Promozione: Ko Albinia, pari per San Donato. Ribolla retrocesso

Nella foto Savini (foto di Scopetani -Maremmapress.it)

Non è una giornata felice per l’Albinia che perde 2-0 a Larderello contro la Geotermica. I rossoblu di Tommasi scendono in campo vogliosi di far bene, ma al 18° minuto vengono gelati da Rossetti che realizza il gol dell’uno a zero.
I maremmani, dal canto loro, cercano di trovare il pareggio con Nieto e Zaccariello ma il primo tempo si conclude con la Geotermica ancora avanti con il minimo scarto.
In apertura di ripresa è Vaira a trovare il raddoppio per la Geotermica spegnendo in maniera definitiva le speranze albiniesi di tornare a casa con almeno la consolazione di un punto raccolto.

Pareggia 1-1 sul proprio terreno di gioco il San Donato conto il Volterra. Dopo un primo tempo in cui le formazioni non si punzecchiano più di tanto, in apertura di ripresa gli ospiti sbloccano il risultato con Lombardi ma il San Donato tira fuori le unghie e pareggia subito con Andrea Negrini.
Negli ultimi minuti di gioco le squadre tirano i remi in barca e non si fanno male concludendo la partita in parità: un risultato equo che consente ai maremmani di dormire sonni relativamente tranquilli proiettando il proprio sguardo alle zone alte della classifica ed alla lotta per accedere ai playoff.

Chi, invece, non può proprio sorridere è il Ribolla che pareggia 1-1 lo scontro diretto con il Montecalvoli.
Non basta una ennesima prova più che generosa ai ragazzi di Frolli per ottenere il successo, unico risultato utile per continuare a coltivare le residue speranze di acciuffare i playout: ora è proprio finita, con questo pareggio il Ribolla retrocede matematicamente.
Il Montecalvoli trova la rete sul finire del primo tempo ed i padroni di casa realizzano il pari al 60°, ma in casa bianconera è forte il rammarico per una rete annullata dall’arbitro che avrebbe potuto valere il successo.
Dispiace davvero per i minerari che hanno sempre lottato anche quando la situazione era chiaramente compromessa: anche oggi la squadra ribollina ha combattuto credendoci sempre, fino in fondo, e questo atteggiamento non può che meritare un doveroso plauso unito ad un augurio di pronto ritorno in Promozione.

Geotermica-Albinia 2-0

Geotermica: Mazziotta, Leoni, Toti, Abbruscato, Camici (88° Sandrucci), Nuzzi, Mangini (86° Saccardi), Bozzi, Tempini, Vaira, Rossetti. A disp. Fattorini, Poggianti, Frediani, Sejdija. All. Bassanello

Albinia: Curti, Mecarozzi (78° Scotto), Rosati, Sgherri, Conti, Bianchi (68° Chiatto), Schiano, Zaccariello, Nieto, Masini (79° Corridori), Coli. A disp. Bigoni, Russo, Vasilache. All. Tommasi

Arbitro: Francesco Conti di Firenze
Assistenti: Vannini e Matera di Siena
Marcatori: 18° Rossetti, 54° Vaira
Ammoniti: Masini, Nuzzi, Tempini, Conti
Espulsi: 76° Zaccariello (doppia ammonizione)

Acli San Donato-Alabastri Volterra 1-1

Acli San Donato: Storai, Vigni, Amorevoli, M. Tamalio, Agnelli, Savini, A. Negrini, Rigutini (65° Cardelli), Niscio (79° Riccardo), Pira, Ciavattini (82° Breggia). A disp. Neri, Canuzzi, P. Tamalio, Rispoli. All. Cinelli

Alabastri Volterra: Menichini, D. Gabellieri (85° Benedetti), Carmignani, Pelanti, Bertolini, Dell’Angelo, Camerini, Lombardi (75° Canegallo), Battaglia, Manfredi (75° Papa), Lazzari. A disp. Lazzerini, Stellati, Bassini, Vassallo. All. Chetoni

Arbitro: Pistolesi di Piombino
Assistenti: Lumetta e Valentini di Piombino
Marcatori: 50° Lombardi, 55° A. Negrini
Ammoniti: 43° Vigni, 60° Lombardi, 63° Amorevoli
Espulsi:

Ribolla-Santa Maria a Monte Montecalvoli 1-1

Ribolla: Mariani, Fioretti, De Rose, Senserini, Gherardini, Bruno, Silvestri, Ziani, Bracciali, Aquilante, Cicalini. A disp. Ciugi, Tognoni, Salvatore, Mazzuca, Russo, Giacalone. All. Frolli.

Santa Maria a Monte Montecalvoli: Caprai, Socci, F. Rossi, G. Rossi, Morelli, Giannini, Zitola, Lucchesi, Mazzei, Mandorlini, Y. El Glid. A disp. Matteoli, Luschi, Z. El Glid, Pecciarilli, Montechiari, Ticli, Brunettini. All. Dini.

Arbitro: Cosimo Conti di Firenze.
Assistenti: Bura e Kasollari di Siena
Marcatori: 44° El Glid Y, 60° Senserini.

6 Comments
  1. dubbi 5 anni ago
    Reply

    Caro Ribolla dove sono i giovani che tanto dicevi di dare spazio, visto la matematica retrocessione?
    Che ridere.

