Impresa della Gea Grosseto: stende il Biancoverde Firenze in garadue di semifinale e vola

Semifinale, gara 2: Club Biancoverde Firenze-Gea Grosseto 61-68

BIANCOVERDE FIRENZE: Massoud 2, Ferrari 8,  Pupi 3, Nardini 5, Beconcini 5,  Bambi 12, Zanussi 9, Seravalli, Balloni 11, Gherardi 6. All. Giovanni Sferruzza.

GEA GROSSETO: Canuzzi 15, Zambianchi 2, Romboli 4,  Morgia 12, Edoardo Furi 13,  Ricciarelli 2, Santolamazza 2, Gruevski, Roberti 18, Bocchi. All. Pablo Crudeli.

ARBITRI: Samuele Pierallini di San Giovanni Valdarno e Francesco Benassai di Arezzo.

PARZIALI: 20-10, 33-29; 41-45

NOTE: usciti per falli Nardini e Beconcini.

 Per i colori della Gea Basketball Grosseto è stato un mercoledì da leoni: le ragazze della Sanitaria Gea sono state promosse in serie B, i maschietti hanno espugnato il Pala Coverciano senza Matteo Perin e si sono guadagnati la finale playoff per la promozione in serie C silver.

I ragazzi di Pablo Crudeli, andando a vincere sul terribile terreno del Club Biancoverde Firenze (68-61 il finale) hanno firmato un’impresa sensazionale. Dopo aver chiuso la prima frazione di gioco sotto di dieci punti, i biancorossi, prima di iniziare la loro bellissima rimonta sono andati sotto 26-10 all’inizio del secondo quarto, a causa della partenza aggressiva della squadra di Giovanni Sferruzza, che ha fatto di tutto per cercare di portare la semifinale alla terza partita. Santolamazza e compagni hanno iniziato sbagliando un po’ troppo nel tiro nel tiro da fuori e concedendo più del dovuto in difesa. Il tecnico argentino, assistito per l’occasione da Alessandro Goiorani, ha registrato la difesa e ha chiesto ai suoi ragazzi di cercare di colpire di più sotto i tabelloni. Con un approccio diverso e qualche bel canestro da sotto e una serie di penetrazioni che hanno caricato di falli i fiorentini, la gara ha cambiato volto e nel giro di qualche minuto il Grosseto è tornato pienamente in partita, andando all’intervallo lungo sotto appena di quattro punti. Al rientro dagli spogliatoi la Gea ha continua a giocare con la testa e con un parziale di 16-8 ha preso definitivamente in  mano il confronto. Il Biancoverde ha provato a recuperare, riuscendo ad arrivare ad un solo punto sul 45-46, ma con alcuni liberi ed una serie di canestri di Jacopo Roberti i maremmani hanno nuovamente allungando, garantendosi un finale di tutta tranquillità, riuscendo a portare il vantaggio in doppia cifra, prima di un canestro da tre punti (l’ottavo della partita) del Firenze a fil di sirena che ha chiuso il match sul +7 per la Gea, che adesso attende l’esito dell’altra semifinale tra Campi Bisenzio e Laurenziana, con i fiorentini che giovedì giocano in casa per il 2-0. Quattro i giocatori in doppia cifra, con Roberti top scorer con 18 punti, seguito da Canuzzi a 15 (con una tripla), Furi (13, con una tripla) e Morgia (12), ma ognuno ha dato una mano per la vittoria-qualificazione alla finale, che scatterà domenica 2 giugno.

Per Francesco Perin. La squadra grossetana ha dedicato questa straordinaria affermazione, la quarta di fila nei playoff, a Francesco Perin, il primogenito di Matteo, nato mercoledì all’ospedale Misericordia di Grosseto. Babbo Matteo ha comunque seguito i compagni grazie alla seguitissima diretta Facebook di Marco Romboli.

Semifinali serie D. Gea Grosseto-Biancoverde Firenze 2-0 (74-72 dts, 68-61). Gea in finale.

Lotar Campi Bisenzio-Laurenziana Firenze  1-0 (65-69). Gara2 giovedì 23 alle 21, ev. gara3 sabato 25 alle 21 a Campi Bisenzio).

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news