Qui Seravezza: aria di festa, ma vietato abbassare la guardia. Cartelli e striscioni per ricordare l’eccidio di Stazzema

Seravezza. C’è aria di festa, ma guai a parlare di vittoria del campionato. In casa Seravezza la tensione e la concentrazione è massima.
Previsti circa 400 spettatori che cercheranno di spingere i propri ragazzi verso il traguardo più ambito.
Nel frattempo, come dichiarato dal direttore generale, Filippo Colasanti, ai colleghi di ToscanaGol è nato anche un comitato spontaneo che domenica esporrà cartelli e striscioni per ricordare i fatti tragici di Sant’Anna di Stazzema a seguito delle polemiche del match di Coppa Italia con il presidente Simone Ceri che avevamo creduto fossero del tutto rientrate dopo i chiarimenti tra le parti e soprattutto dopo il gran fair play del match di andata con l’intervista rilasciata ai nostri microfoni dal presidente Lorenzo Vannucci che elogiava in quell’occasione il pubblico e i tifosi grossetani.
Dichiarazioni che fecero onore al numero uno degli apuani.
<<Sarà una cosa del tutto pacifica, ma che servirà a far capire la gravità di certi fatti che non devono assolutamente essere mischiati con una partita di calcio>>, evidenzia Colasanti sempre su ToscanaGol.

La nostra speranza è che sia solo una grande partita di calcio e di vero sport.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news