Juniores, Us Follonica Gavorrano-Aglianese dovrà essere rigiocata! La Corte d’Appello ha dato ragione ai maremmani

Il terreno del Capannino B di Follonica ridotto a un pantano dalla pioggia (Follonica, 2 novembre 2019)

Follonica (Gr) Giustizia è fatta! La Corte sportiva d’Appello ha dato ragione all’Us Follonica Gavorrano ordinando la ripetizione della gara contro l’Aglianese del campionato Juniores girone G, partita che inizialmente il giudice sportivo ha assegnato a tavolino ai pistoiesi con il risultato di 0 a 3. Una scelta, quella della sconfitta inflitta dal giudice, che il club bianorossoblù non ha mai accettato visto ciò che è accaduto. Infatti, venerdì 1 novembre, il Follonica Gavorrano ha segnalato alla Lnd i problemi d’irrigazione del Capannino A (ovvero al campo preposto ad ospitare il match dell’8ª giornata del girone G del campionato Juniores nazionali contro l’Aglianese) e ha ottenuto l’immediato nullaosta per giocare nell’attiguo Capannino B. Per questo, sabato 2 novembre, giorno di Us Gavorrano-Aglianese, le squadre si sono presentate regolarmente al Capannino B, ma la pioggia, caduta abbondantemente fin dal giorno precedente, ha reso il fondo del terreno di gioco impraticabile. A quel punto, l’arbitro Marco Fabbrini di Livorno, di fronte alle condizioni del terreno, ha chiesto all’Us Follonica Gavorrano di far disputare l’incontro sul manto erboso del Capannino A, trovando il cortese rifiuto del club locale a causa dei predetti problemi all’impianto d’irrigazione. Di fronte alle motivazioni veritiere dei biancorossoblù, l’arbitro ha intimato al Follonica Gavorrano di tracciare nuovamente le linee del Capannino B entro un termine di 45′, richiesta che i padroni di casa hanno provato a mettere in pratica, ma senza grande successo a causa delle condizioni climatiche. A quel punto, il direttore di gara avrebbe dovuto prendere atto dell’impraticabilità del campo, così da consentire il regolare rinvio del match. Al contrario, il signor Fabbrini ha messo a referto la presunta inidoneità della struttura, contestando perfino un tombino posto dietro una delle porte, chiaramente fuori dal rettangolo di gioco e lì da circa quaranta anni. Inevitabile, anche se assurdo, lo 0 a 3 del giudice sportivo, cui il club maremmano ha preannuciato l’immediato ricorso affidandosi allo studio legale dell’avv. Mattia Grassani di Bologna, nel quale lavora anche il bravo avv. Lorenzo Maestrini, grossetano doc. Proprio quest’ultimo ha curato il ricorso davanti alla Corte sportiva d’Appello ottenendo una vittoria schiacciante, testimoniata dall’annullamento dello 0 a 3 e dal dover ripetere la partita. A seguire vi proponiamo il comunicato stampa con il quale l’Us Gavorrano ha ringraziato pubblicamente l’operato degli avvocati Grassani e Maestrini e la decisione della Corte d’Appello.

<<L’Unione Sportiva Follonica Gavorrano si complimenta con il proprio studio legale di fiducia, rappresentato dal prof. avv. Mattia Grassani del Foro di Bologna, che ha rappresentato la società davanti alla Corte sportiva di Appello, la quale ha ordinato la ripetizione della gara del campionato Juniores Nazionali contro l’Aglianese, contro la decisione del Giudice Sportivo, che in primo grado ci aveva assegnato la sconfitta a tavolino per 0-3. Si ringrazia in particolare l’avv. Lorenzo Maestrini, associato dello studio Grassani, grossetano doc, che ci ha rappresentato all’udienza>>.

CORTE SPORTIVA D’APPELLO NAZIONALE III SEZIONE

Dispositivo n. 111/CSA 2019-2020 Reclamo numero 105

La Corte Sportiva d’Appello Nazionale, composta da Italo Pappa – presidente Paolo Del Vecchio – componente (relatore) Andrea Lepore – componente videoconferenza Franco Granato – rappresentante A.I.A. ha pronunciato nella riunione fissata il 22 novembre 2019 a seguito del reclamo n. 105 promosso dalla società Usd Follonica Gavorrano in data 07/11/2019 il seguente

DISPOSITIVO

sentito l’arbitro ed effettuato poi il contraddittorio con la parte presente come da verbale, accoglie il reclamo n. 105, proposto dalla società Usd FOLLONICA GAVORRANO avverso decisioni merito gara Follonica Gavorrano/Aglianese Calcio 1923 del 02/11/2019 e, per l’effetto, annulla la decisione impugnata e ordina la disputa della gara Follonica Gavorrano/Aglianese Calcio 1923. Manda al Dipartimento Interregionale per quanto di competenza. Dispone la restituzione del contributo.

Così deciso in Roma il 22 novembre 2019.

 

1 Comment
  1. Riccardo Macchi
    Riccardo Macchi 3 settimane ago
    Reply

    Allora tutte le partite della Juventus vanno rigiocate

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW