Prima Categoria: i risultati della 23° giornata

Nella foto la Maglianese

ALBERESE – VALDARBIA 3 – 0

ALBERESE: Allegro, Camarri (20’ st Massieri), Brizzi, W. Pastorello, Savelli, F. Pastorello, Paoletti, Cucini, Pedroni (43’ st Trovò), Coralli, Ricci (35’ st Tenucci). A disposizione: Rabai, Chiaretti, Girardini, Trovò, Massieri, Tenucci. All. Romagnoli.

VALDARBIA: Neri, Machetti, Minucci, Andriolo, Corti, Mazzarella, Fontani (35’ st Prugnoli), Terzuoli (20’ st Donatelli), Acerra, Meconcelli, Ventrone. A disposizione: Pistolesi, Albanese, Pellegrini, Donatelli, Prugnoli, Magneschi, Pittalis. All. Magneschi.

ARBITRO: Pacini di Empoli.

RETI: 35’ Cucini, 20’ st Ricci, 35’ st Massieri.

NOTE: Ventrone sbaglia un calcio di rigore al 31’ st

Grande successo per l’Alberese (3-0), che piega la terza forza del girone Valdarbia e si rilancia in ottica playoff, dopo due sconfitte consecutive. Partono forte i senesi, ma Allegro, con qualche brivido, riesce a sbrogliare la situazione, poi al 12’, iniziano a premere i locali, che sfiorano il vantaggio: sinistro di Cucini al volo, Neri tocca quel tanto che basta per mandare la palla a stamparsi sulla traversa. Il centrocampista ha però modo di rifarsi al 35’: prodezza balistica su punizione dai venti metri, questa volta Neri può solo raccogliere il pallone in fondo al sacco. Vantaggio bianconero, quindi, risultato con cui le due squadre vanno all’intervallo. Il secondo tempo riparte con una occasionissima per i senesi: Acerra salta anche Allegro, ma, da posizione defilata, calcia sull’esterno della rete. Scampato il pericolo, il team del Parco raddoppia al 20’ con Ricci: preciso il piatto di sinistro dell’attaccante su cross rasoterra dalla destra di Coralli. A cavallo della mezz’ora, il Valdarbia ha due grandi occasioni per riaprire il match: al 29’ è bravo Allegro a deviare in angolo la conclusione, mentre al 31’ Ventrone fallisce un calcio di rigore per un atterramento in area proprio del portiere locale. ll Valdarbia spreca, l’Alberese no e, al 35’ Massieri, servito da Savelli, cala il definitivo tris con un potente destro sul secondo palo da posizione defilata.

BADESSE CALCIO – PIEVESCOLA 6 – 1

BADESSE CALCIO: Giannerini Mascambruno (dal 22’st Romeo), Landolfi, Giacopelli (dal 28’st Certosini), Sardelli, Barbi Daniel, Dezi (dal 7’pt Di Gregorio), Barbi Davide, Zacchia, Giotti, Pecchi- a disposizione: Bianciardi, Romeo, Bozzi, Certosini, Di Gregorio, Chellini. All: Fusci
PIEVESCOLA: Andreola, Grassini (dal 13’st Tafa), Di Libero, Pratesi, Sesto, Schiano, Ndow, Youkan, D’auria, Poli, Vojdulla (dal 23’st Esposito) – a disposizione: Bagni, Carletti. All: Tintisona
ARBITRO: Pistolesi di Piombino
RETI: 2’pt e 29’pt Barbi Davide, 28’pt Schiano, 39′ pt Landolfi, 2’st Giotti, 11’st Barbi Daniel, 42’st Pecchi

FONTEBLANDA – ARGENTARIO 3 – 2

FONTEBLANDA: Bartali, Capuccini (20’ st Santini), Amaddii, Ricci, Bifini, Picchianti, Boni, Cerboneschi, Falciani, Angelini, Giani (35’ st Ricchiuti). A disposizione: Angiolini, Cagnacci, Stella, Mazzoli, Ricchiuti, Santini, Gamboni. All. Russo.
ARGENTARIO: Milani, C. Costanzo, De Pirro, S. Moriani, Schiano, Ferrari, Della Monaca (1’ st Palombo), Cedroni, Atzori, Perrone, S. Costanzo (10’ st M. Alocci). A disposizione: Costantini, Palombo, Sclano, M. Alocci, Pennisi, J. Alocci, Sordini. All. Procaccini.
ARBITRO: Bertolini di Livorno.
RETI: 35’ Falciani, 1’ st Cedroni 7’ st e 34’ st Angelini, 37’ st M. Alocci.

