Manciano in casa, Roselle e San Donato alla ricerca di punti in trasferta

Questo fine settimana il Manciano è l’unica squadra maremmana che scende in campo tra le mura amiche. Mister Renaioli non potrà contare ancora sullo squalificato Berna, ma proverà fino all’ultimo momento a recuperare alcuni elementi che non sono al top fisicamente.

La delicatezza della partita impone ai biancorossi di serrare i ranghi: quello contro il Perignano è un match decisivo, specie se si guarda la classifica che vede gli ospiti indietro di tre lunghezze in classifica.

Con queste premesse è evidente che un passo falso significherebbe per il club mancianese rimangiarsi quanto di buono è stato compiuto finora, perciò l’intenzione dei biancorossi è più che mai quella di tornare a quella vittoria che manca ormai da troppo tempo sfruttando anche l’assenza per squalifica del perignanese Andreozzi.

Il San Donato è reduce dal prezioso 2-2 imposto al Roselle e va in trasferta a cercare di rendere la vita difficile alla Pro Livorno che sarà priva di Falleni, Spagnoli e Vannucci bloccati dal giudice sportivo.

Particolare attenzione dovrà essere rivolta al labronico Beltramme, miglior realizzatore di squadra e autentico faro della manovra, tuttavia i maremmani sperano di portare a casa un altro risultato di rilievo galvanizzati dalle recenti prestazioni positive.

Il tecnico Cinelli non deve fronteggiare assenze per squalifiche, ma sono in dubbio Rispoli per un problema muscolare ed il portiere Storai che è leggermente infortunato ad un dito. Nelle ultime settimane avere tutta la rosa a disposizione ha consentito all’allenatore maremmano di far emergere il vero valore della squadra e l’auspicio in casa biancoverde è che il periodo felice continui a portare punti utili alla salvezza.

Va in trasferta a Certaldo il Roselle alla ricerca di punti per tenere a debita distanza le inseguitrici. Consonni e soci nelle ultime settimane, nonostante qualche minima sbavatura, sono riusciti a mantenere immutato il vantaggio sul Cecina e questo non può che tenere alto il morale in casa rosellana.

Non saranno della partita Boni e Kacka e potrebbero mancare anche Vento e Colorno, tuttavia i termali partono senza dubbio favoriti e consapevoli del netto divario che li separa dai viola tredicesimi in classifica. Il Cecina ospita il casa l’Asta e la speranza del Roselle è che la formazione senese riesca a bloccare i rossoblu livornesi: in un campionato equilibrato come questo, un risultato del genere è tutt’altro che improbabile.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news