  2. Luca Papini 5 anni ago
    Reply

    Per averci provato, insieme a noi, fino alla fine. Grazie comunque ragazzi!

    Oggi chiudiamo anzitempo la nostra stagione in promozione, con il pareggio con il Montecalvoli, siamo già retrocessi matematicamente.

    La squadra dei Miners, in questa sfortunata stagione, ha saputo comunque meritarsi, a prescindere dal risultato l’affetto dei suoi tifosi, grazie all’impegno profuso messo sempre in campo ed alla voglia di riuscire a rimanere in questa categoria, provandoci fino all’ultimo minuto.
    Non lo scopriamo oggi, basta vedere impegno, basta vedere che chi scende in campo “ha sposato una causa” per tributare, in ogni caso, il loro ringraziamento.
    E’ andata così questa stagione, domenica è arrivata la retrocessione matematica ma la squadra ha lasciato comunque lo “Scirea” a testa alta come ha fatto altresì nella maggior parte delle partite disputate fino ad oggi.
    E’ stata una stagione difficile, piena di complicazioni ma non è mai mancato l’impegno da parte di tutta squadra, l’impresa sportiva l’abbiamo tentata insieme, a braccetto, fino alla fine.
    Non ce l’abbiamo fatta, ma ci abbiamo provato ed è questo che fa la differenza.
    Dopo questa retrocessione non cambia di una virgola la stima verso voi atleti e l’affetto che questo paese prova nei vostri confronti e di chi l’anno scorso ha compiuto un miracolo sportivo, anzi, se possibile, è aumentato, avete dimostrato ancora una volta, se ce ne fosse stato il bisogno, di tenere a questa maglia in tutto e per tutto.

    Chiuderemo questa stagione tra circa un mese, ancora quattro partite dove probabilmente sarà difficile trovare gli stimoli giusti, ma spero sinceramente che questo bel gruppo di amici ancora prima che giocatori, onori questi colori fino in fondo, perchè sarebbe veramente ingiusto macchiare questa esperienza, seppur negativa dal punto di vista sportivo, senza onorare fino in fondo questo prestigioso campionato.

    A tutta la squadra, allo staff, al mister Frolli, ai dirigenti, nonostante la retrocessione, va un grazie per aver provato a compiere questa impresa sportiva; a chi era qua anche l’anno scorso va un grazie doppio, a tutti va tutto l’affetto possibile.

    Grazie per averci provato, per averci creduto. Grazie comunque ragazzi!

  3. mina 5 anni ago
    Reply

    “Parole parole parole” davvero bellissime parole ma queste le porta via il vento e rimangono i fatti e questi parlano chiaro: società non in grado di affrontare un campionato di Promozione. Auguri!

  4. Luca Papini 5 anni ago
    Reply

    di solito rispondo a chi si firma e non chi si nasconde dietro pseudonimi di fantasia, ma trovo strano commentare il “ringraziamento” che una Società vuol fare ai propri atleti che in questa annata hanno profuso SEMPRE un comportamento esemplare sul campo per impegno e spirito di sacrificio.
    Il resto sono veramente solo “parole” , che la Società abbia fatto degli errori è sacrosanto , forse è effettivamente il massimo che poteva fare in questo campionato , ma questo non toglie i meriti a questi ragazzi per l’impegno profuso

    • mina 5 anni ago
      Reply

      Nessuno toglie i meriti a questi ragazzi,anzi, le critiche sono rivolte solo ed esclusivamente alla società. Di nuovo auguri.

  5. Luca Papini 5 anni ago
    Reply

    Criticare una Società è più che legittimo, ma sarebbe molto più costruttivo una riflessione sullo stato del calcio grossetano, se un “paesino” come Ribolla si ritrova ad essere in questa stagione sportiva la quinta squadra del calcio provinciale dietro a Grosseto e Gavorrano e insieme ad Albinia e San Donato qualche domanda dobbiamo porcela tutti. Ci sono sicuramente dei fattori territoriali ed economici alla radice di tutto questo, però viene da pensare se in 20 km della FI-PI-LI ci sono 6 squadre in promozione e altre nelle categorie superiori, se quasi tutte queste società hanno più squadre in ogni categoria del settore giovanile dai nazionali passando per i regionali fino ai provinciali…. Se con Società professionistiche forti nel settore giovanile tutte relativamente vicine Come Empoli, Livorno e Pisa è relativamente più semplice trovare ragazzi con ottime doti calcistiche … Questa Società di questo povero paesino ha sicuramente fatto degli errori e ha pagato l’inesperienza e la sottovalutazione della categoria “Promozione” e ne ha pagato le conseguenze, ma comunque è arrivata in pochi anni ha giocarsi una chances in questo prestigioso campionato campionato , con una rosa giovane basta vedere l’età media della squadra e composta da molti ragazzi di ribolla o che provengano dal settore giovanile locale, e credo che sia una cosa positiva, ha un buon settore giovanile in crescita e sicuramente molti ragazzi della juniores la prossima stagione avranno la possibilità di mettersi in vista nel campionato di prima categoria. Quindi ogni persona è libera di criticare ma spesso si dovrebbe riflettere su molteplici aspetti relativi alla gestione di una Società e non soffermarsi solo su quello “che fa più comodo” vedere.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news