Atletica: finali e record per gli allievi grossetani ai Tricolori

Pittau e Bigazzi finalisti nei lanci con il primato personale, Napolitano si migliora sulle siepi ad Agropoli

Tante soddisfazioni per i giovani dell’Atletica Grosseto Banca Tema nei campionati italiani allievi di Agropoli, in provincia di Salerno. Alla rassegna tricolore, gli under 18 biancorossi mettono a segno una serie di risultati di grande valore, con due piazzamenti fra i primi otto e tre record personali. Nelle pedane di lanci, si superano i due portacolori maremmani che raggiungono la finale migliorando i loro primati. Il discobolo Matteo Pittau firma due volte il suo limite: in qualificazione si porta a 46.63 e aggiunge un metro e mezzo al suo precedente 45.13 di inizio maggio. Poi in finale un nuovo progresso con 46.70 e il settimo posto, ad appena 80 centimetri dall’argento. Entusiasmante la prestazione di Lorenzo Bigazzi nel martello, a sua volta allenato da Francesco Angius, settimo con il personal best di 58.74 in finale e altri due lanci sopra i 58 metri, dopo il 57.76 del turno eliminatorio, per ritoccare il 58.46 di un mese fa.

Doppio obiettivo centrato anche da Elisa Napolitano nei 2000 siepi, quello di un piazzamento di vertice e del record personale. La non ancora 16enne grossetana seguita dal tecnico Claudio Pannozzo, classe 2003 e al primo anno di categoria, finisce undicesima in 7’25”28 togliendo ben dodici secondi al suo miglior tempo in carriera. Finale sfiorata invece da Leonardo Ceccarelli, quindicesimo nel salto in alto con 1.85 ad appena due centimetri dal personale, una misura che ha dato il passaggio del turno ad altri tre atleti. L’allievo di Alessandro Moroni non avanza solo per un maggior numero di errori alle quote iniziali. Un’esperienza importante anche per Celeste Tonini, cresciuta sotto la guida di Saveria Frate, che corre il suo secondo tempo di sempre in 15”69 con vento contrario (-1.3) nelle batterie dei 100 ostacoli.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news