Boxe, a Grosseto sfida per il titolo italiano dei pesi piuma

Il detentore del titolo Nicola Cipolletta

GROSSETO – La grande boxe torna ad illuminare Grosseto grazie alla promoter internazionale Rosanna Conti Cavini. Dopo l’ottima riuscita del memorial del mai dimenticato Umberto Cavini,  la signora bionda del pugilato mondiale organizza, sabato 28 maggio in collaborazione con l’amministrazione comunale di Grosseto, assessorato allo sport con l’assessore Paolo Borghi, una grande manifestazione imperniata sul campionato italiano dei pesi piuma tra il detentore Nicola Cipolletta (manager Monia Cavini) e lo sfidante Michele Crudetti (manager De Clemente).

La manifestazione, che sarà ripresa ed irradiata in diretta da Rai Sport con la telecronaca di Davide Novelli e il supporto tecnico  del grande Nino Benenuti, si disputerà al palazzetto di via Azzurri d’Italia (accanto allo stadio comunale) e vede in programma oltre al titolo italiano dei pesi piuma, altri match professionistici ed alcuni incontri tra dilettanti della Palestra Pugilistica Umberto Cavini.

Quella di allestire questa manifestazione importante al palazzetto grossetano è stata una idea dell’assessore allo sport Paolo Borghi, che in questo caso ritorna alla casa madre dato che il suddetto impianto a suo tempo fu costruito, su idea della Federazione Italiana per il pugilato e a suo tempo è stata anche sede e palestra della Pugilistica Grossetana.

Ma a proposito della Federazione Italiana Pugilato e il suo presidente Alberto Brasca, hanno festeggiato recentemente il centenario anniversario e durante la grande cerimonia è stata ricordata la figura del compianto Umberto Cavini premiandolo con una targa alla memoria, ritirata da il grande amico di famiglia, l’ex giornalista Rai Mario Mattioli.

Ma non sarà solo a Grosseto che l’organizzatrice Rosanna Conti Cavini riporta il grande pugilato, dato che la settimana successiva e precisamente sabato 4 giugno ritorna a Marcianise (Caserta), patria assoluta della boxe, con  un altro campionato italiano, quello dei massimi (titolo vacante), tra il campano Sergio Romano (manager Monia Cavini) allenato dal maestro Giuseppe Corbo, opposto a Gianluca Mandras (manager Loreni), con la collaborazione della Boxe Excelsior presieduta da Alessandro Tartaglione, con i vice presidenti Domenico Raucci e Antonello Velardi e con il mitico maestro Mimmo Brillantino, “padre” di molti pugili importanti cresciuti alla scuola di Marcianise e tra questi alcuni nomi come il grande campione Clemente Russo e l’emergente Vincenzo Mangiacapre che tra l’altro rappresenteranno l’Italia alle prossime olimpiadi.

Ma a Marcianise vive anche il grande Angelo Musone, medaglia di bronzo alle olimpiadi di Los Angeles del 1984 e da tempo Consigliere Federale.

Quello del ritorno a Marcianise è un ritorno al passato dato che alcune stagioni fa Rosanna Conti Cavini era diciamo di casa a Marcianise dato che ha organizzato nella cittadina campana molte manifestazioni e tutte ha riscosso grande successo, basta ricordare le grandi imprese di Michele Delli Paoli.

E’ giusto ricordare anche l’iniziativa di sabato 30 aprile organizzata dalla Pugilistica Grossetana “Umberto Cavini” con il suo presidente Fabrizio Corsini e il maestro Vincenzo Botti che hanno organizzato uno stage con la presenza di un campione del mondo dei pesi super medi versione wba  che risponde al nome di Giovanni De Carolis.

(COMUNICATO STAMPA)

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news