Connect with us

Grosseto Calcio

Diatriba Comune-Fc Grosseto: i tifosi propongono…

Published

on

Giornalista pubblicista, è appassionato di calcio e statistiche sportive. Vanta esperienze e collaborazioni col Guerin Sportivo (al tempo diretto da Marino Bartoletti), Telemaremma, Tv9, Calciotoscano.it, Biancorossi.it, Vivigrossetosport.it, Tuttob.com e Pianetab.com. All'inizio si è occupato principalmente di Serie B e di Lega Pro, poi anche di Serie D e di Eccellenza. È co-autore del libro Cento passi nella storia, scritto in occasione dei 100 anni dell'Us Grosseto. Da novembre 2014 è il vice-direttore di Grosseto Sport. Conduce la trasmissione web Il lunedì del Grifone ed è il commentatore delle partite dell'Us Grosseto su Gs Tv.

Advertisement
19 Comments

Commenti

19 risposte a “Diatriba Comune-Fc Grosseto: i tifosi propongono…”

  1. Dario ha detto:

    Basta chiacchiere. ..raccogliamo questi benedetti 5 mila euro…e diamoli a questi del Comune!

  2. MaremmanoDoc ha detto:

    Adesso o mai più…. Io sarei per fare tutt e due le cose…fare la colletta e fare un incontro pubblico. Dai ragazzi che siamo capaci,e ci meritiamo piu di questa categoria (ovviamente intendo per i tifosi).

  3. Orgoglio maremmano ha detto:

    Io ci sto a sottoscrivere la mia quota, poi ci sarà un giudice a decidere in base al diritto chi ha ragione tra il comune e la F.c. Grosseto, mi sembra l’unica soluzione

  4. attilio regolo ha detto:

    Secondo me l’FC Grosseto dovrebbe prioritariamente saldare il debito della prima rata ancora inevase e mettersi dalla parte della ragione. Poi attendere il tempo tecnico strettamente necessario per vedersi riconosciuto da parte del Comune il credito vantato e se non soddisfatto ricorrere eventualmente agli strumenti giuridico-amministrativi a sua disposizione per vederselo riconosciuto in via ufficiale e definitiva. Il tutto alla luce del sole e nel rispetto della tifoseria e della Cittadinanza.

    • Grifo65 ha detto:

      Forse Attilio ancora non hai capito cosa è successo! Pincione si è fidato di persone (istituzionali) che lo hanno preso in giro!
      Quindi ora giustamente! fa una questione di principio!
      qualche volta mettiamoci anche nei panni degli altri! tanto vedrai che quando anche questo presidente sarà scappato a gambe levate! Grosseto tornerà a recitare il ruole che le compete. Il nulla cosmico!!!
      Comunque io sarei per tutte e due le soluzioni!!! aspetto a gloria questa assemblea pubblica con i soggetti in questione!!!!!
      Chi la chiappa la chiappa!!!!

      • attilio regolo ha detto:

        Caro Grifo 65, i libri di storia (senza voler volare nel nostro caso cosi’ in alto per carita’) ci dicono che le guerre distruttive di tutto e tutti scaturiscono sempre e comunque da questioni “di principio” rispetto alle quali nessuno dei contendenti si decide a fare il primo passo indietro. Saluti cordiali.

    • ser ha detto:

      Sono d’accordo con te, tempo fa scrissi la stessa cosa : verba volant, scripta manent. Sul comportamento dei nostri politici è meglio non esprimere giudizi anche perchè ognuno sa come fare. Mi meraviglio che un uomo d’affari si fidi di promesse senza pretendere contratti scritti, anche negli USA non credo sia sufficiente una stretta di mano per concludere un regolare accordo

  5. Dario ha detto:

    Redazione una domanda….
    Ieri mi trovavo per lavoro a Viterbo, e parlando con colleghi del posto, del più e del meno di questo campionato, siamo entrati anche nel discorso Camilli.
    Ecco, mi hanno confermato che a VT gira voce che se le nostre prossime elezioni amministrative andranno in una certa direzione o per qualsiasi caso l’attuale proprietà dovrebbe mollare, Camilli sarebbe disposto a riprendere in mano il tutto, e lasciare a VT i propri figli.
    Sapete nulla a riguardo? O sono solo chiacchere??

    • Yuri Galgani ha detto:

      Non c’era bisogno di andare a Viterbo per sentire certe voci. 🙂 😉
      Tuttavia, personalmente preferisco non commentare.

      • attilio regolo ha detto:

        Noi tifosi di base invece commentiamo: fossi in Mr. Pincione al solo sentire di struscio voci del genere mi ribollirebbe il sangue prenderei il primo aereo e verrei di corsa a Grosseto a pagare la prima rata della convenzione con il Comune. Poi si vedra’.

    • Claudio ha detto:

      X quanto mi riguarda, smetterei di seguire il GROSSETO ……”quel” personaggio e’ odioso…….

  6. claudio ha detto:

    tutto condivisibile piu’o meno,la colletta,l’incontro,il giudizio,etc.etc.pero’chi di noi,ipoteticamente salderebbe uno scoperto in banca diciamo di cento euro,quando siamo creditori verso lo stesso istituto di mille!?
    e’solo questione di buon senso,i bilanci del comune non andranno a rotoli se si depenna il debito dell’us grosseto dalla somma che dobbiamo allo stesso.
    il problema e’ che il buon senso le nostre amministrazioni,di qualunque colore esse siano l’hanno ormai dimenticato,e infatti nell’ambito sportivo vediamo come siamo messi,il calcio nei dilettanti,il baseball addirittura sparito,una volta c’era l’hockey pista…e meno male che ci sono tante altre discipline sportive meno nobili che con il sacrificio e l’impegno di tanta gente comune,tirano avanti,altrimenti sarebbe il buio piu’assoluto!
    non ci resta che sperare nel cricket…tanto di indiani e pakistani ne abbiamo a iosa in citta’,qualche altro italiano si trova,magari un reduce dal batti e corri,e via con le danze!!!

  7. Buttero70 ha detto:

    Yuri una domanda: non ho capito se Pincione intende riavere tutti i 40.000 dei lavori effettuati o se si accontenta degli 11.000 che pare voglia dare il Comune….no perche’ se li rivuole tutti (o quasi) altrimenti se ne va possiamo già salutarlo ora….. Grazie.
    .

  8. Antonio ha detto:

    Ma voi pensate che i nostri cari politici accetteranno l’invito? Io ho molti dubbi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook Comments

Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi