Castiadas-Grosseto: le pagelle. Brillano un po’ tutti

Grosseto Sport ringrazia Riccardo Ciani ed Alessandra Peppetti per la fattiva collaborazione.

GROSSETO 7 Voto davvero meritato al termine di una partita condotta sempre in vantaggio su un campo dove in tanti hanno sofferto. Importante, poi, il raggiungimento matematico del secondo posto.

Gagno 7 Molto attento, blinda il risultato con tre interventi importanti nei momenti decisivi del match.

Ungaro 6,5 Gioca sempre in anticipo sugli attaccanti avversari e, nonostante il vento fortissimo, svolge molto bene il suo compito.

Maciucca 6,5 Partita molto positiva. Quando serve, poi, fa sentire il fisico. Si becca un giallo per un intervento piuttosto rude.

Libutti 6,5 Offre continuità e personalità sulla fascia, sia in fase di contenimento che in quella offensiva. Nonostante la giovane età, è già un giocatore da categoria superiore.

Digiorgio 6,5 In una giornata flagellata da un vento fortissimo, usa tutta la sua esperienza per evitare i pericoli causati dalle traiettorie improvvise e imprevedibili dei palloni. Come Ungaro, anticipa spesso gli attaccanti che gli si parano davanti.

Lauria 7,5 Segna il gol che sblocca la partita, dà continuità alla manovra maremmana e, quando serve, non si fa problemi a contrastare con durezza. Resta in campo nonostante un contrasto dove viene toccato duro.

Lavopa 7,5 Spina nel fianco del Castiadas, sigilla la sua brillante prestazione con la rete del raddoppio con cui, di fatto, il Grosseto taglia le gambe ai sarrabesi.

Olivieri 7 Recupera una marea di palloni, offre l’assist del 3 a 0 a Patierno ed è sempre presente nelle manovre offensive, dove, sovente, mostra tutta la sua classe. Esce all’81’ sostituito da Schettino.

Patierno 7,5 Aldilà del gol, lotta su ogni pallone e retrocede, quando necessario, fino alla bandierina. Sfiora il raddoppio. Sfinito, esce all’88’ sostituito da Peana.

Zotti 7 Prestazione importante. Fornisce un grosso contributo ai compagni sia in termini di giocate che di coperture. Esce al 72′ sostituito da Nichele.

Di Gennaro 7 Per il capitano gli aggettivi sono finiti. Disputa la solita partita di quantità e qualità. Non si risparmia mai e incita i compagni fino al 96′. Dimostra di avere il carisma del leader e la squadra lo segue.

Nichele 6,5 Entra al 72′ al posto di Zotti per dare muscoli e sostanza al centrocampo biancorosso. Approccia benissimo e sfiora il gol con un colpo di testa.

Schettino s.v. Entra all’81’ al posto di Olivieri.

Peana s.v. Entra all’88’ al posto di Patierno.

 

Arbitro

Borriello, 6 Direzione sufficiente, ma consente giocate troppo dure causate in parte dal forte vento.

 

 

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news