Connect with us

Grosseto Calcio

L’esperto di Gs ci presenta la Cuoio

di Giovanni Vittorio calcio in seconda fila Pasquale

L’attore Claudio Bisio durante una gag a Mai dire gol, programma Mediaset con la Gialappa’s Band

Ultima giornata del girone di andata. Allo Zecchini arriverà la Cuoiopelli, una delle big del girone, con la quale il Grosseto lo scorso anno ha dato vita a scontri accessissimi, tra veri e propri titani.

Nel campionato passato la classifica finale ha visto Sangimignano e Cuoiopelli a braccetto in testa e il Grosseto (inizialmente favorito) solo terzo, ma quest’anno le parti si sono invertite, almeno fino ad oggi che siamo a dicembre.

La Cuoiopelli dopo la bellissima stagione scorsa, con la Serie D sfumata solo ai rigori nello spareggio per il primo posto contro il San Gimignano e poi fermata dalla Torres nelle semifinali nazionali dei play-off, ha cambiato diverse pedine.

Il lavoro preciso e meticoloso del ds Marcheschi, sotto l’occhio vigile del direttore generale Pagni, ha portato a vestire la casacca biancorossa diversi nuovi giocatori. In porta è giunto il portiere Grasso (’99, lo scorso anno alla Pianese e prima ancora nel Montecatini), ma la difesa è rimasta pressoché immutata con le colonne centrali Botrini (’98) e Mancini (’94), mentre sugli esterni ci sono sempre le frecce Rossi (’93) a destra e Battistoni (’92) a sinistra, salvo gli inserimenti di quote come Raffaelli (2001, dalla Lucchese Berretti) o Landi (2000, dalla Juniores del Ponsacco).

A centrocampo, invece, lo scorso anno sul finire di stagione si è infortunato gravemente il leader Caciagli (’89, ex-Gavorranno, ancora in rosa) e così il ds Marcheschi è andato fino in Liguria per prendere Francesconi (’88) dal Vado Ligure, un elemento con trascorsi di rilievo in D. Sempre dal Vado, poi, è arrivato anche l’attaccante Mengali (’90), sicuramente il giocatore (con trascorsi in D) più pericoloso e prolifico tra i santacroscesi.

Sempre a metà campo troviamo i riconfermati Morelli (’95) e Niccolai (’94), poi è arrivato il jolly Paolicchi (91) dal Ponte Buggianese e a campionato iniziato Bellemo (’98), la stagione scorsa in D col Ponsacco, un giocatore in grado di ricoprire diversi ruoli. Nella finesta autunnale di mercato, invece, sono arrivati Ghelardoni (’94) dal Cecina e Benvenuti (2000) dal Prato, giovane di belle speranze.

In attacco all’inizio il club ha puntato forte su Raffi (’91), giunto dalla Larcianese, ma il giocatore non ha reso o forse ha deluso le aspettative, fatto sta che pochi giorni fa le strade della Cuoio e dell’attaccante di Massa si sono divise, con Raffi approdato al Ponte Buggianese, dove ha esordito domenica scorsa. Dell’altro attaccante, Mengali, abbiamo già detto, mentre non abbiamo ancora raccontato l’arrivo in biancorosso di un giovane di qualità, Mancini (2000), dalla Primavera dell’Entella. Comunque, nella finestra di mercato appena chiusa, dopo aver cercato insistentemente Fusco (ex-compagno di reparto di Mengali al Pietrasanta, dove insieme hanno segnato 42 gol), è arrivato dall’Aglianese, in D, un colpo da novanta: Tempesti (’94). Si tratta di un attaccante che ha vissuto l’ultima stagione in chiaro-scuro a Montecatini, ma è uno che ha giocato in Serie C nel Tuttocuoio, nel Cuneo, nel Teramo e nel Gavorrano. Giunto alla Cuoio due settimane fa, ha bagnato il suo esordio con un gol.

Nonostante la Cuoiopelli sia distante ben 14 punti dal Grifone, è importante evidenziarne la solidità difensiva, visto che la squadra di Cipolli vanta la terza difesa meno battuta con 13 reti subite, mentre primi sono Grosseto e Fucecchio con 11. Tuttavia, se togliessimo gli ultimi 3 gol, subiti in casa domenica scorsa dal Montecatini, quello santacrocese sarebbe un vero e proprio fortino.

Alla guida tecnica c’è il riconfermatissimo Andrea Cipolli, uno che ha giocato in Serie C vincendo diversi campionati. Nonostante la giovane età, dunque con un curriculum ancora breve come allenatore, il mister ha già nel suo palmares due campionati di Promozione vinti: uno qualche anno fa con la Cuoiopelli (dopo un testa a testa con tanto di spareggio con il Piombino), mentre l’altro 2016-17, riportando il Fucecchio in Eccellenza dopo circa un decennio.

L’ex di giornata sarà Luca Andreotti, in gol lo scorso anno allo Zecchini.

Dopo il focus sull’ultimo avversario del Grifone nel girone di andata, visto che siamo in prossimità delle feste, auguro a tutti (a cominciare dai lettori di Gs) un sereno e felice Natale oltreché uno splendido 2019.

Giornalista pubblicista, è appassionato di calcio e statistiche sportive. Vanta esperienze e collaborazioni col Guerin Sportivo (al tempo diretto da Marino Bartoletti), Telemaremma, Tv9, Calciotoscano.it, Biancorossi.it, Vivigrossetosport.it, Tuttob.com e Pianetab.com. All'inizio si è occupato principalmente di Serie B e di Lega Pro, poi anche di Serie D e di Eccellenza. È co-autore del libro Cento passi nella storia, scritto in occasione dei 100 anni dell'Us Grosseto. Da novembre 2014 è il vice-direttore di Grosseto Sport. Conduce la trasmissione web Il lunedì del Grifone ed è il commentatore delle partite dell'Us Grosseto su Gs Tv.

Advertisement
Click to comment
0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

 

 




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x