Grosseto, doppio Vegnaduzzo e vittoria sull’U. Taccola

Us Grosseto-Urbino Taccola 2 a 0 Vegnaduzzo davanti al portiere dell'Urbino Taccola

GROSSETO-URBINO TACCOLA 2-0

GROSSETO: Cipolloni, Borselli, Sabatini, Gorelli, Ciolli (44’ st Bicocchi), Mesinovic, De Carolis, Berretti (31’ st Salvestroni), Vegnaduzzo (25’ st Bartalucci), Nigiotti (40’ st Del Ner), Cosimi (34’ st Coli ). A disposizione: Nunziatini, Salvestroni, Coli, Formicola, Bartalucci, Del Nero, Bicocchi. All. Consonni
URBINO TACCOLA: Montagnani; Varese, Mattiello, Coscetti, Lazzeretti, Naldini, Cagiano (25’ st Ciappi), Bova, Ghelardoni (20’ st Bagnoli), Maiorana (46’ st Gelli), Franchi. A disposizione: Bertini, Lotti, Gelli, Castellini, Taglioli, Bagnoli, Ciappi. All. Berardino.
ARBITRO: Bertolini di Livorno (Pulcinelli, Venturi).
RETI: 18’ e 8’ st rig. Vegnaduzzo.
NOTE: spettatori 1065; espulso Coscetti al 19’ st per doppio giallo; ammoniti Bartalucci, Salvestroni, Naldini, Sabatini e Coscetti; angoli 5-1; recupero 1’, 4′ st.

GROSSETO – Vittoria senza patemi per il Grosseto, il 2-0 sull’Urbino Taccola firmato Vegnaduzzo è oltremodo meritato. Grosseto che ha fatto il minimo indispensabile per avere la meglio su un avversario modesto ha giocato al risparmio, anche coi cambi, con l’obiettivo già spostato a mercoledì prossimo quando sul campo della Cuoiopelli i punti saranno più pesanti.
Biancorossi illuminati dalla frenesia di Cosimi, capitano che lottare e calcia su tutti i palloni. I maremmani si vedono al 14′ annullare un gol a Vegnaduzzo per sospetta posizione di fuorigioco, probabilmente fischiato a Cosimi che si era involato sfruttando un rimpallo. Al 18’arriva l’imbucata per Cosimi che si gira, Montagnani si distende in tuffo sulla propria sinistra, non trattiene, Vegnaduzzo controlla e ribadisce in fondo al sacco. Vantaggio facile e forse il Grifone si rilassa fin troppo concedendo come al solito da calcio piazzato occasioni importanti agli ospiti. Al 34′ di testa Cagiano da buona posizione sbaglia la mira e spreca una occasione favorevole per pareggiare.

Nella ripresa il raddoppio di un Grosseto non trascendentale arriva su calcio di rigore al minuto otto: lanciato in area De Carolis va a terra a contatto con Lazzeretti. Dal dischetto Vegnaduzzo spiazza Montagnani e fa doppietta. L’Urbino Taccola si vede al 16′ su cross pericoloso dalla sinistra di Maiorana, Cipolloni esce dalla porta ma viene anticipato, la palla è spazzata poi dalla difesa.
Cosimi da trascinatore guadagna palloni e fa pressing in fase offensiva, in una delle sue sortite subisce fallo da Coscetti mentre punta l’area dal versante sinistro ed è il secondo fallo grave del 4 ospite che va sotto la doccia al 20’. La punizione seguente permette a De Carolis di calciare dal limite di prima intenzione, tiro teso di poco a lato. Con la superiorità numera il Grosseto attacca e controlla, meriterebbe un rigore quando Coli viene strattonato platealmente in area di rigore. Vittoria non rotonda ma netta, basterà a portare un può di serenità?

Nel dopo gara si apprenderà dalle parole dell’allenatore Consonni di un accordo stretto con la dirigenza: ottenere almeno 7 punti nelle tre gare che concludono il girone, altrimenti dimissioni. I primi tre punti ci sono.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW