Caos Scansano: che vinca il buon senso

Grosseto. Abbiamo visto in questi giorni come è scoppiato il caos a Scansano per la gestione degli impianti e per la creazione di una nuova società: l’Albegna.
Il botta e risposta tra l’Amministrazione Comunale e la Polisportiva è stato duro, durissimo, ma dovrebbe prevalere il buon senso.

Ricordiamo che il contratto per la gestione terminava a dicembre 2018 e che la dirigenza chiedeva almeno di portarlo a giugno 2019 in modo da terminare la stagione sportiva.
Dall’altra parte il Comune accusa di dover ricevere ancora 53 mila euro per la gestione e che comunque la Polisportiva non ha partecipato al bando per l’assegnazione.
Bisogna riconoscere che però dopo il fallimento dello Scansano di Ferrari, un gruppo di dirigenti si è rimboccato le maniche e ha ritirato su le sorti del calcio nel paese del Morellino.
Usare il buon senso dovrebbe essere la parola d’ordine e sarebbe utile non fare la guerra, ma trovare un accordo che possa andare bene ad entrambi senza creare altre divisioni.
Una proposta potrebbe essere quella di assegnare i campini da tennis ad una delle due associazioni ed il campo sportivo all’altra dato che i bandi sono due.

Siamo sicuri che l’opera del sindaco di Scansano sarà decisiva per giungere ad un’equa soluzione.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news