Seconda Categoria “G”: il Sorano riapre i giochi con la vittoria sull’Orbetello

Nella foto il tecnico del Sorano, Mirto

Grosseto. La sesta giornata del girone G di seconda categoria ha chiarito un aspetto inconfutabile: questo campionato non ha padroni e per vincerlo bisognerà sudare e lottare fino all’ultima giornata. L’Orbetello che finora aveva dettato legge è caduto a Sorano e d’incanto la formazione di Mister Mirto ha guadagnato notevoli credenziali per vincere il campionato. Il Sorano ha giocato una gara accorta senza concedere nulla ai lagunari e le reti siglate da Papini e Parri nel finale offrono prospettive e chiavi di lettura che finora non erano emerse.

L’Orbetello avrà bisogno fin da domenica prossima di una verifica nel derby di Porto Ercole che si annuncia caldo e difficile e una vittoria è necessaria per mantenere il primo posto in classifica. Il Sorano è atteso alla riprova a Casciano di Murlo contro La Sorba reduce dalla vittoria sul Radicofani, un test assolutamente indicativo fra due squadre ancora imbattute che potranno proporsi come assolute protagoniste in caso di esisto positivo del match.

Escono rafforzate dall’ultimo turno di campionato anche il Pienza ed il Torrenieri, le altre due squadre che non hanno ancora perso. Il Pienza vince di misura con il minimo sforzo sul campo del Punta Ala, stesso risultato in casa dal Torrenieri che deve soffrire per avere la meglio di una ostica Marsiliana ma alla fine la compagine senese incassa tre punti pesantissimi.

Cade inaspettatamente la Maglianese sul campo dell’Invicta che può brindare al primo storico successo in seconda categoria evidenziando quello che potrebbe essere il vero tallone d’Achille dei giallorossi di Magliano in Toscana, ovvero la continuità di rendimento. Risorge anche il Sant’Andrea che vince largamente sul Porto Ercole e se Giorgio Guidi riuscirà a far crescere in fretta la sua squadra il Sant’Andrea non è ancora tagliato fuori dai giochi che contano. Bella vittoria del Cinigiano che vince per 4 a 1 sul Santa Fiora e in un solo colpo riscatta l’eliminazione dalla coppa Toscana e si ripropone per un ruolo di un certo spessore. Infine il successo del Saurorispescia sull’Aldobrandesca Arcidosso è importante in chiave salvezza.

1 Comment
  1. CN1908 3 anni ago
    Reply

    NON è un derby per noi. Non si può fare un derby contro chi non esiste.
    toglietevi dalla testa che si tratta di derby…di derby ce n’è uno.

    FORZA ORBETELLO.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news