Vincenzo Camilli: “Per la Lega Pro sarà un testa a testa tra noi e il Grosseto”

I fratelli Camilli. In basso a destra, Vincenzo, mentre all'estrema sinistra c'è Luciano.

Viterbo. Vincenzo Camilli non è uno di molte parole, almeno a livello pubblico. Non lo è mai stato durante il periodo biancorosso e non lo è neppure ora, che è il presidente della Viterbese Castrense. Tuttavia, quando parla, Vincenzo non dice mai cose banali. Non l’ha fatto neppure stavolta,  con lui abbiamo fatto il punto della situazione in casa gialloblù. Tra i passaggi interessanti, da segnalare quello in cui Camilli junior ha analizzato come sia arrivato questo primo posto del Leone della Tuscia: <<…Abbiamo fatto fin qui un ottimo cammino, sono soddisfatto, il primato è arrivato a gennaio dopo una partenza negativa. Questa estate pensavamo di aver comprato una Ferrari, e invece ci siamo ritrovati una squadra non pronta a vincere campionato, non sotto l’aspetto tecnico, indiscutibile, ma sotto il profilo del sacrifico, della dedizione, della capacità di essere leader in campo e di creare un gruppo solido. Tutte componenti che sono essenziali e che mancavano. Siamo stati fortunati, ma anche bravi, a stravolgere la squadra, che adesso è forte e pronta a vincere>>. Alla precisa domanda, invece, su chi contenderà la vittoria del campionato ai gialloblù, Vincenzo ha detto: <<Quest’anno rispetto alla scorsa stagione ci sono più squadre forti. Del Rieti spesso si è detto che sono stati fortunati, ma se sono lì insieme a noi qualcosa di importante c’è. E poi si sono rinforzati. Però credo che alla fine sì, la vittoria finale se la giocheranno Viterbese e Grosseto, che sono le due squadre con un più alto tasso di qualità tecnica>>. Dunque, un riconoscimento diretto al valore della rosa biancorossa, indietro di un solo punto e vogliosa di riprendersi il primo posto in classifica. Comprensione, poi, per la freddezza dei viterbesi verso la quadra cittadina, con una presenza sugli spalti del Rocchi assolutamente non all’altezza delle aspettative, ma, appunto, giustificata. Infine, una notizia che non ha nulla a che vedere col calcio giocato, ma che è sempre un qualcosa di positivo e che riguarda direttamente la famiglia Camilli. Infatti, l’ex-Comandante unionista diventerà ancora una volta nonno, visto che Vincenzo, dopo la sorella Beatrice, gli regalerà una nipotina nel prossimo mese di maggio.  A tal proposito, il presidente gialloblù ha concluso così l’intervista: <<A maggio speriamo di festeggiare insieme tutti e due i traguardi>>.

3 Comments
  1. mare 4 anni ago
    Reply

    auguri SOLO per la nipotina…

  2. Manna da KL 4 anni ago
    Reply

    Faccio i migliori alla famiglia Camilli per l´arrivo della piccolina. Spero sinceramente che sara´l´unica cosa da festeggiare a Maggio (per loro).

  3. attilio regolo 4 anni ago
    Reply

    Come Grossetano tifoso dell’FC Grosseto la prima cosa che mi auguro e’ che il testa a testa sia tra il Grosseto e qualsiasi altra squadra ma diversa da quella del Sig. Vincenzo Camilli e che naturalmente nel testa a testa finale prevalga il Grosseto.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news