Connect with us

Altri Sport

La Pallavolo Grosseto 1978 non concede niente ai Vigili del Fuoco costretti ad arrendersi nel derby cittadino per tre set a uno

Grosseto. Il derby cittadino fra la Pallavolo Grosseto 1978 e Vigili del Fuoco non ha tradito le attese. Sulle tribune del palazzetto dello sport, si è rivisto il pubblico delle grandi occasioni, come da tempo non accadeva per un partita di volley, a dimostrazione dell’interesse che il match ha suscitato, sia in campo che fuori. Alla fine la Pallavolo Grosseto 1978 riesce ad avere la meglio e a piegare la resistenza delle “Cugine”, che non hanno sfigurato davanti alla padrone di casa, brave ad imporsi per tre set a uno e i parziali di 23/25, 25/13, 25/23 e 25/15. La squadra allenata dal tecnico Stefano Spina rispetta il pronostico che la voleva favorita alla vigilia del match e conquista un successo importante per la classifica, utile per rimanere al comando del girone con 25 punti in compagnia del Riotorto, prossima avversario nel primo appuntamento del 2020. Il Luca Consani schiera anche Gianna Paradisi in forse fino all’ultimo per un problema di salute avuto in settimana. Nonostante le non perfette condizioni fisiche, lo schiacciatore di riferimento della Pallavolo Grosseto 1978 sarà decisiva in alcuni momenti della gara. Sulla panchina dei “Pompieri” ritorna anche coach Mauro Baricci, dopo un lungo periodo di convalescenza. La cronaca: partenza fulminante della formazione ospite che sorprende la squadra di casa. Il Luca Consani, però non ci sta e piano piano rosicchia il mini vantaggio fino ad arrivare sul 19 pari. Da ora in poi i due sestetti giocano punto a punto, I Vigili mettono a terra la palla del set ball, che concretizzano grazie ad un errore del Luca Consani per il 25/23 definitivo. Si torna in campo, ma la squadra di casa reagisce subito e non concede niente alle avversarie. Il 6/2 con cui l Pallavolo Grosseto 1978 passa in vantaggio, spiega delle difficoltà in ricezione e in palleggio della squadra del tecnico Baricci, che decide di cambiare alzatore mettendo la Buzzichelli al posto della Bianchi. Ma la situazione non cambia. La Pallavolo Grosseto 1978 è un treno in corsa che non si ferma fino al 25/13 finale. La gara sale di tono, tanto che il direttore di gara è costretto a richiamare sotto il seggiolone i due capitani, invitando le due squadre ad una maggiore calma. Anche il pubblico si fa sentire e si gioca in una bolgia infernale. La Pallavolo Grosseto 1978 non sta tanto a guardare per il sottile. Vuole la vittoria ad ogni costo e nei due parziali rimanenti riesce sempre a trovare lo spunto necessario per rimanere un passo avanti alla squadra avversaria costretta alla resa per 25/23 e 25/15. Massimo Galletti

Advertisement
Click to comment
0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

 

 




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x