Il San Donato si aggiudica il derby, ko Fonteblanda e Manciano

Nella foto l'Albinia

Fucecchio-Fonteblanda 2-0

FUCECCHIO: Pinelli, Cenci, Menichetti, Allori, Susin (63’ Vanni)i, Becherini, Covato (72’ Covato), Mazzanti, Mordagà (63’ Gazzarrini), Paolieri, Sciapi. A disp. Pelagotti, Benvenuti, Biotrini, Cerrato, Gazzarrini, Vanni, Zanaboni. All. Cipolli.

FONTEBLANDA: Bartali, Pavin, Ricci, Picchianti (77’ Giani), Lubrano (70’ Censni), Batazzi, D’Orso (75’Paladini), Montefusco, Falciani, Melchionda, Ingrossi. A disp. Angiolini, Mandragora, Guidi, Soua Seyf. All. Ripaldi.

Arbitro: Moretti di Valdarno.

Assistenti Cilia e Di Costanzo di Firenze.

Reti: 64’ e 79’ Sciapi

Note:espulso  90’ Ricci.

FUCECCHIO – Nulla da fare per il Fonteblanda che, dopo un primo tempo senza reti, nella ripresa si è arreso al Fucecchio, impostosi per 2-0. Gara equilibrata nei primi 45 minuti. Nella ripresa i padroni di casa osavano di più e al 64’ Sciapi metteva in rete la palla dell’1-0. Lo stesso giocatore, un quarto d’ora dopo raddoppiava chiudendo di fatto l’incontro. qualche tentativo fonteblandino negli ultimi minuti ma nulla di più. Al 90’ veniva espulso per i neroverdi Ricci. Salgono ora a quattro le gare perse dal Fonteblanda che deve cercare di invertire immediatamente questo trend negativo.

San Donato-Albinia 2-1

SAN DONATO: Ritondale, Agnelli, Antongini (68’ Catella), Tamalio, Lupi, Savini, Pira (72’ Amorevoli), Rigutini, Rispoli, Angelini (75’ Anichini), Tonini.  A disp.: Storai, La Spina, Benihijou, Bresciani. All. Cinelli.

ALBINIA: Notari, Bigliazzi, Bianchi, Sgherri, Lorenzini (15’ A. Zaccariello),  Moschetto,Mecarozzi (75’ Silvestro), M. Zaccariello, Franci (58’ Marchi), Coli, A. Negrini.  A disp. Musetti, Naitanai, A. Zaccariello, Silvestro, Agnelli, Marchi. All. Picardi.

Arbitro: Giordano di Grosseto.

Assistenti: Macripò e Pulcinelli di Siena.

Reti: 4’ Savini (r.), 42’ Franci, 65’ Lupi.

SAN DONATO – Il San Donato, al Michele Burioni, ha fatto suo il derby casalingo con l’Albinia impone dosi per 2-1 al termine di una bella partita, giocata bene da entrambe le squadre. L’inizio era scoppiettante con i biancoverdi che colpivano prima una traversa e poi, al 4’,  passavano in vantaggio su rigore trasformato da Savini. La squadra di Cinelli riusciva a creare qualche altra occasione da gol ma l’undici albiniese diventava sempre più pericoloso, soprattutto nel finale di tempo. Al 36’Mecarozzi sfiorava dal limite il palo destro della porta difesa da Ritondale e un minuto dopo era Sgherri a costringere lo stesso portiere aduna difficile deviazione con i pugni. A 42’ Coli si involava sulla sinistra e tirava, Ritondale deviava e Ricci metteva in rete la palla del pareggio. Nella ripresa la gara non diminuiva di ritmo. Al 65’ azione offensiva del San Donato con il pallone che ai limiti dell’area piccola era colpito di testa da Lupi che segnava il gol del 2-1. La squadra di Picardi provava a trovare il gol del pari rischiando di scoprirsi. Nel finale un tiro di Marchi, a pochi metri dalla rete, veniva deviato da un difensore fuori area. Era l’ultima emozione e poco dopo giungeva il triplice fischio arbitrale che sanciva il successo dei padroni di casa.

Manciano-Fratres Perignano 0-1

MANCIANO: Del Duchetto, Lemme, Abelli, Margiacchi (46’ Chiatto), Gallitano, De Nardin, Paliciuk (46’ Merli), Berna, Pecci, Moneti, Mbaye. A disp. Surugiu, Merli, Chiatto, Ballerini, Radicati, Del Buono, Celestini. All. Morello.

FRATRES PERIGNANO: Castagnoli, Martinelli, Aliotta, Pagni, Guasti, Bonsignori, Cammilli (56’ Lombardi), Titti, Kavtaraze, Di Grazia, Moni (58’ Sampieri). A disp. Mazziotta, Bitozzi, Palazzo, Bigazzi, Sampieri, Lombardi. All. Ticciati.

Arbitro: Tonin di Piombino.

Assistenti: Bura e Casale di Siena.

Reti: 64’ Sampieri.

Note:48’ espulso Mbaye.

MANCIANO – Sconfitta casalinga evitabile per il Manciano, battuto al Niccolai per 1-0 dalla neopromossa Fratres Perignano. Gara equilibrata, pochi tiri in porta e primo tempo che si chiudeva con un salomonico 0-0. Ad  inizio ripresa i biancorossi di casa rimanevano in dieci per l’espulsione di Mbaye per doppia ammonizione. La squadra di Morello, in parte accusava il colpo, e al 64’ gli ospiti passavano in vantaggio con Sampieri. L’undici lancianese cercava il pari in qualche occasione ma la stanchezza si faceva sentire e il risultato non cambiava più.

3 Comments
  1. andate giù 3 anni ago
    Reply

    grande cameliiiiiiii grande albiniaaaaaaa sempre più giù

    • L’invidia è una brutta bestia, invece di far complimenti a persone come Cameli e alla società Albinia che è sempre riuscita a fare un bel calcio e far sempre campionati importanti per la provincia… Deduco che è solo invidia e basta..

  2. start 3 anni ago
    Reply

    tifoso maremmano,forza san.donato forza albinia forza fonteblanda e forza manciano! il campionato è ancora lungo,forza maremmani! e forza anche roselle e gavorrano, speriamo che in prima vinca una grossetana! per quanto riguarda il grosseto quando ritornerà forza grifone…ad ora non esiste

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news