Gavorrano-Alessandria 0-1, Vetrini: “Dispiaciuti per i rigori, avevamo fatto grande prestazione. La corsa salvezza? Tutti devono fare il loro dovere”. Marcolini: “Prova di carattere contro una squadra tosta”

Filippo Vetrini

Grosseto – La battuta d’arresto di oggi non deve far perdere di vista l’obiettivo. È ciò che traspare dalle parole del dg del Gavorrano, Filippo Vetrini, intervenuto in conferenza stampa al termine della partita persa contro l’Alessandria per 0-1, dopo aver fallito due calci di rigore. «Il giudizio dell’incontro passa per forza dagli episodi dei rigori. Nel complesso però abbiamo offerto un’ottima prestazione contro la squadra a mio avviso più forte del campionato […] È una delle poche partite dove non mi sento di fare alcun appunto nei confronti dei nostri ragazzi. Oltre ad avere tre-quattro occasioni nitide e due rigori a favore credo che contro l’Alessandria non avremmo potuto fare di più». Sulla corsa salvezza: «Se siamo arrivati a parlare di salvezza diretta vuol dire che abbiamo fatto un ottimo lavoro. Il giudizio finale lo darà il campo, noi però dobbiamo riuscire a mantenere l’intensità che abbiamo avuto nelle ultime due partite. Naturalmente quello che sarà non potrà dipendere solo da noi ma anche dagli altri […] a questo proposito mi auguro che tutti facciano il loro dovere, come è stato oggi per l’Alessandria. Spero che alla fine dei giochi possa festeggiare la salvezza la squadra più meritevole. 

Negli ospiti, il tecnico Michele Marcolini si è detto molto soddisfatto della prova di carattere dei suoi: «Oggi hanno giocato molti ragazzi che fino ad ora avevano avuto poche possibilità, e la risposta è stata ancora una volta positiva. Ho voluto dare più spazio per agire a Bellazzini e sono molto contento che sia riuscito a trovare il gol, così come sono contento di questo gruppo. Il Gavorrano? È una squadra molto fisica e un avversario tosto […] oggi ci hanno impegnato seriemente, e sono sicuro che lotteranno per la salvezza fino alla fine. Abbiamo cercato di chiudere gli spazi a Vitiello perchè è il giocatore che garantiva più idee al loro centrocampo». Sulla finale contro la Viterbese Castrense: «sappiamo che sarà un’altra partita decisiva, e oltre al risultato, che vogliamo assolutamente conseguire, giocare queste sfide è motivo di grande orgoglio per noi e per i tifosi».

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In the news
Gs

GRATIS
VIEW