La Gea cerca il pass per la finale sul parquet del Club Biancoverde Firenze senza Matteo Perin

Matteo Perin (Gea Grosseto)

Al Pala Coverciano di Firenze va in scena mercoledì sera  (inizio alle 21,15) il secondo atto della semifinale per la promozione in serie C Silver tra Gea Basketball Grosseto e Club Biancoverde. Il quintetto biancorosso di Pablo Crudeli si è presenta a Firenze con una gara di vantaggio, in virtù dell’incredibile successo di domenica sera al Palasport di via Austria per 74-72, al termine di un match risolto dopo un overtime, con la Gea che ha cambiato l’inerzia della gara a sette minuti dalla fine dei tempi regolamentari, rimontando dal 46-59 al 64-64 sul tabellone al suono della sirena. Nei cinque minuti straordinari, poi, Santolamazza e compagni sono riusciti a spuntarla sui vivaci avversari, che hanno recuperato dal 70-65 al 72-72 prima di arrendersi definitivamente sul canestro di Jacopo Roberti. 

Per arrivare alla finale, però, la Gea dovrà mettere in tasca un altro successo e stasera, visto l’andamento di gara1, non sarà facile portare a casa il 2-0. Crudeli dovrà tra l’altro fare a mano del top scorer della prima sfida, Matteo Perin (che ha chiuso a 7/13 da due e 8/9 nei liberi), al fianco della moglie che ha programmato proprio per mercoledì il parto all’ospedale Misericordia. Nell’allenamento di lunedì coach Crudeli ha lavorato per trovare alternative al gioco di Perin, che prevede improvvise accelerazioni all’interno dell’area per mettere in difficoltà la difesa avversaria. La Gea, che in gara1 ha tirato con il 45% di realizzazione da due punti (27/60) contro il 34,7% ospite (17/49), è apparsa fisicamente pronta ad un’altra battaglia, su un campo, quello del Biancoverde, difficilissimo, visto che i fiorentini (8/30 dalla lunga distanza) si sono dimostrati in buona condizione. Gli otto moschettieri biancorossi (Furi, Santolamazza, Zambianchi, Roberti, Morgia, Romboli, Ricciarelli, Canuzzi), che saranno assistiti da tre-quattro under 18 faranno di tutto per chiudere subito i conti, magari per dedicare il successo a babbo Matteo. Sapendo di avere comunque a disposizione garatre davanti al pubblico amico. Serviranno il giusto approccio mentale, la massima concentrazione e tanta dose di carattere. Le doti insomma che hanno permesso alla formazione maremmana di arrivare alla 34ª partita della stagione con un record di 27 vittorie e sei appena sei sconfitte. 

I convocati: Canuzzi, Piccoli, Zambianchi, Romboli, Morgia, Furi, Ricciarelli, Santolamazza, Gruevski, Roberti, Bocchi, Baffetti.

Semifinali serie D. Gea Grosseto-Biancoverde Firenze 1-0 (74-72 d.t.s.) Gara2 mercoledì 22 alle 21,15; ev. gara3 domenica 26 alle 20,30 a Grosseto).

Lotar Campi Bisenzio-Laurenziana Firenze  0-1 (65-69). Gara2 giovedì 23 alle 21, ev. gara3 sabato 25 alle 21 a Campi Bisenzio).

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news