Seconda Categoria “G”: continua il duello Torrenieri-Orbetello

Nella foto Cervetti del Cinigiano

Grosseto. L’Orbetello supera a pieni voti l’esame La Sorba, respinge al mittente chi prevedeva una imminente crisi lagunare e lancia apertamente il guanto di sfida al Torrenieri per la vittoria del campionato. Nel successo per 4 a 1 contro La Sorba c’è tutto questo, il gol che ha portato in vantaggio la compagine senese anziché disunire e innervosire l’Orbetello ha fatto tirare fuori l’orgoglio della squadra di Diego Di Chiara. Le doppiette di Schiano e Mimiri sono il sigillo ideale perché quando in una squadra segnano le punte è indice di salute.

La contemporanea vittoria del Torrenieri sul campo del Saurorispescia non ha cambiato il senso di questa giornata perché si sapeva che in questo turno era l’Orbetello la squadra che rischiava maggiormente e la compagine lagunare ne è uscita alla grande, rafforzata nella convinzione che per vincere il campionato il Torrenieri sarà l’avversario più ostico, sarà difficile superarlo ma non sarà impossibile.

Tra le inseguitrici distanziate di quattro lunghezze si rifà sotto il Sorano che vince per 5 a 3 sulla Maglianese che aveva il morale alle stelle dopo il successo sull’Orbetello. Questa vittoria pone in rialzo le quotazioni della squadra di Mirto ma adesso Scatena e compagni dovranno essere bravi a dare continuità al loro rendimento e soprattutto a dimostrare anche in trasferta di essere all’altezza della situazione. La squadra del momento è comunque la Marsiliana che è stata capace di vincere in rimonta sul campo di un Cinigiano che era in serie positiva da cinque giornate. Alla squadra di Lorenzo Scheggi non è bastato andare in vantaggio con il gol del solito Panfi perché il risultato è stato ribaltato con la rete dell’esperto Tagli e con la marcatura decisiva di Barbini che Marco Anselmi ha mandato in campo nel momento giusto. Tra le squadre che rischiano di avere troppi rimpianti per le tante occasioni sprecate c’è il Sant’Andrea che ha frenato il Pienza ma non è riuscito a stopparlo malgrado i tre gol siglati dal bomber Falciani.

Dopo il pareggio a reti bianche di Arcidosso la squadra di Giorgio Guidi ha evidenziato i consueti vizi e virtù: ai tanti gol segnati corrispondono troppe reti incassate. Dopo la vittoria sull’Aldobrandesca Arcidosso griffata dalla doppietta di Mucciarelli il Radicofani si trova più vicino alla zona playoff che a quella playout e per la squadra di Emilio Baldoni è un bel motivo di soddisfazione. Il Santa Fiora inizia a far vedere il proprio valore rifilando un perentorio 5 a 2 al Porto Ercole. Un risultato che per certi versi può essere definito di portata storia è quello ottenuto dal Punta Ala sul terreno di gioco dell’Invicta. La squadra di Mister Rosselli si è imposta per 2 a 0 festeggiando la prima vittoria in assoluto in seconda categoria e questo successo non è importante soltanto dal punto di vista statistico perché rimette il Punta Ala in piena corsa per la salvezza dopo avere raggiunto il Saurorispescia in ultima posizione ed essendo a due soli punti di distacco dall’Invicta e dall’Aldobrandresca Arcidosso.

3 Comments
  1. Luca9219 3 anni ago
    Reply

    Forza Orbetello!!

  2. gian marco bosi 3 anni ago
    Reply

    Forza Leone

  3. Alicro 3 anni ago
    Reply

    Il primo gol del Pienza nella partita con il Sant’Andrea è stato segnato da bomber Rosadini e non da Peruzzi

Rispondi a gian marco bosi Annulla risposta

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news