Rialza la testa il Fonteblanda che, all’Armenti, sconfigge l’Argentario al termine di una vivace girandola di gol: 3 a 2 il risultato finale. Un successo importante per la truppa di Russo, che aveva avuto qualche passo falso di troppo nell’ultimo periodo e doveva far fronte all’emergenza difesa con l’assenza di tre titolari. Di contro, subisce una battuta d’arresto l’ascesa in classifica dei santostefanesi, che comunque hanno dimostrato di poter dare battaglia per la zona playoff. La gara comincia subito su buoni ritmi per entrambe le squadre: l’Argentario appare più manovriero, ma difficilmente si rende pericoloso dalle parti di Bartali. Così, i neroverdi, al 35’ trovano il gol del vantaggio: imbucata di Bifini per Falciani, l’attaccante s ifa trovare solo al centro dell’area e, di prima intenzione, fulmina Milani. Prima dell’intervallo, l’Argentario costrusice una ghiotta occasione per il pari, ma Atzori, a tu per tu con Bartali, spedisce di poco a lato. Il pari però giunge a inizio ripresa: Atzori questa volta veste i panni dell’assistman, Cedroni, di testa, scrive l’1 a 1. La gara si accende e diventa molto divertente, con i padroni di casa che si riportano avanti al 7’: Angelini, direttamente da calcio pazzato, non lascia scampo a Milani. Lo stesso Angelini si rivela acora una volta letale sui calci da fermo e, al 34’, cala il tris: ma questa volta non su punizione, bensì direttamente da angolo: la parabola arcuata dell’attaccante viene agevolata dal decisivo velo di Ricci, e termina la sua corsa in fondo al sacco. L’Argentario, mai domo, riaccende il finale con la punizione vincente di Mirko Alocci, ma non trova il guizzo giusto per centrare il pari.

MAGLIANESE – SORANO 1 – 0

MAGLIANESE: Cucca, Amadio, Bini, Brasini, Sgherri, Corridori (11’ st Berardi), Petroselli, Puccini, Sabatini (37’ st Venturini), Gamberoni, Stringardi. A disposizione: Cavallo, Boni, Valentino, Darini. All. Boni.
SORANO: Cappelletti (20’ st Tramontana), Alborino, Dominici, Brizzi, Sonnini, Bufalini, Bibi, Santinami, Sequino, Buosi (40’ st Di Carlo), Bacci. A disposizione: Caronna, Coli, Falchi, Ercolani, Gaggi. All. Gaggi.
ARBITRO: Valenti di Siena.
RETE: 30’ st Stringardi.
NOTE: Cucca respinge un rigore di Sequino al 45’ st.
MAGLIANO IN TOSCANA Torna al successo la Maglianese (1-0), seppur in modo sofferto, contro il Sorano. Partono meglio gli ospiti, ma, nella seconda parte el primo tempo, i giallorossi iniziano a creare gioco e occasioni. Ripresa equilibrata, con l’acuto del neoentrato Berardi alla mezz’ora: cross al centro e gol di testa di Stringardi. Ultimi minuti convulsi, con il Sorano che usufruisce di un penalty a tempo praticamente scaduto: sul dischetto va Sequino, ma il riflesso di Cucca salva i giallorossi che possono tornare ora a sperare nella salvezza.

PONTE D’ARBIA – CASTIGLIONESE 3 – 4

reti del Ponte d’Arbia: Forzoni (3) reti della Castiglionese: Bonelli (2), Toninelli (rig.), Chiti.

RIBOLLA – PAGANICO 1 – 0

RIBOLLA: Santini, Bruno, Ferrari, Goanta, Franchi, Marri, Boschi (35′ st Cozzolino), Pratelli, F. Santini (30′ st Y. Magnani), Pedone, A. Pieri. A disposizione: Esposito, De Rose, Meconcelli, Y. Magnani, Ceccarelli, Cozzolino. All. Scheggi.
PAGANICO: Marchi, F. Cavaliere, Pifferi, Noferi, Paolini, Modesti, Vacchiano, Biagini, F. Pieri, M. Magnani (32′ st Longino), M. Cavaliere (40′ st Angeli). A disposizione: A. Marzocchi, Longino, Nelli, Angeli, Lavorgna, Ghini, Machetti. All. Agresti.
ARBITRO: Pacini di San Giovanni Valdarno.
RETE: 44′ st A. Pieri.
Colpo grosso del Ribolla che, a fil di sirena, piega la ressitenza (1-0) del Paganico nel big match di giornata e, visto lo stop del Valdarbia, blinda la propria seconda piazza. Gara molto tirata, come poteva essere nelle previsioni, vista l’alta posta in palio, con il gioco che ristagna prevalentemente a centrocampo e con i portieri inoperosi per larghi tratti. Leggermente meglio i padroni di casa, che si fanno vedere dalle parti di Marchi nel primo tempo con Boschi: il giovane attaccante, però, giunto a tu per tu con l’estremo difensore, spara a lato. Nella ripresa, grossa chance per i padroni di casa con il neoentrato Yuri Magnani ma, anche in questo caso, la sfera termina di poco a lato. Quando la gara sembra incanalarsi verso il pari, arriva, in zona di Cesarini, l’acuto dell’ex Alessio Pieri: lancio lungo dalla difesa, il numero 11 fugge via sulla sinistra e fredda sull’uscita Marchi con un preciso rasoterra: il Ribolla può così festeggiare.

