Sanitaria Gea torna in campo mercoledì nella finale contro la Pielle Livorno: un’altra vittoria garantirebbe la serie B

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ci sarà un’intera città mercoledì sera  (salto a due alle 20,30 al Palasport di Austria) a tifare Sanitaria Ortopedica Grosseto nella seconda gara della finale per la promozione in serie B femminile. Le ragazze di David Furi hanno compiuto domenica sera la straordinaria impresa di espugnare il Pala Cecioni e di infliggere la prima sconfitta stagionale (dopo 24 successi di fila) alla corazzata Pielle Livorno, con una prestazione davvero incredibile, fatta di cuore, carattere e tanta grinta. Il quintetto di casa è rimasto sorpreso dall’ardore biancorosso e non è riuscito a trovare la giusta contromossa.

La Sanitaria Gea ha adesso un’occasione unica per regalare agli appassionati di pallacanestro uno storico salto di categoria. Nessun quintetto rosa è riuscito a fare tanto. In quaranta minuti Marta Nalesso e le sue compagne hanno la possibilità di scrivere un nuovo capitolo di questa disciplina in Maremma. Per ripetere l’exploit di garauno, nella quale le grossetane hanno chiuso sotto nel punteggio solo il primo quarto, servirà un’altra prova super, forse anche migliore anche perché la Pielle  nelle ultime ore avrà certamente studiato la maniera di pareggiare i conti e giocarsi le sue chance nella “bella” di lunedì sera.

«Non abbiamo fatto ancora  niente – dice il coach David Furi – ma è stata una soddisfazione immensa. Le ragazze mi hanno fatto un super regalo, mettendo la ciliegina su una torta gustosa: è stato un mega traguardo infatti arrivare secondi il regular season e qualificarsi per la finale in due incontri».

«I playoff sono partite particolari – prosegue Furi – la Pielle è scesa in campo credendo di poter fare un solo boccone di noi, dopo la vittoria di cinquanta punti nella fase ad orologio. Un errore che ha pagato caro. In gara1 abbiamo mostrato le nostre grandi qualità. Godiamoci questo momento, ma allo stesso tempo proviamo tutti insieme a vedere cosa succede nella seconda partita. Noi ci proveremo. Nonostante la vittoria di Livorno non abbiamo niente da perdere».

David Furi e Luca Faragli per questa gara che vale un’intera stagione avranno a disposizione lo stesso organico di gara1 e per cementare ancor di più il gruppo potrebbe sedere in panchina anche Chiara Camarri, convalescente dopo un’operazione al crociato, che sta accompagnato passo dopo passo le compagne in questa avventura nei playoff.

Lo staff tecnico ha convocato tredici giocatrici: Asia Severini, Giulia Camarri, Caterina Mancioppi, Chiara Camarri, Marta Nalesso, Francesca Benedetti, Chiara Cazzuola,  Sarah Tamberi, Elena Furi, Bianca Bellocchio, Beatrice Balestrazzi, Costanza Balestrazzi, Angela Sposato. 

Finale serie C. Pielle Livorno-Sanitaria Ortopedica Grosseto 0-1 (39-43). Gara2 mercoledì ore 20,30; ev. gara3 lunedì ore 21.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news