    Caro “solo Grosseto”,
    tengo a precisare che io ho parlato a nome di me stesso e basta, se poi quando dico che <<Il Grosseto appartiene alla cittadinanza>> lei non si trova d’accordo con questa affermazione o si sente escluso da questo insieme, obiettivamente sono mancanze sue!

    A me pare che sia anche piuttosto infantile cambiare nick spesso e volentieri come fa lei per far sembrare che ci siano più persone di quelle che sono realmente a sostegno di questa proprietà!

    Buona giornata

  11. attilio regolo ha detto:

    Al di la’ di ogni possibile rivendicazione lamentela o critica piu’ o meno fondata da parte della tifoseria sull’operato della Dirigenza dell’F.C.Grosseto, a me continua ad essere assai difficile dimenticare cosa ha rappresentato quella stessa Dirigenza la scorsa estate quando migliaia di tifosi della storica U.S.Grosseto 1912 furono stritolati in una sola notte tra il 30 Luglio e il 1 Agosto nella tenaglia della mortificazione e dell’angoscia per essere stati buttati al macero come rifiuto ingombrante dall’ex Patron viterbese.

  12. Sammy ha detto:

    Mi rispecchio nelle parole del Ciani.
    Per il resto leggo solo parole parole parole….
    i FATTI:
    1- niente ripescaggio.
    2- Staff tecnico che abbandona la squadra.
    3- Giocatori che se ne vanno o sono in procinto di andarsene.
    4- Erba alta allo stadio.
    5- Bollette e canoni di affitto da pagare al Comune…..
    Serve altro?

    • wishmick ha detto:

      Rimango molto dubbioso che il presidente abbia scritto quelle cose …..se anche lo avesse fatto rimango sempre dell’idea che il tifoso deve fare il tifoso e non dar retta alle chiacchiere che si sentono dire o che si leggano sui giornali…..l’aspetto burocratico, gli aspetti economici, l’aspetto tattico e tecnico, i rapporti con le istituzioni devono restare di competenza ai diretti interessati che, francamente, sono stati gestiti, da entrambi le parti, in maniera a dir poco approssimativa……se questi signori non avessero preso il Grosseto la passata stagione investendo ingenti capitali, ora non avreste niente di cui parlare perché con l ‘esborso economico proveniente dagli imprenditori locali si poteva fare forse la categoria o metà anno in promozione e poi il nulla! Basterebbe essere chiari da entrambi le parti con un bel tavolo comprendente i diretti interessati e le telecamere che riprendono il tutto, servirebbe per capire veramente come stanno le cose e capire chi sta prendendo per il culo i tifosi ed ognuno trarrebbe le proprie conclusioni! Questo comportamento sta infastidendo tutti e chissà magari il prossimo anno avremo due squadre Fc Grosseto e Us Grosseto 1912 con il ritorno (se giusto dire ritorno) di Camilli in prima persona affiancato da altra realtà’ calcistica locale e sicuramente da banche locali pronte a riabbracciarlo……così da accontentare i pro ed i contro Pincione, i pro ed i contro Amministrazione comunale…….

      • Grifo65 ha detto:

        Ma lei non sarà mica uno della società? Ma non sarà mica lui? Il deus ex-machina? Se è lei, complimentoni. Quindi per lei i tifosi sono degli idioti, devono solo tifare! Ma poi tifare cosa? Una società che è su un binario morto? Una società che non ha futuro? I tifosi non sono degli idioti, non sono delle vacche da mungere e basta! Vanno rispettati!!! Via su voltare pagina!!!

  13. start ha detto:

    ma unn’era maglio se l’erba era in curva!

  14. Grifonelcuore ha detto:

    Ma se una delegazione di tifosi chiede al Sindaco di fare da tramite con Pincione in modo da incontrarsi tutti e tre ( delegazione tifosi,sindaco e Pincione ) in modo da parlare a sei occhi e trovare un modo per ricucire la situazione è fattibile oppure no ? Sono strasicuro che qualcosa di positivo uscirà fuori , piuttosto che andare avanti con battibecchi tramite questa testata giornalistica . Io non sono di Grosseto ma ho a quore le sorti della società . Vediamo di fare qualcosa ! Se i tifosi chiederanno al sindaco spero ci siano buone possibilità che li ascolti .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook Comments

 

 

Advertisement

Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi