Viaggio tra i segreti del miracolo Aurora Pitigliano, tra dirigenti e scelte azzeccate

Il Pitigliano festeggia

PITIGLIANO. L’Aurora Pitigliano in vetta alla classifica del campionato di Prima Categoria, non è una sorpresa per gli addetti ai lavori e per chi l’ha seguita negli ultimi due anni.
Tanti personaggi, tante facce e alcuni momenti chiave che hanno di fatto rilanciato la compagine gialloblù.

Dirigenti. Il presidente Tullio Tenci ha preso in alcuni casi scelte impopolari, ma che alla fine si sono rivelate vincenti.
I suggerimenti e il lavoro di grande esperto di un ds come Caprini, sicuramente in alcuni casi hanno fatto la differenza.

Quota rosa. Tra la dirigenza c’è anche una quota rosa. Stiamo naturalmente parlando di Maria Letizia Romani che con dedizione ogni giorno ha seguito tutte le squadre, comprese quelle del settore giovanile.

Paoloni e Formiconi. Rispettivamente quattro e tre gol per i due attaccanti gialloblù: una coppia ben assortita e che si completa. Se per il primo arrivano le conferme, per il secondo (prodotto della cantera pitglianese) potrebbe diventare l’anno della consacrazione.

Episodio. Quando l’anno scorso l’attaccante Paoloni rimediò quasi quattro mesi di squalifica, la società non ha pensato nemmeno un secondo di allontanarlo, ma lo ha aspettato e la scelta è stata giusta.
Si è creato un feeling indistruttibile.

Dati. Con cinque vittorie su sei incontri e 13 gol fatti ed 8 subiti, l’Aurora legittima la prima piazza che andrà confermata dall’attacco di Quercegrossa e San Quirico.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news