Caos Lega Pro: si allarga il fronte dei ricorsi. Il Taranto segue la strada del Seregno, che ottiene l’udienza il 3 settembre

logo Coni

Il Collegio di Garanzia del Coni, ha reso noto che anche il Taranto ha presentato ricorso avverso la Figc, per la riduzione del format del prossimo campionato. Lo stesso, comunica inoltre di aver provveduto a fissare la data per la discussione del ricorso presentato dal Seregno. Di seguito, i due comunicati.

Il Collegio di Garanzia dello Sport ha ricevuto un ricorso dalla società Taranto F.C. 1927 S.r.l. contro la Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC) relativo alla delibera federale (C.U. n. 89/A del 7 agosto 2015), con cui si è stabilito il termine per la domanda e la relativa documentazione da allegare da parte delle società interessate a sostituire del F.C. Castiglione S.r.l., rinunciataria alla propria iscrizione al Campionato Divisione Unica-Lega Pro, stagione 2015/2016, al fine di individuare la società deputata a prenderne il posto.

La società chiede al Collegio di accogliere il ricorso e di annullare e riformare la suddetta delibera nella parte in cui limita il numero delle società da ammettere al Campionato di Lega Pro, per violazione degli artt. 49 e 50 NOIF ed in relazione al C.U. n. 327/A del 30 giugno scorso, di conseguenza ordinare l’ammissione del Taranto nella graduatoria delle società aventi diritto all’iscrizione al Campionato di Lega Pro.

In subordine, di dichiarare l’annullamento e la riforma del provvedimento federale e di rinviare al Giudice competente con l’enunciazione del principio secondo cui, in base ai succitati dettati delle NOIF e del C.U. 327/A, il numero delle squadre che devono comporre i gironi di Divisione Unica della Lega Pro deve raggiungere quota 60, con l’ammissione delle sette squadre aventi diritto alla luce della graduatoria allegata al ripetuto C.U. 89/A…..
La ricorrente chiede infine al Collegio, nel caso in cui non fosse possibile fissare un’udienza per il giorno 3 settembre prossimo, data in cui sono stati calendarizzati altri ricorsi analoghi, di ordinare alla FIGC di posticipare l’inizio dei campionati di Lega Pro e LND fino a definizione della controversia.

Il Presidente del Collegio di Garanzia dello Sport, Franco Frattini, ha disposto, con un decreto, la fissazione dell’udienza relativa al ricorso della Società Unione Sportiva Dilettantistica 1913 Seregno Calcio S.r.l. contro la F.I.G.C, il 3 settembre, dinanzi alle Sezioni Unite (a partire dalle ore 10.30).

.La società ha fatto ricorso contro la delibera del Presidente Federale del 7 agosto u.s., con la quale è stato fissato il termine entro cui le società interessate alla sostituzione, ai sensi dell’art. 49, lett. C, NOIF, della società F.C. Castiglione S.r.l., rinunciataria al Campionato Divisione Unica Lega Pro, devono presentare le domande ed effettuare i relativi adempimenti al fine di consentire alla Lega Nazionale Dilettanti di esprimere la nona squadra da promuovere in Lega Pro.

16 Comments
  1. attilio regolo 4 anni ago
    Reply

    E’ evidente che a questo punto si aprono interessanti spazi d manovra che rendono più plausibile e consistente l’iniziativa di dichiarazione di disponibilità di partecipazione alla Lega-Pro espressa la settimana scorsa dall’FC Grosseto alla FIGC.
    E’ augurabile che il Grosseto Group persegua con tutta l’attenzione che merita l’occasione così inaspettatamente offertasi per non doversi pentire dopo, a cose fatte, di non averci provato con tutta la convinzione e la forza necessarie.
    Saluti.

