Connect with us

Calcio

Alla scoperta di Ivan Varone, probabile centrocampista biancorosso

Published

on

Ivan Varone, futuro centrocampista biancorosso, è nato a Napoli in data 11 ottobre 1992. Si tratta di un centrocampista centrale davvero ben strutturato, visto che è alto 186 cm. e pesa 79 kg. Come caratteristiche tecniche, stiamo parlando di un destro naturale, capace di usare con una certa disinvoltura anche il sinistro. Varone è in grado sia di impostare che di fare interdizione, come dimostrato nella sua pur breve carriera. Inoltre, è dotato di un gran tiro dalla distanza e sa battere efficacemente le punizioni. Ha altresì un ottimo tempismo negli inserimenti, mentre di testa, nonostante l’altezza, può sicuramente migliorare. Di lui dicono che dà tutto per la maglia che indossa, unendo quantità e qualità. Fuori dal campo, ci hanno parlato di un ragazzo senza grilli per il capo e dalla vita molto normale e regolare. Insomma, uno che si comporta da professionista, perché il suo sogno è sicuramente quello di arrivare in alto. Facciamo, però, un piccolo passo indietro e vediamo di conoscere la storia calcistica di questo giocatore. Ebbene, da Napoli, a 11 anni, c’è stato il trasferimento con tutta la famiglia a Vignola, in Provincia di Modena. Là, in pratica, è avvenuta la crescita nei seguenti settori giovanili: Virtus Castelfranco Emilia, Boca Pietri Carpi e Spal. Nella stagione 2009-10, poi, Varone ha fatto il suo esordio nel calcio vero, in Serie D, proprio col Boca, raccogliendo 2 presenze. L’anno successivo, sempre in D, ha disputato una stagione straordinaria col Santarcangelo di Romagna, club col quale è stato promosso in Seconda Divisione. Con la maglia romagnola ha disputato 24 partite e ha messo a segno 3 reti. Viste le grandi prestazioni offerte, il Siena non si è fatto scappare il ragazzo e lo ha portato in bianconero per farlo giocare con la formazione Primavera (con la quale, poi, ha segnato ben 3 reti ai pari età del Grosseto, ndr). Mister Sannino, ad esempio, ha sempre stravisto per lui e l’ha fatto allenare frequentemente con la prima squadra, dove il ragazzo ha cercato – con grande umiltà – di rubare il mestiere a D’Agostino. Purtroppo, però, proprio quando l’esordio in Serie A si è fatto concreto, un brutto infortunio alla spalla, recidivante, ha costretto il ragazzo ad operarsi. Una volta guarito, il Siena l’ha mandato a giocare ancora in D, nella Virtus Pavullese, dove ha messo a segno 8 reti in 9 incontri. Inevitabile, quindi, la chiamata a gennaio 2013, da parte di una squadra di II Divisione, il Castiglione, club col quale il giovane centrocampista ha disputato 10 incontri. Nell’ultima stagione, invece, Varone è stato ingaggiato in D dal Formigine (anche con tale formazione, in Serie D, 10 presenze), ma a dicembre 2013 è passato all’Olbia (allenato da Biagioni, ndr), nella stessa categoria. Con gli isolani ha disputato un bellissimo girone di ritorno con 14 presenze impreziosite da 2 reti, segnate, peraltro, giocando da incontrista. Al momento, in attesa di firmare col Grosseto, Varone ha rifiutato diverse offerte, perché, ci hanno detto, reputa la piazza maremmana il posto ideale dove giocare a calcio.

Pavullese-Massese 1 a 3 (rete di Varone su punizione dalla lunga distanza)

Pistoiese-Pavullese 3 a 1 (andare al minuto 2′ e 05″ del video per vedere il gol da fuori area di Varone)

Advertisement
12 Comments

12 Comments

Leave a Reply

Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 

 

Advertisement




Copyright © 2020 GrossetoSport Testata giornalistica iscritta al tribunale di Grosseto 8/2011 Direttore responsabile: Fabio Lombardi