Hockey: lettera dell’avvocato Ciullini sull’interrogazione del consigliere Pizzichi

Nella foto Massimo Pagnini

Follonica. Riceviamo e pubblichiamo in maniera integrale il comunicato dell’Hockey Follonica, tramite  lo studio legale dell’avv. Ciullini.

La Follonica Hockey e la Follonica Hockey 1952 mi hanno conferito mandato di intervenire nella questione sollevata dal consigliere Pizzichi apparsa sulla stampa .
Le società evidenziano il loro stupore in merito al contenuto nell’interrogazione al sindaco, che deriva dal constatare come un rappresentante delle istituzioni faccia proprie, senza verificarle, esternazioni pubblicate su facebook ed oggetto, da parte dei clienti, di esposto alla procura federale che ne valuterà i contenuti, secondo noi falsi e lesivi della nostra immagine e che la interrogazione nella sua approssimazione va ad aggravare ulteriormente .
Le parti da me assistite manifestano estremo stupore nel constatare come un rappresentante delle istituzioni, invece di apprezzare il lavoro fatto dalle società con i circa 200 tesserati del settore giovanile, apprezzare i risultati di una squadra senior composta in gran parte da giovani follonichesi del vivaio che partecipa alla Euro Legue, valutare positivamente le prestigiose manifestazioni che la nostra società riesce ad organizzare con successo richiamando migliaia di presenze a Follonica, si lasci invece andare ad attacchi ingiustificati e dettati forse solo dai propri interessi di parte politica.
Ribadiamo la totale correttezza dell’operato delle società e dei suoi rappresentanti che hanno sempre agito all’interno dei mandati e delle deleghe ricevute e nell’ambito di quanto consentito dalle norme e contratti di riferimento nonché nel rispetto delle norme federali e dei rapporti con Follonica Sport .
La Follonica Hockey, mio tramite, invita il sig. Pizzichi a fissare un incontro con le società, in modo da consentirgli di meglio comprendere la situazione oggettiva e poi a valutare anche un confronto pubblico in modo da chiarire le reciproche posizioni.
Resta inteso che, ove le polemiche politiche proseguissero su canoni diffamatori e lesivi ulteriormente della dignità e del lavoro delle società e dei suoi organi , peraltro citati a sproposito e senza ragione, le stesse si riterranno libere di agire a tutela dei loro interessi.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW