Coppa Toscana femminile, positivo esordio per Gea Grosseto contro il Pontedera

Gea Grosseto-Basket Femminile Pontedera 57-77

GEA GROSSETO: Di Stano, Masini 8, Amendolea 15, Furi 10, Giulia Camarri 13, Bellocchio 17, Scurti 2, Vinci, Benedetti 2. All. Luca Faragli.

BASKET FEMM. PONTEDERA: Mbeng Vivy 2, Ricci 14, Graziani 6, Bartolini 10, L. Fabbri 16, Dioum 2, Stefanini Daddi 8, Di Salvo 7, Capodagli 8. All. Paolo Pianigiani.

PARZIALI: 13-24, 26-46; 37-64.

Onorevole sconfitta per la Gea Basketball Grosseto nella gara d’esordio della Coppa Toscana, riservata alle formazioni di serie B e serie C. Le ragazze allenate dal coach Luca Faragli, per la prima volta sulla panchina biancorossa dopo il decennio di David Furi, si sono arrese al Basket Femminile Pontedera (77-57), quarta classificata nella passata stagione di serie B.

La Gea ha presentato in questa prima uscita le atlete che rinforzeranno la squadra: la play-guardia Maddalena Masini, classe 1998, arrivata dal Piombino, e la pivot Camilla Amendolea, classe 1984, ex colonna portante della Pielle Livorno, la corazzata demolita dalle ragazze grossetane nella finale di serie C dello scorso maggio. Ancora assente Cristina Salvetti, che inizierà gli allenamenti nel corso di questa settimana. A completare la rosa per la gara contro Pontedera sono state anche chiamate due delle bimbe cresciute nel vivaio Gea: le quattordicenni Alice Di Stano e Linda Vinci, che rappresentano il futuro di una società che si presenta per la prima volta in serie B con il solo obiettivo della salvezza. Positivo il loro primo approccio al mondo delle seniores.

Senza Asia Severini, Marta Nalesso e Chiara Camarri, la Gea ha disputato una buona partita, segnando 55 punti ad un avversario di ottimo livello, che ha preso la partita in mano fin dal primo quarto e che ha racimolato un vantaggio di venti punti già all’intervallo. Giulia Camarri e le sue compagne non hanno mai mollato; arrivate a – 27 hanno recuperato nella frazione conclusiva con un parziale di 20-13 che lascia ben sperare per il futuro.

«Considerato che avevamo solo un paio di allenamenti nelle gambe – sottolinea il coach Luca Faragli – sono più che soddisfatto del comportamento delle ragazze, apparse già affiatate e con tanta voglia di iniziare al meglio la stagione. Abbiamo subito 77 punti, ma è anche vero che ne abbiamo segnati 55 ad un quintetto che è reduce da un quarto posto. Benissimo Bianca Bellocchio, che mostrato alcune belle giocate e ha collezionato un buon bottino di punti, ma brave anche le ultime arrivate Masini e Amendolea, che potranno darci una grossa mano nella corsa salvezza. Mi fa piacere mettere anche in evidenza che il lavoro fatto con il settore giovanile ha dato i suoi primi frutti: ho fatto esordire in prima squadra Di Stano e Vinci che si alterneranno con Erika Lambardi in serie B, continuando a crescere nel campionato under 16».

La Gea tornerà in campo il 5 ottobre a San Miniato nella terza giornata di campionato (nel prossimo weekend si affronteranno Pontedera e San Miniato). La prima di campionato per il Grosseto è prevista per domenica 13 ottobre sul parquet del Florence.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news