Il calciomercato di Gs, tutte le trattative e le indiscrezioni dalla Serie C alla Terza Categoria

Nieto in azione

di Yuri Galgani e Fabio Lombardi

Comincia a muoversi il calciomercato con le prime ufficializzazioni, mentre colloqui e sondaggi tra le parti si fanno di giorno in giorno più insistenti.

SERIE C
Una notizia non di calciomercato, ma di impiantistica, riguarda la Pianese. Il club amiatino, neo-promosso per la prima volta in C, deve risolvere il problema dello stadio. Data pressoché per impossibile la soluzione Siena, il sodalizio bianconero farà un tentativo a Grosseto e, in caso di diniego, a Viterbo (confidando sulla grande amicizia che c’è tra i due patron, Sani e Camilli).

SERIE D
Il Grosseto deve sciogliere quanto prima il discorso legato ai giovani. Per la porta rimane in piedi il nome di Comparini, anche se le sue quotazioni in questo momento sono un po’ in ribasso. Pesa sul giovane portiere, classe 2001, l’incognita legata alla sua inesperienza in una categoria come la D. Ieri sera, poi, durante la trasmissione Il calciomercato di Gs Tv, Galletti, procuratore di Molinari (classe ’99) e Boccardi, ha dichiarato che i suoi giocatori sono felici di restare in biancorosso. Per l’attacco, tra i possibili nomi seguiti, segnaliamo Ortolini e Gioè. Quest’ultimo (oggetto dei desideri di Ternana, Triestina e Novara), attaccante italo-filippino, classe ’93, ha già vestito il biancorosso – sotto la proprietà dei Camilli – nel campionato di Serie C 2014-15, raccogliendo 8 presenze e 1 gol. Dopo varie esperienze (Tuttocuoio, Pontedera, Pinerolo, Matelica e Massese), l’esplosione alla Caratese, nel girone A di Serie D, con 22 gol in 31 presenze. Ai due citati, aggiungiamo quello di Molinaro, centrocampista/attaccante della Massese, classe 1997, seguito con interesse anche dal Gavorrano. Proprio il club minerario potrebbe valutare un ritorno di Brega in rossoblù se, come sembra, il Ponsacco dovrà rivedere la politica societaria. Dal canto suo, il Seravezza continua il pressing per far tornare in azzurro-verde il bomber cubano Rodriguez. In casa Montevarchi, per la panchina, dopo l’addio di Simone Venturi (dato vicino al S. Donato), si guarda a Nenciarini. A Scandicci, invece, ufficializzati Garaffoni come ds e Davitti come allenatore.

ECCELLENZA
A San Gimignano, dopo l’addio di Cianciolo come ds, ruolo affidato ad Aiazzi. A Fucecchio, invece, rimangono in piedi le voci di un possibile passaggio del ds Palumbo alla Larcianese, mentre per la panchina conferma di Niccolai su quella della Pro Livorno Sorgenti. In casa Cuoiopelli ufficiale l’addio di mister Cipolli tutt’altro che scontato quello del ds Marcheschi. La coppia ha fatto molto bene a Santa Croce con 115 punti conquistati in due anni e la D sfumata di un soffio. L’ambizioso club santacrocese sta cercando nuovi soci e oltre a parlare con Marcheschi, ha sondato Aringhieri, Beneforti e Cerri per il ruolo di direttore sportivo. Tuttavia, se non ci saranno sorprese, Marcheschi sarà per il quarto anno di fila il direttore sportivo della Cuoio. Al contrario, il Montecatini ha già ufficializzato l’organigramma per il prossimo campionato. Confermato sulla panchina mister Marselli, affiancato dal vice Mucedola. Il dg Giovannini si avvarrà anche di Biagini come ds e di Panati come team manager. Dunque, sfumata la possibilità per Alessio Ferroni di lavorare per il club termale. L’idea di Giovannini è quella di confermare larga parte del gruppo che è stato protagonista nel recente campionato. In casa Rignanese, poi, l’allenatore sarà Lucchesi mentre il Porta Romana ha affitato la panchina a Lacchi. In casa Massese e Viareggio, club blasonati retrocessi dalla D, notizie ancora troppo incerte. Addirittura, sul sito ufficiale della Massese si parla di cinque trattative in essere. Infine, clamorosa la voce che vorrebbe il Vorno cedere il titolo sportivo alla Tau Altopascio, club che a livello di settore giovanile è legato all’Inter.

PROMOZIONE
Il S. Andrea, neopromosso, perderà Tommasi, il tecnico autore del doppio salto. Con il mister partirà anche il ds Vaselli, uno dei veri artefici del miracolo della doppia promozione. Lo seguiranno diversi giocatori come Pira, Sgherri e Anichini. Sulla panchina rimasta vuota dovrebbe sedere mister Corti. All’80% verrà confermato anche Ballerini sulla panchina del Monterotondo. Indiscrezione dell’ultima ora, l’accordo trovato tra San Donato e Nieto che con sei mesi di ritardo vestirà la maglia biancoverde.

PRIMA CATEGORIA
Più che scontato il passaggio di mister Tommasi e del ds Vaselli dal S. Andrea all’Albinia, seguiti in questo da diversi giocatori fedelissimi. Tra questi si vocifera, come già detto, di Matteo Pira, Sgherri e Anichini. Lo Scarlino, che ha confermato Cinelli sulla panchina, sta trattando due importanti giocatori provenienti dal livornese. Conferma anche per Legler come tecnico dell’Argentario, mentre ancora tutta da capire la situazione del Manciano e di Renaioli. Al momento il consiglio direttivo è dimissionario e si parla di nuovi ingressi in società. A Pitigliano difficilmente rivedremo Marco Galli dopo l’amara retrocessione, mentre il Sorano di Antolovic verrà puntellato nei ruoli fondamentali della rosa per una stagione importante.

SECONDA CATEGORIA
Antonio Cava
(ex-dirigente del settore giovanile del Grosseto, prima sotto Pincione, poi sotto i Ceri) è il nuovo ds dell’Alberese, club che sta lavorando al ritorno di mister Romagnoli. Scheggi e Cinigiano si sono salutati e pare che possa avere l’attuale tecnico del Campagnatico, Gabriele Maggio. A Paganico si decide tutto la prossima settimana, mentre c’è ancora qualche punto interrogativo su chi siederà sulla panchina del SauroRispescia. Confermati Darini a Magliano e Galeotti a Montiano. Saluta il giocatore Mucciarelli della Nuova Radicofani. Da capire cosa succederà alla Nuova Grosseto e quale sarà il nuovo progetto.

TERZA CATEGORIA
Situazione ancora di stallo, le uniche novità potrebbero arrivare da Marina dove in settimana potrebbe essere ufficializzato il nome del nuovo allenatore.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news