La Grosseto sportiva piange un altro tifoso doc: Alessandro Mulinacci

Alessandro Mulinacci, detto Bubi, Bubu o l'Orso (foto di Giulio De Paola)

Dopo la drammatica vicenda di Paolone Malvani, in mattina è giunta come un fulmine a ciel sereno una notizia che non avremmo mai voluto sentire: è morto Alessandro Mulinacci, classe ’66. Non è stato ancora accertato se la morte sia sopraggiunta nel sonno ieri o stanotte, visto che lunedì Alessandro, dipendente Grp, era di riposo e nessuno l’ha cercato. Oltretutto, proprio alcuni giorni fa, Mulinacci si era lamentato di avere problemi respiratori con un vecchio amico, incontrato casualmente e ques’tultimo gli aveva suggerito di farsi visitare subito. Ex-poliziotto municipale ausiliario, poi assunto presso la Grosseto Parcheggi, Alessandro era conosciuto da tutti i tifosi che frequentavano sia lo Zecchini che lo Jannella. Sì, perché Ale, detto Bubi, Bubu o l’Orso, per la sua conformazione da simpatico brontolone, è sempre stato un acceso tifoso sia del Grosseto che del Bbc. Impossibile non volergli bene, tanto era buono. Amava anche la Juventus e spesso si prendeva giocosamente con i tifosi avversari. Cresciuto nel quartiere Pace, poi compagno di classe di Adriano Meacci all’Itc Fossombroni, ha passato la sua infanzia e la sua adolescenza anche presso lo storico Ristorante Trattoria 2000 di Via Etruria, un tempo ritrovo di calciatori unionisti e luogo dove la madre lavorava insieme ai parenti stretti della famiglia Petri. Dunque, alle famiglie Petri e Mulinacci, già provate da altri lutti improvvisi e assai dolorosi, tutto il cordoglio di Grosseto Sport e, ne siamo certi, di tutti i grossetani che hanno conosciuto l’amico Alessandro. Ciao, Bubu, riposa in pace!

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news