    • Grifo65 4 anni ago
      Reply

      Caro regolo, questi signori di grosseto Group secondo te dormono? Ora che gli ai dato il suggerimento vedrai che roba…..
      Signori di Grosseto Group, ringraziate vivamente sesto. Ops Regolo dei preziosi suggerimenti….
      AVANTI GROSSETO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  2. Corrado 4 anni ago
    Reply

    I legali del Seregno e del Taranto sono stati, a dir poco, FANTASTICI! Spero VIVAMENTE che i ricorsi avverso la FIGC presentati da questi due club vadano a buon fine. Se davvero ci sarà una Lega Pro a 60 squadre abbiamo ottime possibilità di riprenderci il nostro posto. Abbiamo alle spalle 6 campionati disputati in serie B e due campionati disputati in Lega Pro; non siamo retrocessi lo scorso campionato, non siamo falliti e i conti della precedente “gestione Camilli” sono stati certificati dalla COVISOC. Meglio di noi, come curriculum sportivo, c’è solo il Parma. Me lo sento: ce la faremo! 😀

    • attilio regolo 4 anni ago
      Reply

      Attenzione Corrado, tutto quello che dici con entusiasmo e sorriso è condivisibile ma se riferito formalmente alla ormai scomparsa U.S. Grosseto.
      E allora più che un fior fior di avvocato occorre primariamente una grande disponibilità e sensibilità da parte della FIGC
      per trasferire tutto quanto suddetto alla del tutto nuova FC Grosseto .
      Saluti.

      • Corrado 4 anni ago
        Reply

        Il nuovo F.C. Grosseto è la logica continuazione dell’U.S. Grosseto, perché rappresenta la squadra ufficiale della nostra città, così come, ad esempio, la Florentia Viola fu, a suo tempo, la logica continuazione della vecchia Fiorentina. Da questo punto di vista non vedo ostacoli. Saluti anche a te!

      • Grifo65 4 anni ago
        Reply

        Regolo ma che sei di Catanzaro?

  3. Dilf 4 anni ago
    Reply

    Ha ragione Grifo65….anche secondo me attilio regolo è Sesto….
    Ci pensavo ieri, ha le stesse paranoie tristi e piene di negativismo del suddetto VI!

    Forza Grosseto …sempre

    • attilio regolo 4 anni ago
      Reply

      Ma abbi pazienza Dilf!
      Non è questione di paranoia triste ma di sano realismo.
      Con tante squadre e società presenti da anni sullo scenario calcistico nazionale con conoscenze e interessi consolidati e che stanno premendo proprio in queste ore per un loro ingresso all’ultimo tuffo nella lega professionisti (dove il giro di soldi è assai più consistente) secondo te stenderanno tappeti rossi a questo FC Grosseto appena formatosi e insediatosi ex-novo in un territorio calcistico desertificato dal precedente impresario-patron del Grosseto Calcio?
      Secondo me è pia illusione.
      L’unica speranza è che, mantenendo un profilo basso di chi si rende umilmente disponibile e consapevole delle difficoltà, senza ricorrere a pretenziose e premature procedure giudiziarie , l’unica speranza dicevo è che il Collegio selettivo della FIGC prenda sinceramente a cuore la recente traumatica vicenda del calcio grossetano riconoscendone la grave ingiustizia sociale e sportiva subita e decidendo di ricompensarla con una ammissione in deroga.
      Saluti divertiti da Sesto il catanzarese.

      • Luca Ginanneschi 4 anni ago
        Reply

        Attilio, deve essere chiara una cosa: il Grosseto ha tutti i titoli per poter essere “ammesso” a disputare il prossimo campionato di Lega Pro. Non possiamo proporre ricorso, ma possiamo presentare (come è stato fatto) richiesta di ammissione. In ogni caso, senza voler alimentare facili entusiasmi, ti faccio notare che la Figc può decidere di ammettere società per meriti sportivi, senza necessariamente scorrere graduatorie di ripescaggio (ne sa qualcosa il Pisa, sconfitto in finale C1 e non ammesso in B con il ripescaggio, perchè fu ammessa la Florentia Viola per meriti sportivi, senza giocare la C1). E in questo, mi spiace contraddirti, il Grosseto c’é ed ha molti più titoli di altre pretendenti. Penso che tu sappia, che il titolo sportivo non può essere oggetto di transazione economica. In sostanza, il titolo appartiene alla Figc che lo assegna a chi ritiene ne abbia più titolo. Nel momento in cui la Figc ha riconosciuto alla città (per il tramite del sindaco) che la società Fc Grosseto sostituiva in tutto la vecchia Us Grosseto, in quel preciso momento, la Federazione ha riconosciuto tutto il valore storico e sportivo alla nuova società. Blasone e meriti sportivi sono di fatto nel dna del Football Club Grosseto. Ricorda anche un’altra cosa: in Federazione sanno perché Grosseto non è ai nastri di partenza della prossima Lega Pro! 😉
        Non rimane che vedere.

      • Dilf 4 anni ago
        Reply

        A me se ci sono tappeti rossi o meno per il Grifone non m’interessa, a me piace l’idea della società che vuol provare a “partecipare” ad un impresa che fino ad un mese sembrava fantascienza; da questo deduco, come già fatto con altre iniziative, che la F.C. Grosseto ha tutte le intenzioni per far crescere il movimento calcio in Grosseto e provincia, elemento questo che il predecessore se ne è sempre sbattuto alla grande.
        Saluti ex console de Roma

        • Grifo65 4 anni ago
          Reply

          Bravo Dilf, ai colto nel segno. Abbiamo una società propositiva che ha voglia di crescere e di lavorare con umiltà ed impegno. Nel rispetto di tutte le componenti della città e della Provincia.
          AVANTI MAREMMA!!!!!!!!!

        • attilio regolo 4 anni ago
          Reply

          Mi dispiace Dilf dissentire da un’idealista ottimista come te.
          Il Grosseto Group è un’associazione imprenditoriale-commerciale come tante altre che sta cercando il suo spazio vitale e ha individuato nel territorio Grossetano, rimasto orfano del suo blasone storico-calcistico,l’U.S. Grosseto, una possibile occasione di investimento e di crescita facendo leva proprio su quel vuoto da provare a colmare.
          Se sbaglia va a rischio e si deve quindi muovere con decisione ma anche con circospezione.
          Stai pur sicuro che se l’FC Grosseto dovesse miracolosamente essere ammesso in deroga alla Lega-Pro per “meriti sportivi” acquisiti dal titolo sportivo del Grosseto Calcio nel suo recente passato, come ci ricorda Luca Ginanneschi, ci sarebbe chi farà immediato e pesante ricorso a tale eventuale provvedimento della FIGC a noi favorevole perchè gli spazi sono pochi e la fame in giro è tanta.
          E consapevole di questa eventualità la FIGC ci penserà non una ma cento volte prima di dare l’O.K. per l’ingresso gratuito alla serie C alla nostra neonata società calcistica.
          Ricambio volentieri i saluti ma da ex console de Roma piuttosto che da Sesto paranoico.

          • Grifo65 4 anni ago

            Caro regolo, te sei un bello jettattore!! altro che bei discorsi che girano in torno! una volta dici una cosa e la volta dopo dici l’esatto contrario di quello che ai detto precedentemente. Mah. Se fai un personaggio va bene, se fai sul serio ai dei grossi problemi.
            fai delle belle passeggiate con il canino dai retta!!!!
            Scio scio cicciue! scio scio cicciue!!!
            Se continui così ti fanno nero…ne altro che console….
            AVANTI GRIFO CONTRO TUTTI I GUFI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

      • Grifo65 4 anni ago
        Reply

        Non avevo dubbi che tu fossi di Catanzaro….perchè sei troppo intelligente. te sei oltre…..vedi e prevedi quello che noi poveri grossetanacci non ci possiamo permettere!!!!!!!
        se ti diverti te figuriamoci noi ih ih ih.
        saluti vivissimi auhh

    • Grifo65 4 anni ago
      Reply

      ho avuto questa impressione….mi conforta il fatto che non sono il solo a pensarlo.
      L’OTTIMISMO E’ IL PROFUMO DELLA VITA.
      AVANTI GROSSETO!!!!!!!!!!!!!

      • Gigi52 4 anni ago
        Reply

        Dilf sei un grande. Sarebbe una grande cosa fare la Lega Pro alla faccia di chi ci ha cancellato sperando che l’omino (anche se è molto grosso) di Viterbo rimanga nella categoria dove si trova adesso! Ciao a presto.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news