SAN QUIRICO – CALDANA 2 – 0

SAN QUIRICO: Borghi, El Ghiat, De Luca, Martellini, Bernetti, Marconi (84 Dinetti), De Bernardi, Fortunati, Popa, ( 46 Mangiavacchi), Vento, (77 Tollapi), Magini. A disp.Pricope, Casini, Bensi, Bindi. All. Pecci.
CALDANA: Albonetti, Gryka, Creatini, Gualtieri, Giorgetti, Di Fiore (53 Voddo), Vecci, Filippini, Paradisi,Rotelli, Felici. A disp. Berti, Benini, Corsi. All. Ruggeri.
ARBITRO: Baldi del Valdarno
MARCATORI: 48’ Marconi, 67’ Fortunati

VIRTUS CHIANCIANO – PIENZA 4 – 1

VIRTUS CHIANCIANO: Marianelli, Fucelli, Daviddi (25′ Lodi), Barbetti, Benicchi M., Fei, Riccio (70′ Cozzi Lepri), Menconi, Rosadini, Landi (55′ Esposito), Bernetti. A disp: Marchetti, Autolitano, Mencarelli. All. Massarelli.
PIENZA: Minocci, Iammatteo, Mangiavacchi G., Duchini, Dezzi, Pasquetti, Anselmi, Bindi, Bai, Leporini, Fioravanti. A disp: Mangiavacchi A., Papini, Petreni, Nocchi, Poggialini. All. Cresti.
ARBITRO: Pezzatini di Valdarno.
RETI: 52′ Benicchi M., 74′ Fioravanti, 42′ e 45′ Rosadini, 48′ Barbetti.

FOLLONICA – AQUILA SCINTILLA 1 – 2

FOLLONICA: Bigoni, Decembrini, Bucchioni, Garofalo, Tocchi, Vecce, Barbosa, Batistoni, Monterisi, Duranti, Bientinesi. A disposizione: Corti, Zinali, Pacini, Bruni, Caratelli, Corrado, Falleni. All. Ballerini.
AQUILA SCINTILLA: Gilardi, Spada, Simoncini, Rindi, Santerini, Lazzeri, Ticini, Cobini, Hemmy, Ciardelli, Muller. A disposizione: Parra, Di Giovanni, Conti, Giannini, Brandani, Secchi. All. Macelloni.
ARBITRO: Macchini di Pistoia.
RETI: 45’ Ticini, 25’ st Lazzeri, 45’ st Barbosa.
NOTE: ammoniti Tocchi, Duranti, Spada, Rindi, Hemmy.
Brutta battuta d’arrsto per il Follonica al Capannino (1-2): l’Aquila Scintilla si aggiudica uno scontro vitale in chiave salvezza e inguaia la posizione dei locali, risucchiati ora verso il basso. I ragazzi di Ballerini provano a prendere in mano il comando delle operazioni, tengono costantemente il controllo della palla, ma si rivelano sterili nelle proprie sortite offensive; gli ospiti rimangono più guardinghi e, poco prima dell’intervallo, trovano il vantaggio su una ficcante ripartenza: Ticini è l’autore della marcatura. Nella ripresa, la formazione di Macelloni gestisce il parziale nei primi minuti, per poi trovare, con Lazzeri, il punto dello 0 a 2. La gara è ormai indirizzata, ma il Follonica ha comunque il merito di accorciare le distanze allo scadere con Barbosa. E’ però troppo tardi, e l’Aquila Scintilla può così festeggiare la vittoria.

PERIGNANO CALCIO – MONTEROTONDO 6 – 0

1 Comment
  1. pepito 6 anni ago
    Reply

    che legnata la che ha preso la valdarbia squadra aiutata per tutto il campionato

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW