45^ coppa Bruno Passalacqua, girone B: l’Orbetello crea ma sbatte su Bertocci, MassaValpiana, punto d’oro

OrbetelloMassa Valpiana: 0-0

Orbetello: Battisti, Fois, Polidori, Gargelli, Pizzuto, Nieto Emiliano (dal 36’st Spaggiari), Ronchetti, Barbini, Del Sarto (dal 22’st El Guerouani), Nieto Giacomo (dal 15’st Bosi), Podestà. A disposizione: Garofani, D’angelo, Petcoglo, Marconi, Buemi, Romano. All: Di Chiara. 

Massa Valpiana: Bertocci, Castellazzi, Tucci (dal 47’st Cappellini), Mattafirri, Guareri, Raspanti, Falzone Darian, Salvadori (dal 42’st Sumin), Falzone Gabriel, Boccabella (dal 38’st Gorelli), Santini (dal 24’st Gorelli). A disposizione: Gherardini, Magnaricotte, Rosti, Corrieri. Alla Cavaglioni. 

Ammoniti: Polidori, Gargelli, Barbini (O) Darian Falzone, Salvadori (M)  Angoli: 7-4 Recupero: 0’ – 4’ 

Grosseto. Seconda partita del girone B che va a chiudere la seconda giornata anche inane eh sto raggruppamento che vede in testa il Gavorrano con 6 punti inseguito dal MassaValpiana a quota tre punti con Orbetello e Marina a quota 0. 

Prima frazione dove le due squadre si affrontano a viso aperto collezionato a testa almeno tre occasioni limpide per passare in vantaggio, ma da una parte la sfortuna e dall’altra un super Bertocci, negano il gol alle due formazioni. Al 16’ arriva la prima grande occasione della partita per ila MassaValpiana che da azione d’angolo di Tucci dalla destra pesca Castellazzi in area di rigore lasciato colpevolmente solo di colpire con il terzino destro che impatta bene la sfera spedendola però contro il palo alla sinistra di Battisti. Risponde l’Orbetello con una bella percussione di Podestà ma il suo tiro termina di poco al lato. Le azioni dell’Orbetello si sviluppano molto sulla fascia di destra con uno scatenato Ronchetti pronto sempre ad infilare la difesa con accelerazioni improvvise e numeri da capogiro. È lui che spesso e volentieri sfonda in area di rigore cercando spesso il traversone, senza però trovare compagni a rimorchio per interventi miracolosi degli avversari. Al 25’ un super Bertocci dice di no ad un’ennesima percussione di Ronchetti allontanando la minaccia con la manona. Al 33’ arriva un doppio miracolo di Bertocci che sulla conclusione molo ravvicinata di Del Sarto si esalta dimostrando prontezza di riflessi e ottima tecnica abbassando la saracinesca al numero 9 in maglia bianco celeste. Poco dopo è di nuovo Podestà a seminare il panico e calciare da ottima posizione non inquadrando però lo specchio della porta di pochissimo. Nel finale di primo tempo arrivano due grandissime opportunità, una per parte: al 41’ si scatena una mischia fuoribonda sulla linea di porta dell’Orbetello su un’azione d’angolo con un batti e ribatti proprio sulla linea, Battisti in qualche modo salva la situazione con veementi proteste da parte del MassaValpiana che reclamava che la palla avesse superato la linea e fosse dunque entrata ma non è dello stesso avviso il direttore di gara che lascia correre; Battisti, con la palla in mano e nel,a confusione generale, rilancia lungo per lo scatto di Ronchetti che approfitta di un errore di un difensore e si invola da solo verso la porta, conclude con il destro ma la palla sfila sul fondo di un nulla, ma decisiva, ancora una volta, la parata di Bertocci che tocca quel tanto che basta per evitare il gol. La prima frazione, frizzante e molto divertente, si chiude sullo 0-0 con le due formazioni che hanno sfiorato a più riprese il gol.

Nei secondi 45 minuti abbiamo assistito ad un calo fisico evidente del MassaValpiana con l’Orbetello bravo a prendere piano piano campo creando varie chance di segnare: al 2’ minuto Podestá parte in contropiede servendo Ronchetti in area di rigore il quale però viene anticipato all’ultimo istante da un difensore. Al 21’ è uno scatenato Podestà che dopo aver duettato con Barbini sulla destra entra in area e spara con il destro sulprimo palo costringendo Bertocci a rifugiarsi in angolo. Al 31’ altro tiro di Podestà, questa volta su punizione diretta, con Bertocci che para a terra. Nel finale di gara mister di Chiara schiera tutti i suoi giocatori offensivi perchè il pareggio obiettivamente, serve poco all’Orbetello con il MassaValpiana che regge e rimane aggrappata al pareggio con le unghie e con i denti anche se, nel primo dei quattro minuti di recupero, trema quando Podestà salta quattro uomini nella metà campo offensiva e una volta dentro l’area di rigore spara con il destro trovando però la deviazione di un avversario che inchioda il risultato sullo 0-0. Un punto d’oro per il Massavalpiana al quale basterà un punto per qualificarsi mentre l’Orbetello dovrà assolutamente vincere con il Marina sperando in un favore dld Gavorrano. 

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news