Connect with us

Calcio

Seconda Categoria: tutti i verdetti della stagione

Published

on

GIRONE “F”

Paganico vince il campionato

Play off

Pomarance-Scarlino
Forte Bibbona-Audace Isola d’Elba

Play Out

Follonica-Riotorto. Chi perde farà un ulteriore scontro salvezza con il Roccastrada.

Retrocessioni

Porto Azzurro in terza categoria

GIRONE “G”

Amiata vince il campionato

Play off

A.Pitigliano in finale attende la vincente di Orbetello-Torrenieri

Retrocessioni

Montorgiali e Montiano in terza categoria

Giornalista pubblicista dal 2010, è uno degli editori/fondatori della testata giornalistica on-line Grossetosport, all'interno della quale ricopre il ruolo di direttore responsabile. E' altresì il responsabile dei campionati di Promozione e Seconda Categoria, nonché un esperto di calciomercato.

Advertisement
9 Comments

9 Comments

  1. tapiro

    25 Apr 2016 at 11:35

    Tapiro d’oro per la dirigenza del Follonica che esonera un allenatore a due giornate dalla fine con la squadra salva e colleziona due sconfitte che la portano a dover disputare i play out . C L A M O R O S O. Altro che tapiro…..

    • Sportivo

      25 Apr 2016 at 12:24

      Hai completamente ragione…speriamo che i Ceri vengano a Follonica Xke con questa società il Follonica va in terza categoria!! Vergogna!!!

      • Mario

        25 Apr 2016 at 14:54

        Il Follonica non era salvo. Il presidente ha sbagliato sicuramente a non esonerare molto prima Benedetti che non non puo’ allenare prime squadre, non ha seguito i consigli di molti ed ora si trova in una situazione difficile

        • Mario

          25 Apr 2016 at 14:56

          Io non uso punti esclamativi e non uso aggettivi offensivi o inopportuni. Sono una persona educata e non rilascio i commenti di taluni su questa testata, quindi non credo di dover essere “moderato” in alcun modo.Grazie

          • Mario

            25 Apr 2016 at 14:59

            Tapiro, “Sportivo” e Ceri: Trio Fantasticus.
            Povera cittadina di Follonica

  2. Amiatensis

    25 Apr 2016 at 11:56

    Ieri, convinto come ero che nulla sarebbe cambiato con l’ultima giornata del Girone G, me ne sono andato a Paganico a godermi lo scontro al calor bianco tra i locali ed il Pomarance, presentatosi in Maremma con almeno 200 coloratissimi ( e correttissimi) supporters al seguito.
    Chi era in cerca di emozioni, ieri all’Uzielli sicuramente ne ha trovate in quantità, grazie alla girandola di gol che ci hanno fatto provare (a noi che tenevamo per il Paganico) alternativamente: gioia, poi una certa tranquillità, quindi allarme, poi costernazione, per passare poi di nuovo alla gioia inaspettata, per poi ripiombare in una preoccupazione crescente che solo il liberatorio fischio finale dell’ottimo Direttore di gara è riuscita a dissolvere definitivamente.
    Ottima squadra il Pomarance, che deve solo recitare il mea culpa per alcune clamorose occasioni divoratesi davanti a Marzocchi, mentre un Paganico dal grande cuore ha portato a conclusione la difficile missione grazie all’ammirevole abnegazione di tutti ma, soprattutto, grazie alla differenza che hanno saputo fare in campo quei tre là davanti, Vacchiano, Tino e “Vipera” Tiberi : il loro talento ha pesato senz’altro in maniera decisiva sulle sorti della partita.
    Tutti i miei complimenti ai ragazzi e alla Società che, in brevissimo tempo, ha saputo risollevarsi dalle gravi difficoltà in cui si era improvvisamente ritrovata due anni fa e che con qualche inserimento adeguato ( soprattutto centrocampo e difesa oggi sono sembrati i più bisognosi di essere rimpolpati a dovere) potrà, a mio parere, disputare un tranquillo Campionato di Prima Categoria. Il mio sincero in bocca al lupo ai bianconeri per la prossima stagione.
    Tutti i miei complimenti anche all’Amiata che ha conquistato la meritatissima promozione dopo una partita per cuori forti alla Marsiliana e che, vista l’indubbia qualità di molti suoi giocatori per me sicuramente più adatti alla Prima che alla Seconda e l’ormai certa acquisizione di una punta centrale molto forte di cui non faccio il nome, ma il cui accordo con gli Amaranto sembra ormai cosa fatta, potrebbe rappresentare una graditissima mina vagante nel prossimo Campionato di Prima Categoria. Ancora complimenti e un grande in bocca al lupo anche ai Badenghi.
    Complimenti anche a Pitigliano, Orbetello e Torrenieri che del tutto meritatamente hanno raggiunto i play off, nella cui area era rimasto tranquillamente parcheggiato anche il “mio” Santa Fiora per quattro quinti della stagione, ma che ha vanificato tutto con un Girone di ritorno da incubo, riuscendo ad arrivare a ben dieci punti dal Pitigliano, uno in meno di quelli che sarebbero serviti per poter andare almeno a giocarsela nella Città del Tufo…
    Come scrivevo in settimana, per un punto Martin perse la cappa e per un punto l’Intercomunale ha perso i play off: un epilogo deludente, mestissimo e assolutamente impronosticabile ad inizio stagione, quando la rosa allestita dalla Società e messa a disposizione di Mister Infantino autorizzava invece ben altre speranze…
    Buona settimana a tutti.

  3. Mario

    25 Apr 2016 at 14:51

    La societa’ non era salva….la colpa e’ di mister Benedetti che non puo’ allenare in seconda e il Presidente lo sbaglio grosso lo ha fatto non esonerandolo prima. Tattica e ruoli questi sconosciuti…

  4. matteo sportivo

    25 Apr 2016 at 19:59

    Complimenti all’ amiata per la vittoria sono vere le voci che bonelli (sicuramente lascia) e anche il mitico ferioli non rimane

  5. Staffelli

    26 Apr 2016 at 08:04

    Quando ci saranno i playoff?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 

 

Advertisement




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi