Connect with us

Calcio

Eccellenza: il punto sul campionato

Published

on

Se l’Albinia continua a mantenere il passo delle ultime giornate, la salvezza potrebbe non essere un miraggio. Questo almeno è l’augurio della dirigenza rossoblu alla vigilia di Natale.

Gli uomini di Cinelli contro la Sestese hanno ottenuto una vittoria importante pur non potendo contare su Consonni, fermato da un problema fisico, e su giovani ormai affermati come Coli e Tosoni, ma i sostituti sono stati all’altezza e non hanno sfigurato. Bene l’esordiente Terenzi, ma anche Guerrera si sta rivelando sempre più uomo-chiave nella manovra rossoblu e l’intesa con Nieto sta crescendo di settimana in settimana portando i propri frutti.

La classifica continua ad essere allarmante, ma tra i maremmani inizia a farsi sentire un certo ottimismo: il girone di ritorno è iniziato con il piede giusto ed alla ripresa del campionatola squadra si presenterà più agguerrita che mai.

Le rivali sono avvisate, l’Albinia c’è e non vuole arrendersi. La Rignanese è stata fermata sull’1-0 dalla Castelnuovese ed il Chiusi ha rallentato la propria corsa pareggiando contro un Figline che continua a non volerne sapere di volare.

Tra Castelnuovo dei Sabbioni e Figline Valdarno il duello in vetta si fa sempre più interessante: i minerari continuano a stupire, mentre i gialloblu che dovevano spadroneggiare stanno subendo l’avanzata delle inseguitrici che ormai stanno raggiungendo la formazione di Bernini.

E’ grande l’equilibrio in Eccellenza, sia in vetta che in coda, e l’Albinia può ancora sperare nella salvezza diretta. Sarà dura, ma Cinelli ed i suoi vogliono tentare l’impresa.

Sei punti separano i rossoblu dalla Sinalunghese, al momento virtualmente salva, e c’è tutto un girone da vivere. Perché non provarci? Nulla viene lasciato al caso nelle segrete dello Stadio Combi ed le recenti mosse di mercato sono un segnale che i maremmani lanciano alle altre contendenti.

Contro il Lanciotto sarà tutt’altro che una passeggiata, ma Sgherri e compagni hanno il dovere di provarci per presentarsi con le lame affilate alla battaglia contro la Rignese. Le incertezze del girone di andata devono diventare un ricordo, il tempo del riscatto è arrivato per la squadra che tiene alta la bandiera della Maremma nel massimo campionato regionale del Granducato.

Risultati

Baldaccio Bruni-Calenzano 0-1
Castelnuovese-Rignanese 1-0
Lanciotto-Sinalunghese 0-0
Foiano-San Donato 1-0
Chiusi-Figline 1-1
Porta Romana-Bucinese 1-0
San Giovanni Valdarno-Sangimignano 0-1
Sestese-Albinia 1-2

Classifica

Castelnuovese 26
Figline, Bucinese 25
Foiano 24
Sangimignano, San Giovanni Valdarno, Lanciotto, San Donato 23
Baldaccio Bruni, Sestese, Sinalunghese 22
Porta Romana 21
Chiusi, Rignanese, Albinia 16
Calenzano 15

Marcatori

Monaci (Foiano) 9
Regoli (Sestese) 8
Terzi (Baldaccio Bruni) 7

 

 

Advertisement




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi