Connect with us

Grosseto Calcio

Gs intervista Riccardo Cretella: “A Grosseto ho ritrovato l’entusiasmo di giocare. Vi presento Fiamma”

Grosseto Riccardo Cretella, grossetano e giocatore del Grosseto, a margine della puntata de Il lunedì del Grifone ha risposto alle domande di Gs.

Riccardo, sei appena tornato a giocare dopo aver rimediato una frattura del metacarpo alla mano destra, com’è andato il rientro sul terreno di gioco?
<<Bene, in fondo non avevo praticamente smesso di allenarmi coi compagni, sono rimasto fermo solo nei giorni in cui attendevo l’operazione alla mano. Ho saltato due partite di campionato e una di coppa, poi a Fucecchio rieccomi campo con sensazioni nella norma>>.

Il Fucecchio ha imposto una clamorosa battuta di arresto al cammino del Grosseto; ti sei guadagnato un rigore (che c’era) e lo hai trasformato, che impressioni hai ricavato dal campo?
<<Loro sono una formazione forte fisicamente, con attaccanti molto veloci, difendevano molto bassi per poi ripartite con la profondità. Sapevamo le loro caratteristiche e su quelle abbiamo preparato la gara. Subire il gol dopo tre minuti è stato qualcosa che sicuramente ha cambiato il nostro modo di giocare, abbiamo provato ad attaccarli, ma con troppa frenesia e quasi mai siamo riusciti ad esercitare forte pressione. Il terreno di gioco poi era pieno di buche riempite di sabbia: fare il gioco loro, lanciare lungo per le punte, era sicuramente lo schema di gioco meno penalizzante>>.

Vi sentite ridimensionati dopo questa brutta sconfitta? C’era troppa euforia prima?
<<No, per fare 13 risultati utili serve che la testa sia sempre lì, bella concentrata. Le ragioni del 4-1 le analizzeremo col mister all’interno dello spogliatoio rivedendo la partita come abbiamo sempre fatto. Dobbiamo dare subito un segnale al campionato e ripartire sin da sabato contro il Montecatini con una prestazione delle nostre. Ci serve pazienza perché tutte le avversarie ci attendono ben chiuse in difesa, noi dobbiamo stare in campo senza farci prendere dalla frenesia, se giochiamo come sappiamo il gol lo troviamo sempre>>.

Veniamo alla tua carriera recente, Riccardo Cretella ad appena 24 anni approda al Grosseto passando dalla Serie C all’Eccellenza Toscana, sembra un controsenso nel mondo del calcio. Quali sono state le tue motivazioni?
<<Avevo necessità di ritrovare l’entusiasmo. Dopo sette anni passati a Gavorrano alle ore 23 dell’ultimo giorno del mercato di trasferimento invernale sono approdato al Teramo, non mi sarei aspettato un trattamento del genere; là mi sono trovato in una situazione difficoltosa finita con una salvezza sofferta. Quando Simone Ceri mi ha chiesto di unirmi al Grosseto subito dopo la fine dei playoff ho accettato. Per me che dai 5 anni di età era normale andare a vedere le partite del Grosseto con il babbo tifoso è stato il modo di ritrovare motivo di gioia nello scendere in campo. Devo dire che mi sto trovando davvero benissimo>>.

La tua ragazza Fiamma Ceccherini invece è stata ingaggiata da noi ed ha fatto l’esordio lunedì in trasmissione, dì la verità: ha accettato di venire come ospite a Gs solo per sorvegliarla…
<<No, no; si è trattato di una casualità. Avevo già dato la parola a Yuri (Galgani, ndr.) da tempo, ho saputo solo domenica che ci sarebbe stata anche lei. Io e Fiamma ci conosciamo da tre anni, dall’anno in cui abbiamo fatto i playoff col Gavorrano e da allora siamo coppia fissa. In trasmissione è stato divertente averla accanto, quanto alla sua bravura la scoprirete da soli>>.

Advertisement
Click to comment
0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

 

 




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x