Grosseto, finalmente tante luci

Nella foto il Grosseto esulta dopo una vittoria

Il Grosseto chiude il proprio turno settimanale con tante certezze e con diverse speranze in chiave play-off. Le certezze, come detto, sono molte. Infatti, si iniziano a vedere concretamente i frutti della cura Acori, con una squadra che ha mostrato freschezza atletica e trame di gioco davvero travolgenti. Certo, quello andato in scena allo Zecchini contro il Pisa è stato un derby senza storia, ma, a detta di tutti, il Grifone e i nerazzurri hanno disputato rispettivamente la migliore e la peggiore prestazione della stagione. Quindi, aldilà del riconoscimento di quanto fatto vedere dagli unionisti, è giusto non esagerare con gli elogi. Altra sicurezza è che il Grosseto dispone di un organico composto da giocatori importanti, alcuni, come ha detto patron Camilli in sala stampa, <<…Un vero e proprio lusso per la categoria>>. Effettivamente, una coppia d’attacco come quella composta da Marotta e Ferretti ce l’hanno in pochi, così come poche altre formazioni possono vantare una rosa che, nome per nome, colloca i biancorossi tra i migliori in assoluto. A tal proposito, sarebbe stato bello vedere i suddetti attaccanti agli ordini di Cuoghi, per capire dove sarebbe potuto arrivare quel Grosseto, capace di imbrigliare tutti, ma con una grossa carenza dal punto di vista realizzativo. In ogni caso, il problema è che la classifica è impietosa e fa pagare al Grifone gli errori societari (di ritardata programmazione, di un numero eccessivo di allenatori alternatisi sulla panchina biancorossa e di cambio di obiettivo a campionato già iniziato) e anche una certa dose di sfortuna, perché le occasioni gettate al vento partendo da situazioni di vantaggio sono state diverse. Gridano ancora vendetta le sconfitte subite di rimonta a Perugia e Benevento, tanto per fare degli esempi, ma bruciano ancor di più le sconfitte interne col Gubbio e con l’Ascoli o i pareggi casalinghi contro Paganese e Barletta. In ogni caso, è stato importante vedere Piero Camilli accompagnato dal figlio Vincenzo sedere col consueto entusiasmo sulla tribuna dello Zecchini (Luciano, invece, il più piccolo della famiglia, si trova all’estero, ndr). Tra l’altro, Vincenzo (maggior azionista biancorosso) da quando è diventato presidente della Viterbese-Castrense non era mai venuto a vedere il Grosseto e il suo ritorno ha portato davvero bene. Dunque, una duplice presenza che ha galvanizzato la squadra, mostratasi davvero in grande spolvero davanti alle telecamere della Rai, che ha trasmesso il match in diretta. A ben pensarci, le più belle prestazioni unioniste sono giunte proprio negli anticipi tv giocati a Salerno (0-1, gol di Ricci, con Cuoghi alla guida) e venerdì scorso col Pisa. Insomma, sarà una coincidenza, ma se le prestazioni offerte dai biancorossi negli anticipi sono queste, l’amministratore unico Ranucci farebbe bene a chiedere di giocare sempre il venerdì sera! Battute a parte, possiamo finalmente parlare di tante luci, quelle che hanno illuminato una prestazione magistrale, con un Marotta devastante quanto e più di Ferretti. Benissimo molti altri singoli, anzi, benissimo proprio la squadra nel suo insieme e tre punti pensantissimi in chiave play-off, l’obiettivo minimo stagionale da centrare. Infatti, non riuscire ad entrare nelle prime nove rappresenterebbe sicuramente una stagione fallimentare, mentre centrare l’ingresso nei play-off darebbe un senso a tutte le scelte fatte da Camilli e dai suoi collaboratori nel corso di questo campionato altalenante. Purtroppo, però, mancano solo cinque giornate al termine della stagione regolamentare e non dipende tutto dal Grosseto, costretto a fare quanti più punti possibili e a sperare in qualche battuta d’arresto delle più immediate rivali che lo precedono. Resta il fatto che tutto è ancora possibile, a patto di comportarsi come ha sottolineato Biagio Pagano, l’esperto centrocampista offensivo grossetano, arrivato come svincolato dopo la chiusura del mercato invernale, ovvero di pensare a fare bene partita dopo partita, perché <<…Le vittorie, in questo senso, aiutano a fare meglio>>.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW